Ahimè, il mio bambino non vuole succhiare!

Hai preso il tuo bambino, che desideravi da 9 mesi, tra le tue braccia. Hai anche iniziato a dare ciò che desideri di più, il latte materno. All'inizio andava tutto bene. Tuttavia, dopo un po ', il tuo bambino non ha voluto allattare. Non preoccuparti, la riluttanza a succhiare, che è molto comune ma la soluzione, è un problema che soffre quasi tutte le mamme.

Cause e soluzioni della riluttanza a succhiare i bambini Hisar Intercontinental Hospital Child Health and Diseases Specialist Dr. Ece Sule AslanAbbiamo imparato da ...

Perché i bambini potrebbero non voler succhiare?

Sebbene il bambino abbia fame, si rifiuta di succhiare, tiene il seno ma non succhia, deglutisce o succhia molto male; A volte il bambino piange e litiga con il seno mentre la madre cerca di allattare. A volte succhia un seno ma rifiuta l'altro.

Il rifiuto dell'allattamento al seno causa principalmente alcuni pensieri negativi nella madre. Poiché può pensare che il suo bambino rifiuta se stesso, cioè, non lo vuole in alcun modo; Può anche suggerire che il bambino non succhierà più, che rinuncerà al suo latte e che ci saranno problemi nella sua alimentazione. Sorge la preoccupazione se dovrei iniziare a nutrirmi. Spesso ci sono ragioni importanti per il rigetto improvviso del seno. Se si cercano questi motivi, la soluzione diventa più semplice:

Congestione nasale: I bambini con il naso congestionato spesso fanno delle pause o non vogliono succhiare. Incapace di respirare attraverso il naso, il bambino lascia il seno e cerca di respirare attraverso la bocca. Se il naso del tuo bambino è bloccato, usa le gocce nasali consigliate dal tuo medico e prova ad aprire il naso con l'aiuto di un aspiratore.

Posizione e tecnica dell'allattamento al seno: La tua posizione e la tua tecnica di allattamento potrebbero essere sbagliate. Se spingi il bambino dalla testa per tenere il seno, ti resiste, tira indietro la testa, non vuole succhiare. Oppure il bambino potrebbe avere difficoltà perché il seno è bloccato.

Tordo: Il tordo potrebbe essersi formato nella bocca del tuo bambino. Sebbene questa infezione fungina sia solitamente osservata nei neonati, a volte può verificarsi nei bambini più grandi. Soprattutto all'interno delle guance del bambino, sulla lingua o sul palato e sulle gengive, è sotto forma di macchie bianche che sembrano formaggio. Quando provi a rimuovere le croste, potresti notare un'area rossa sotto e talvolta si può vedere anche sanguinamento. I bambini con mughetto in bocca possono rifiutarsi di succhiare perché fa male durante l'allattamento. Applicare il trattamento prescritto dal medico. Non solo permetterai al tuo bambino di succhiare di nuovo, ma impedirai anche che l'infezione ti passi attraverso il capezzolo.

Il gusto del tuo latte: Nuovi cibi o cambiamenti nella dieta possono modificare il gusto del tuo latte. Soprattutto gli alimenti che contengono amarezza e odore (come cavolfiore, cavolo) modificano il gusto del tuo latte. Se hai mangiato un cibo del genere e il tuo bambino non vuole allattare, spremilo e prova ad allattare di nuovo nelle prossime ore. Se è solo durante il periodo dell'allattamento al seno, puoi nutrirlo con il latte che hai conservato nel congelatore per le emergenze. Se non hai il latte congelato, nutrilo con il latte artificiale. Ma se salta l'allattamento al seno una o due volte e ancora non vuole succhiare, pensa a qualcos'altro.

Fatica: La maternità è una professione molto difficile. Inoltre, non ci sono orari di lavoro specifici. Proprio come lo stress di una professione del genere ti colpisce, influisce altrettanto sul tuo bambino. Se sei stressato, inizia a cercare soluzioni. Non esitate a chiedere supporto al vostro coniuge e al vostro ambiente per quanto riguarda la soluzione. Inoltre, prima dell'allattamento al seno, applica metodi che possono calmarti e alleviare la tensione. Inizia l'allattamento al seno dopo che ti senti sicuro. Ricorda, l'allattamento al seno farà bene anche a te. Perché durante l'allattamento, rilasci ossitocina, chiamato anche ormone della felicità.

