È ora di scoprire se il trattamento ha avuto successo

Autore del libro "Waiting for a Tube Baby" pubblicato da ─░┼čbank Cultural Publications Gonca Senozenguarda il processo psicologico vissuto nel trattamento della fecondazione in vitro attraverso gli occhi della donna, dell'uomo e della coppia. E offre indizi per un'esperienza più sana di questo processo.

Il periodo di attesa di 11 giorni è terminato, cosa sta succedendo in questa fase?

Se si è verificata una gravidanza, c'è una grande felicità. Il paziente viene al controllo del medico 10 giorni dopo e l'ecografia esamina se la sacca si è formata. In caso contrario, sembra che si sia verificata una "gravidanza chimica" e la coppia deve affrontare un'intensa delusione. Se la sacca è visibile, dopo 10 giorni, il battito cardiaco del bambino è a riposo.

Se c'è un battito cardiaco, allora va tutto bene. Se non c'è battito cardiaco, sembra che si sia abortito. In altre parole, sebbene la gravidanza possa apparire nell'analisi del sangue a seguito del trattamento di fecondazione in vitro, non si dovrebbe essere sicuri di vedere il sacco e il battito cardiaco. Perché la maggior parte delle perdite e degli aborti si verificano in questo periodo.

Ci sono punti da considerare mentre si riporta la notizia?

Il raggiungimento di un risultato positivo è uno dei lavori preferiti del team di fecondazione in vitro. Penso che sia importante che la persona che dà la notizia sia chiara e naturale. Senza indugi e imbrogli, senza abbellire con le ama. È importante tacere dopo aver dato la notizia e dare tempo al paziente. In altre parole, al paziente dovrebbe essere consentito di reagire e sperimentare le proprie emozioni. In quel momento, la peggiore consolazione per il paziente: "Non essere triste", "Non essere triste, ci riproverai". Una persona non può ricominciare a sperare senza provare la sua tristezza. La speranza può venire solo dopo una sensazione di delusione.

Cosa succede quando il trattamento non finisce come desiderato?

C'è un senso di perdita e lutto. Tuttavia, poiché la nostra società non è abituata a piangere la perdita di ciò che è fisicamente inesistente, la perdita della coppia non viene riconosciuta o addirittura ignorata. Successive prove di fecondazione in vitro possono portare a una grave depressione dopo un po ', se le emozioni che sorgono vengono ignorate e se sono sempre concentrate sul trattamento successivo.

Diciamo che la gravidanza è avvenuta anni dopo. Allora che tipo di processo psicologico sta accadendo?

In questo caso, potrebbe essere difficile per la madre legarsi all'embrione. Perché la madre è abituata alla sensazione di perdita e tristezza che prova costantemente durante i trattamenti che non possono sfociare nel modo desiderato. Anche se ora è felice, la possibilità di perdere di nuovo il suo bambino la mette molto a disagio. Pertanto, cerca di proteggersi emotivamente non lasciandosi prendere dall'idea che avrà un bambino. Per poter dire a se stesso: "Non ero attaccato comunque" se si verifica un aborto spontaneo.

È importante che le coppie piangano insieme?

I coniugi preferiscono provare sentimenti di tristezza, perdita e lutto senza rivelare all'altro. Eppure devono piangere insieme. In effetti, li avvicina e li aiuta a stare più forti. Quindi la regola d'oro: se c'è perdita e lutto, sperimentalo in coppia. Lascia che la donna viva la sua parte del lutto e l'uomo la sua parte. Se l'uomo è fermo, questo non significa che la donna sarà meno turbata. Al contrario, la donna si fa carico di tutta la tristezza da provare.

Come possono le coppie sapere che sono pronte a interrompere del tutto il trattamento?

Quando iniziano a provare riluttanza, è meno probabile che aderiscano al trattamento. Possono saltare un appuntamento dal medico, dimenticare di prendere i farmaci o prenderli in tempo. Gli aghi che prima non facevano male possono diventare dolorosi. Tutto questo è un segno di frustrazione e mancanza di motivazione dal trattamento.

EMOZIONI DELLA DECISIONE DI RINUNCIA

* Perdita di un figlio con un legame genetico ricondotto al coniuge,

* Perdita di età / periodo di parto,

* La perdita di uno stile di vita incentrato sul bambino,

* Perdita di continuità genetica che collega il passato con il futuro,

* La perdita della sensazione che le nostre vite siano sotto il nostro controllo.

messaggi recenti