Cosa succede se la carne del naso cresce?

Il naso funziona come il condizionatore d'aria del corpo. Oltre alle sue numerose funzioni come la profumazione, filtra l'aria inalata, la purifica da polvere e germi, la riscalda, la porta a temperatura corporea, la idrata e infine invia aria pulita ideale ai polmoni.

Lo fa in pochi secondi e in base alla temperatura, all'inquinamento e all'umidità dell'ambiente. Professore di Otorinolaringoiatria, Emsey Hospital. Dott. Suat Turgut esprime le sue opinioni sull'argomento.

Il naso funziona come il condizionatore d'aria del corpo

Oltre alle sue numerose funzioni come l'odore, filtra l'aria respirabile, la purifica da polvere e germi, la riscalda fino alla temperatura corporea, la idrata e infine invia l'aria ideale ai polmoni. Lo fa in pochi secondi e in base alla temperatura, all'inquinamento e all'umidità dell'ambiente.

La respirazione nasale è necessaria affinché il corpo si rilassi. Ci sono carni nel naso, chiamate concha, che dirigono l'aria inalata ai polmoni e sono riempite da una rete di vasi sanguigni che fungono da termostato.

A seconda della temperatura dell'ambiente, queste carni si gonfiano o si restringono. Nella stagione fredda, i vasi sanguigni si riempiono di sangue, si gonfiano e riscaldano l'aria fredda a sinistra. Nella stagione calda il sangue viene prelevato dalle vene, la carne si restringe e l'aria calda inalata si riduce alla temperatura corporea. Inoltre, ci sono cellule secretorie nello strato di tessuto chiamato membrana mucosa che copre questa carne e l'interno del naso, e secernono il liquido chiamato muco.

Queste secrezioni purificano trattenendo la polvere e i germi nell'aria inalata. Inoltre, non appena l'aria entra in contatto con la carne (turbinati) nel naso, le sacche d'aria polmonare (alveoli) si aprono automaticamente e l'aria fresca raggiunge i polmoni senza alcuno sforzo.

Una delle narici regola il funzionamento dei polmoni aprendosi e chiudendosi alternativamente ogni 2-3 ore. In circostanze normali, entrambe le narici non sono completamente aperte. Questa è una normale situazione fisiologica. Una persona con una normale struttura del naso non nota questa situazione.

Il polmone sul lato della narice aperta funziona tirando più aria e aprendosi, l'altro va a riposare. In questo modo il corpo si riposa durante la giornata lavorando alternativamente i polmoni, grazie al naso.

Perché la conca cresce?

Le carni intra-nasali (concha) sono un totale di sei, 3 nella cavità nasale destra e sinistra.

È l'organo chiamato conca inferiore situato nella parte inferiore del naso che funziona di più. Diventa sempre più grande a seconda che l'aria inalata sia calda, fredda o sporca. Nei soggetti allergici, quando l'allergene (polvere, polline, muffe, funghi, ecc.) Viene inalato, la carne del naso si gonfia principalmente. L'inquinamento atmosferico, il fumo fa gonfiare la conca nasale.

Inoltre, sinusite, rinite, curvatura delle ossa nasali, gonfiore della carne nasale possono anche causare questo.

Chi è più comune?

Le carni nasali si gonfiano maggiormente nei fumatori e negli individui allergici. Inoltre, in quelli le cui narici sono costantemente bloccate a causa della rottura e della curvatura dell'osso nasale, la carne del naso, che è aperta, si gonfia perché funziona in modo continuo. Pertanto, dopo un po ', anche entrambe le narici vengono bloccate.

Quali sono i sintomi?

Il sintomo più evidente è la congestione nasale. Poiché l'aria presa dal naso non è sufficiente, la bocca viene aperta involontariamente e il respiro viene preso per via orale. Per questo motivo l'aria dell'ambiente asciuga la bocca e le prime vie respiratorie.

Ciò diventa evidente durante il sonno. Poiché la respirazione nasale non è sufficiente, i polmoni non possono ottenere abbastanza aria, quindi il corpo non può fornire abbastanza ossigeno. Di conseguenza, il corpo non può riposare a sufficienza perché i tessuti e gli organi non possono ricevere abbastanza ossigeno. Ti svegli stanco la mattina. Secchezza delle fauci e disturbi del gusto si verificano al mattino poiché la respirazione con la bocca viene eseguita durante la notte.

Come viene diagnosticata? L'ostruzione nasale è un sintomo sufficiente per diagnosticare?

