Come scegliere la crema solare giusta per neonati e bambini?

In questi giorni in cui iniziano le calde giornate estive, dobbiamo stare più attenti a proteggere i nostri figli dagli effetti nocivi del sole. Affermando che i bambini dovrebbero assolutamente usare la protezione solare in ogni stagione, specialmente nelle giornate estive, poiché i bambini sono più colpiti dai dannosi raggi UV del sole rispetto agli adulti, Selva Yurttaş sottolinea che se non vengono utilizzati i prodotti solari corretti, vari problemi di salute come come scottature solari, eruzioni cutanee dovute alla luce e prurito. Inoltre, quanto prima si inizierà l'uso dei filtri solari, tanto più si ridurranno gli effetti nocivi del sole nei prossimi anni.

Quindi, come scegliere il prodotto solare giusto e cosa dovrebbe essere considerato mentre lo si utilizza?

Il prodotto va scelto in base all'età

Poiché la pelle dei bambini è più sensibile di quella dei bambini, dovrebbero usare prodotti speciali formulati per loro. I prodotti per l'infanzia sono prodotti che possono essere utilizzati tra 0-3 mesi e fino a 3 anni. I prodotti per bambini dovrebbero essere usati tra i 3 ei 10-14 anni. È il periodo dell'adolescenza per i bambini di età compresa tra i 10 ei 14 anni. A causa del cambiamento degli ormoni in questo periodo, i prodotti per adulti possono essere utilizzati al più tardi a partire dai 14 anni.

I prodotti con protezione fisica dovrebbero essere preferiti.

Prodotti per la protezione solare; Si dividono in tre tipi: quelli che contengono filtri fisici, quelli che contengono filtri chimici e quelli che contengono entrambi. I protettori contenenti filtri fisici creano una barriera sulla pelle. È preferito nelle pelli allergiche o sensibili, neonati, bambini e donne in gravidanza quando devono stare sotto il sole intenso.

Prodotti separati dovrebbero essere usati per corpo e viso

Uno degli errori più comuni quando si utilizza la protezione solare è applicare creme per il corpo sul viso. Questo errore può causare macchie permanenti e persino ustioni sul viso. Non solo i bambini ma anche gli adulti devono utilizzare due diversi prodotti solari. Tuttavia, questa situazione è ancora più importante per neonati e bambini. Perché la pelle del viso è più sensibile e ha una struttura diversa. I prodotti utilizzati per il viso sono cremosi e garantiscono la massima protezione, mentre quelli per il corpo sono prodotti simili al latte ad assorbimento più rapido. Mescolare questi due prodotti con strutture diverse o applicare il contrario non fornirà la protezione prevista.

È sufficiente un fattore di 30-50

Un prodotto protettivo contenente SPF 30 blocca circa il 97 percento dei raggi, mentre SPF 50 blocca il 98 percento. Per questo motivo, non è necessario scegliere creme solari superiori a un fattore 50, perché contrariamente a quanto si sa, il periodo di protezione non si prolunga di una differenza molto grande.

Deve guidare senza uscire di casa

Uno degli errori più comuni che facciamo quando proviamo a proteggere i nostri bambini dal sole è applicare la crema solare quando usciamo, al parco o in spiaggia. Sono necessari in media 30 minuti affinché i filtri solari vengano assorbiti dalla pelle e la proteggano. Per questo motivo è ideale applicare la crema mezz'ora prima di uscire e, se possibile, applicare la crema su tutta la pelle senza mettere il bambino. Piedi, ascelle, nuca e orecchie possono essere trascurati. Tuttavia, è molto importante applicare la protezione solare a queste aree.

Dovrebbe usarlo più volte durante il giorno

Uno degli errori più comuni commessi è pensare che la protezione solare applicata al mattino continui ad avere effetto per tutto il giorno. I filtri solari dovrebbero essere usati ogni 2-3 ore tra le 10.00 e le 16.00, che non dovrebbero essere esposti al sole, a meno che i raggi UV non siano intensi. Inoltre, quando il bambino entra in piscina o in mare, è necessario non attendere questo processo e rinnovare la domanda. Perché, quando i prodotti per la protezione solare rimangono in acqua o si bagnano, possono mantenere i loro effetti protettivi per 40-80 minuti.

In spiaggia il tuo bambino va protetto anche all'ombra.

Anche sotto l'ombrellone i raggi raggiungono i nostri bambini riflettendosi sulla sabbia della spiaggia e anche sull'acqua del mare e della piscina e sono esposti ai raggi nocivi. Anche se non vediamo il sole con tempo nuvoloso, i dannosi raggi UV filtrano attraverso le nuvole e colpiscono la loro pelle sensibile. Per questo motivo, dovremmo usare la protezione solare per i nostri bambini anche all'ombra.

messaggi recenti