Cos'è la miocardite, quali sono i sintomi?

Nelle malattie causate da virus, si osservano principalmente problemi nel tratto respiratorio superiore, questa condizione è chiamata influenza. Inoltre, i virus colpiscono molti sistemi di organi, alcuni virus possono colpire organi come il fegato e questa condizione è chiamata epatite. Alcuni dei virus sono noti per causare problemi cardiaci, anche se non molto spesso. Questi problemi spesso progrediscono con sintomi sottili e non causano problemi cardiaci permanenti. Tuttavia, la malattia chiamata miocardite può essere molto grave in alcuni pazienti e può causare insufficienza cardiaca a lungo termine.

Cos'è la miocardite?

La miocardite è una rara malattia infiammatoria del muscolo cardiaco, rappresenta circa il 25% delle malattie del muscolo cardiaco. È caratterizzato da un deterioramento delle cellule muscolari cardiache. È una malattia importante in quanto causa problemi a lungo termine nel muscolo cardiaco. Non conosciamo la sua vera frequenza perché in molti pazienti progredisce con sintomi molto lievi e il tasso di recupero completo è alto.

Quali sono le cause della miocardite?

La causa più comune di miocardite sono le infezioni da virus. Tra le infezioni da virus, "cocsackie" e adenovirus sono i fattori più comuni. Oltre a questi virus, è noto che tutti i virus conosciuti possono anche causare miocardite. Può svilupparsi a causa di vari farmaci, sostanze tossiche e altre malattie del sistema

Come si manifesta la miocardite?

I virus entrano nelle cellule del muscolo cardiaco e lì si moltiplicano e causano danni alle cellule. In questo periodo, se il tasso di cellule cardiache che mostrano disfunzione è troppo alto in alcuni pazienti, può svilupparsi un'immagine di insufficienza cardiaca improvvisa. Durante questa formazione, il pericardio è spesso colpito. Questa condizione è chiamata "miopericardite".

In un gruppo di pazienti, il sistema immunitario crea anticorpi contro proteine ​​di strutture insolite che fuoriescono nella circolazione dalle cellule del muscolo cardiaco colpite da virus e questi anticorpi danneggiano le cellule del muscolo cardiaco. Di conseguenza, la struttura del muscolo cardiaco viene interrotta e si sviluppa un quadro di insufficienza del muscolo cardiaco, che chiamiamo cardiomiopatia.

Quali sono i sintomi della miocardite?

I risultati clinici sono molto diversi. Può essere nello spettro da lieve malessere allo shock. Nei bambini piccoli si osservano segni generali di deterioramento delle condizioni generali come problemi di alimentazione, pallore e vomito. Nei bambini più grandi, il sintomo più comune è il dolore toracico non correlato allo sforzo. Questo sintomo si sviluppa principalmente a causa del danno del pericardio. Continua per alcune ore, in alcuni pazienti i reclami possono continuare fino a 24 ore. Il dolore è spesso sotto forma di pressione. Sintomi come la diffusione al braccio e la sudorazione sono spesso assenti. Il dolore non cambia con la respirazione.

Altri risultati includono problemi di ritmo. Le aritmie ventricolari sono il problema del ritmo più comune. Mentre i battiti ventricolari prematuri sono comuni, la tachicardia ventricolare è rara. I segni di insufficienza cardiaca possono progredire molto rapidamente nei casi rapidamente progressivi.

Come viene diagnosticata?

C'è spesso una storia di infezioni virali entro poche settimane. Alcuni pazienti potrebbero non avere una chiara storia di infezione virale.

I risultati dell'esame di molti pazienti sono spesso normali. Potrebbe esserci un aumento della frequenza cardiaca. Questo risultato è frequentemente osservato nei casi subclinici. L'irregolarità nel ritmo cardiaco può essere rilevata ascoltando. Nei casi più gravi, possono esserci segni di insufficienza cardiaca.

Cosa si vede in laboratorio?