È facile da diagnosticare. Le informazioni fornite dal paziente, l'ambiente di lavoro e di vita, l'allergia e la storia del fumo sono importanti per la diagnosi. La diagnosi viene effettuata mediante esame nasale endoscopico. Inoltre, vengono eseguiti test allergologici per determinare se esiste una condizione allergica.

Quanto è sufficiente la terapia farmacologica?

Ridurre al minimo le carni gonfie con trattamenti farmacologici richiede trattamenti di lunga durata. Gli spray nasali al cortisone dovrebbero essere usati a lungo.

Tuttavia, un uso prolungato può causare effetti collaterali come secchezza del naso e sanguinamento. In generale, i trattamenti farmacologici non danno molti risultati, quindi le misure preventive sono più importanti. Il trattamento dipende dall'identificazione della condizione che ha causato il gonfiore della carne.

La cessazione del fumo, il miglioramento dell'ambiente di vita e di lavoro possono migliorare la situazione in coloro che sono dovuti a motivi ambientali e al fumo.

Se la sostanza che causa l'allergia è determinata in chi soffre di allergie, evitandola, i farmaci che prevengono le allergie, gli spray nasali forniscono sollievo.

Inoltre, evitare il fumo e la polvere di sigaretta, rimuovere gli articoli di lana dai tappeti che producono polvere nelle camere da letto, scegliere vestiti di cotone e anallergici piuttosto che vestiti di lana, evitare gli animali domestici sono misure per prevenire la continua stimolazione e il gonfiore delle carni nasali nei soggetti allergici.

In quali situazioni viene eseguito l'intervento?

Nei casi in cui i trattamenti farmacologici non sono sufficienti e la congestione nasale continua, è preferibile la chirurgia. Le carni nasali (turbinati) sono gli organi che si trovano in tutti e necessari per il corpo. Nei casi in cui questi crescono in modo anomalo e non possono essere trattati con farmaci, dovrebbero essere ridotti alle loro dimensioni originali con un intervento chirurgico.

In passato, queste carni venivano tagliate e rimosse completamente e venivano eseguiti interventi chirurgici. Tuttavia, è stato capito che la rimozione completa di queste carni provoca effetti collaterali come l'essiccazione di croste nel naso, l'incapacità di sentire l'aria inalata, sensazione di congestione anche se il naso è aperto.

Per questi motivi, queste carni vengono trattate con metodi laser o radiofrequenza. Nei casi in cui la carne nasale è troppo grande, questa riduzione potrebbe non essere ottenuta contemporaneamente e potrebbero essere necessarie due o tre sessioni.

Restringere la carne nasale dando alta energia in una volta fa bruciare e carbonizzare completamente la carne, quindi dovrebbero essere fatte almeno due sessioni.

Ci sono rischi per l'intervento?

Il rischio di intervento chirurgico varia a seconda del metodo chirurgico eseguito. Il rischio di anestesia può verificarsi molto raramente nella procedura eseguita essendo completamente anestetizzato (anestesia generale). Questo rischio dipende dall'età e dalla presenza o assenza di malattie concomitanti (come diabete, malattie cardiache). Raramente può verificarsi sanguinamento postoperatorio. Durante il periodo di recupero, si osservano croste e secchezza nel naso.

Quali sono i metodi chirurgici?

I metodi chirurgici sono la chirurgia a freddo (rimozione della carne mediante taglio), il laser e la radiofrequenza come menzionato sopra. Nella chirurgia a freddo, la carne gonfia viene tagliata e rimossa.

Questo metodo non è molto utilizzato oggi. La rimozione parziale è preferita nei casi in cui la carne trabocca nella parte posteriore del naso dove c'è molta crescita. Nel metodo a radiofrequenza, il calore è dato dalle onde radio con un elettrodo posto nella carne in crescita.

Il tessuto riscaldato a circa 70-80 gradi diventa più piccolo. Nel metodo laser, è possibile effettuare il restringimento. Una riduzione sufficiente può essere ottenuta inviando un raggio nella carne nasale con un raggio laser.

Quali sono le questioni da considerare dopo l'operazione?

Il recupero è completato alla fine di 4-8 settimane dopo l'operazione. Un forte soffio durante questo periodo può portare a sanguinamento. Gli spray idratanti e gli spruzzi di acqua di mare aiutano a guarire perché il naso è secco e incrostato.

Specialista in Otorinolaringoiatria

Prof. Dott. Suat Turgut

messaggi recenti