Non parlare male di fronte al tuo paziente

Coordinatore della terapia intensiva del Medical Park Bahçelievler Hospital Dr. Kadir Do─čruer; continua a rispondere alle nostre domande sulla terapia intensiva.

Il paziente in coma profondo può ascoltare la conversazione?

L'idea che qualcuno in coma profondo non si accorga di nulla non è vera. Qualcuno in coma profondo percepisce sicuramente molte cose. Non dovremmo parlare male di fronte a loro. Dobbiamo fornire un supporto che permetta loro di svegliarsi. Dovremmo condividere con loro le bellezze, le emozioni, le speranze e le aspettative.

Ti imbatti in situazioni in cui la famiglia non vuole il paziente?

Se non ti piace il paziente, se hai paura di lui, "Come mi prendo cura di lui?" Se dici, il recupero o il recupero della qualità è molto difficile. Poiché il paziente non tornerà, rimarrà risentito. A volte non vogliono il paziente perché sono vecchi. Sono rimasto persino scioccato, ma ho visto che uno dei genitori non voleva nemmeno la loro figlia perché era "problematico". È un enorme fardello essere coinvolti in questi drammi.

Ci sono anche parenti che si lamentano dei loro degenti come se fossero morti durante l'orario di visita.

Qui entrano in gioco le accumulazioni culturali. La nostra cultura tradizionale è già incline a questo e la nostra istruzione è carente. Pertanto, quando non riusciamo a trovare un modo per esprimere le nostre reazioni, arriviamo al punto di piangere, gridare e lamentarci.

Pertanto, anche il paziente si offenderà e penserà: "Dovrei andare in modo che possa stare tranquillo".

"LA SPERANZA NON DEVE ESSERE DATA DOVE NON SERVE"

I medici di terapia intensiva generalmente evitano di dire cose chiare ai parenti dei pazienti. Perché non stiamo facendo alcun lavoro matematico. Qualcosa che stiamo dicendo ora potrebbe entrare in una corsia diversa tra poco. Preferiamo parlare in giro. Il paziente in terapia intensiva è il paziente la cui vita è in pericolo. Se dicessi ai parenti del paziente che sta lottando con la morte: "Il vostro paziente è molto buono, non c'è pericolo di vita", avrei dato una falsa speranza, che è molto sbagliata dal punto di vista etico.

"GLI ORARI DI VISITA DEVONO ESSERE RISPETTATI"

Dobbiamo portare i parenti dei pazienti in terapia intensiva in determinati giorni e orari. Che possono stare con loro molto più a lungo di quanto io abbia mai avuto. Tuttavia, questo richiede molto personale per lavorare. Ogni entrata e uscita richiede molto tempo.

In questo caso, deve emergere un altro quadro. Come psicologi, psicoterapeuti, comunicatori sociali. Poiché ciò non è possibile, i pazienti sono limitati a vedere i visitatori.

"COPPA INFEZIONE"

L'infezione da terapia intensiva è un problema comune nel nostro paese e in tutto il mondo. Attualmente, è uno dei problemi che i medici di terapia intensiva stanno combattendo di più. Lo stato attuale del paziente in terapia intensiva sopprime il sistema immunitario. Le unità di terapia intensiva sono ambienti suscettibili allo sviluppo di tutti i tipi di infezioni. Le infezioni contratte in questo ambiente sarebbero gravi, persino fatali. Anche il loro trattamento è molto difficile.

"L'USO DI ANTIBIOTICI NON NECESSARI RENDE DIFFICILE IL NOSTRO BUSINESS"

Coloro che usano gli antibiotici inconsciamente incontrano più infezioni durante la terapia intensiva. Poiché ora le infezioni riconoscono la maggior parte degli antibiotici, vengono addestrate contro di loro. Le armi in nostro possesso sono diminuite. Quindi fai attenzione quando usi gli antibiotici.

messaggi recenti