Cambiamenti correlati all'edema nel muscolo cardiaco nell'ECG; possono essere monitorati disturbi della conduzione e battiti precoci. Nella maggior parte dei pazienti, nessun risultato significativo può essere rilevato all'esame ecocardiografico. Si possono osservare sintomi dovuti a lieve insufficienza valvolare e accumulo di liquido nel pericardio. Nei casi più gravi, si può osservare una diminuzione della contrazione ventricolare sinistra e una grave insufficienza valvolare. Con metodi ecocardiografici avanzati, è possibile rilevare il deterioramento dei movimenti della parete cardiaca.

Oltre alla troponina, banda miocardica della creatina chinasi, che mostra danni al muscolo cardiaco, negli esami di laboratorio si può osservare un aumento dei test di funzionalità epatica. Non ci sono limiti definiti su questo argomento. La diagnosi può essere fatta eseguendo troponina e altri esami del sangue in pazienti che presentano dolore toracico. La miocardite deve essere sospettata nei pazienti che presentano dolore toracico e hanno livelli elevati di troponina. L'isolamento dei virus è molto difficile e può essere effettuato in alcuni centri specializzati.

La risonanza magnetica cardiaca è un metodo molto utile nella diagnosi della miocardite. Nel primo periodo, l'edema nel muscolo cardiaco è prominente. Spesso non è possibile rilevare alcuna anomalia in molti pazienti. Questo metodo ha molto successo nel mostrare l'aumento del tessuto connettivo che si sviluppa nel muscolo cardiaco nel periodo tardivo nei pazienti con miocardite.

In casi sospetti, può essere eseguita la biopsia del muscolo cardiaco e possono essere eseguiti esami patologici e studi sui virus. Questo metodo diagnostico deve essere utilizzato in caso di grave coinvolgimento del muscolo cardiaco.

Come dovrebbe essere trattata la miocardite?

I pazienti con coinvolgimento del muscolo cardiaco o accumulo di liquidi nel pericardio dovrebbero essere seriamente trattati. I farmaci comuni usati nel trattamento sono farmaci antinfiammatori non steroidei. Questi farmaci vengono utilizzati per 4-6 settimane a seconda della gravità della malattia. In alcuni pazienti può essere somministrata immunoglobulina endovenosa (IVIG), ma la sua efficacia è controversa. Inoltre, quando necessario, possono essere utilizzati trattamenti più complicati come cortisone, azotiopurina, ciclosporina A, interferone alfa e OKT3. Tra questi, l'immunoglobulina e il cortisone sono i metodi di trattamento più preferiti.

Si consiglia di riposare a casa in caso di insufficienza cardiaca precoce o accumulo di liquidi nel pericardio. I pazienti con diagnosi di miocardite dovrebbero evitare un intenso esercizio fisico. Quando i pazienti con anomalie rilevate dall'ecocardiografia o dalla risonanza magnetica raggiungono valori normali, la limitazione dell'esercizio può essere revocata.

Il trattamento dell'insufficienza cardiaca e delle aritmie mantiene la sua importanza nei pazienti con miocardite. I metodi di trattamento con farmaci dovrebbero essere usati nel trattamento dell'insufficienza cardiaca. I metodi interventistici possono salvare la vita nei pazienti in cui non è possibile ottenere effetti adeguati. I pazienti che sviluppano una grave insufficienza cardiaca nel primo periodo possono sbarazzarsi di questa situazione con un trattamento appropriato.

Ci sarà un problema cardiaco a lungo termine nei pazienti con miocardite?

2/3 dei pazienti con miocardite guariscono completamente. Circa il 10% dei pazienti sviluppa gravi problemi cardiaci che richiedono un trattamento continuo. In altri pazienti si osservano problemi cardiaci non gravi. La miocardite è più grave nei neonati ed è più probabile che lasci un problema cardiaco permanente.

Problemi legati al ritmo possono svilupparsi a lungo termine a causa dell'aumento del tessuto connettivo nel muscolo cardiaco. I pazienti con questa condizione devono essere controllati a intervalli regolari.

messaggi recenti