Ore di allattamento al seno: Il cambiamento dei tempi di allattamento al seno può influire su di lui.

Dentizione: Il tuo bambino potrebbe essere in fase di dentizione. Poiché le gengive gonfie durante la suzione faranno male, diventano irritabili e non vogliono succhiare. Controlla le gengive del tuo bambino se si rifiuta di succhiare. Il loro palato e le gengive possono essere gonfie e arrossate. Puoi usare un massaggiagengive riempito di liquido raffreddandolo in frigorifero. Inoltre, puoi usare gel / creme per la dentizione nelle farmacie e, se hai troppi problemi, puoi dare supposte o sciroppi per alleviare il dolore.

Reazioni forti: Se reagisci rumorosamente quando il tuo bambino ti morde il capezzolo, lo spaventerai.

Abitudine alla bottiglia: Se di tanto in tanto dai il tuo latte con un biberon, dopo un po 'il tuo bambino si rifiuterà di succhiarti mentre si abitua al biberon. Pertanto, cerca di allattare il tuo bambino il più possibile. Se non puoi allattare, dai il latte con un cucchiaio, non con il biberon.

Se il tuo latte sta arrivando lentamente: I neonati succhiano meno frequentemente. Poiché il loro volume dello stomaco è piccolo, una piccola quantità di latte li riempie. Man mano che il tuo bambino succhia, il tuo latte aumenta e soddisfa i suoi bisogni. Tuttavia, in alcuni casi come stanchezza, stress, malattie, il tuo latte potrebbe rallentare. Questo ritardo fa reagire il tuo bambino. Il tuo bambino, che vuole che il latte si riempia la bocca non appena inizia ad allattare, potrebbe arrabbiarsi e voler lasciare il seno. Quando ti imbatti in una situazione del genere, puoi controllare la quantità di latte stringendo il seno a forma di U con l'aiuto dell'indice e del pollice.

Se hai troppo latte: Se c'è troppa produzione di latte nella madre, il bambino potrebbe piangere lasciando il seno perché il latte si riempirà rapidamente la bocca.

Se la quantità di latte è insufficiente: Se allatti frequentemente il tuo bambino nei giorni successivi alla nascita, il tuo latte aumenterà e potrai allattare il tuo bambino. Tuttavia, a volte dopo il 4 ° mese, i bambini con appetito non sono sufficienti per essere nutriti, il bambino diventa irritabile e non vuole succhiare. Insisti sull'allattamento al seno. Mentre allatti frequentemente, la tua produzione di latte aumenta. Allattare e compensare la mancanza residua di latte o latte artificiale conservato

Fragranze: Potresti essere stato disturbato dall'odore del tuo profumo.

Infezione alle orecchie: Il tuo bambino potrebbe avere un'infezione all'orecchio. Il dolore all'orecchio si diffonde alla mascella e il tuo bambino, che deve deglutire e muovere il mento mentre succhia, potrebbe provare più dolore. Di solito batteri e virus sono la principale causa di infezione. Le trombe di Eustachio sono corte e strette, rendendo più facile per loro prendere malattie del tratto respiratorio superiore che possono portare a infiammazione dell'orecchio. Inoltre, l'immaturità del loro sistema immunitario o il fatto che la loro dieta sia solitamente sulla schiena causa l'otite media. In tal caso, sarebbe opportuno consultare il proprio medico.

Se hai iniziato a lavorare: L'inizio del lavoro della madre può influire sul bambino o se il caregiver è stato cambiato, il bambino potrebbe non essere abituato al nuovo caregiver.

Se c'è una nuova gravidanza: Se la madre rimane di nuovo incinta, il sapore del latte può cambiare a causa degli ormoni secreti e il bambino può rifiutare il seno.

Se il tuo bambino è grande: Un bambino più grande che rifiuta di allattare potrebbe non volerlo più.

Ebbene, cosa farò ?!

Prima di tutto, stai calmo. Se scopri per quale motivo il tuo bambino si rifiuta di allattare, il problema si risolverà da solo una volta eliminata la causa. Garantire la continuità della produzione di latte esprimendo regolarmente il seno durante il periodo in cui il bambino non allatta. Evita di preoccuparti che il tuo latte venga tagliato e ricorda che questo periodo è per lo più temporaneo.

messaggi recenti