Attenzione per l'asma! Userò la medicina per la vita?

In caso di asma: -Le vie aeree sono gonfie e arrossate, ristrette e ipersensibili.

L'ipersensibilità delle vie aeree è uno stato di restringimento dei bronchi che reagisce in modo eccessivo al fumo di sigaretta, al profumo, al cibo e ad altri odori che non provocano alcuna contrazione quando le vie aeree di una persona normale si incontrano. A seguito di questo contatto possono verificarsi attacchi di tosse e mancanza di respiro.

Ahimè sono asma?

Hai problemi a respirare?

· Stai lottando con una tosse che dura da più di 3 settimane?

· C'è un fischio (fruscio, respiro sibilante) nel petto?

· Senti una congestione al petto?

La mancanza di respiro arriva a episodi ed è tipico per lui svegliarsi, soprattutto di notte. In generale, non c'è mancanza di respiro tra gli attacchi. In alcuni pazienti, la mancanza di respiro può diventare permanente e interrompere la qualità della vita del paziente, causando un costante risveglio notturno, perdita di forza lavoro, recarsi al pronto soccorso e ricovero. Gli asmatici non hanno necessariamente mancanza di respiro. Ci sono forme di asma che possono essere viste anche con la tosse. Venire soprattutto di notte e svegliare il paziente dal sonno

L'asma è fondamentalmente una malattia genetica ...

Le persone con asma nella loro cerchia familiare immediata hanno maggiori probabilità di sviluppare l'asma. Esiste la possibilità di sviluppare l'asma a causa di alcune malattie genetiche nella famiglia senza asma. Dall'ospedale Şişli Florence Nightingale, dipartimento di malattie del torace, Assoc. Dott. Levent Dalar richiama l'attenzione sul ruolo dei fattori ambientali nello sviluppo dell'asma:

1. Acari della polvere domestica

2. Erba, albero, polline di cereali

3.Muffa

4. Scarafaggi

5. Animali domestici come gatti, cani e uccelli che si nutrono all'interno della casa.

6. Infezioni come l'influenza

7. Odori forti come fumo di sigaretta, legno, fumo di carbone, sterco ardente, profumo, lacche per capelli, cibo, odori di vernice, odori nelle automobili, nebbia e inquinamento atmosferico

8. Fattori psicologici

9.Esercizio

10. Clima estremamente umido

11. Cambiamenti del tempo e delle condizioni stagionali

12. Manovre che richiedono una respirazione improvvisa e frequente, come ridere e piangere.

13. Fattori professionali

Come proteggiamo dagli acari della polvere domestica?

Gli acari della polvere domestica sono creature che assomigliano a zecche al microscopio che non possiamo vedere con i nostri occhi ma hanno una popolazione di miliardi nelle case e nei luoghi di lavoro. Questi sono per lo più alloggiati in luoghi come letti, trapunte per cuscini, coperte, tappeti, mobili per tende. Mentre la possibilità per gli acari di vivere in luoghi alti è molto bassa, la possibilità di vivere in climi umidi è molto alta. Ad esempio, mentre il tasso di acari nell'aria interna è molto basso a Erzurum, le concentrazioni di acari sono molto alte a Istanbul.

Per proteggere i pazienti con allergia agli acari:

1. Cambiare copriletto, biancheria da letto e lenzuola almeno due volte a settimana e lavare a una temperatura superiore a 60 ° C.

Pulizia frequente a casa, preferibilmente da parte di qualcun altro, usa una maschera se lo fai da solo.

3. Ventilazione frequente della casa,

4. Se c'è un tappeto nella camera da letto, la sua rimozione

5.Preferenze di articoli in pelle, finta pelle, legno e plastica anziché imbottiti in tessuto.

6. Non avere peluche a casa

7. Coprire il materasso e i cuscini con una speciale fodera antiacaro

8. Pulizia con soluzioni chimiche speciali che uccidono gli acari

9.Uso di dispositivi di purificazione dell'aria, in particolare contenenti filtri HEPA.

Prendere precauzioni come queste può essere utile per controllare i disturbi allergici a lungo termine.

Come saremo protetti dal polline?

1. La stagione dei pollini (aprile-maggio-giugno) non dovrebbe uscire e fare un picnic a meno che non sia necessario.

2. I filtri dell'aria e i dispositivi di purificazione dell'aria che trattengono il polline possono essere utilizzati nelle case e nelle automobili.

3. Maschere e occhiali protettivi possono essere indossati all'aperto nei giorni in cui il polline è intenso.

4. Durante i periodi in cui il polline è alto, le porte e le finestre devono essere tenute chiuse.

5.Può essere utile coprire le finestre della casa con un filo sottile intrecciato.

6. I farmaci antiallergici dovrebbero essere presi durante la stagione dei pollini.

È possibile proteggere dai funghi della muffa!

1. Se in casa sono presenti muri umidi e umidi, farli riparare.

2. Arieggia la casa più spesso

3. Gettare via i materiali ammuffiti, pulire le aree ammuffite con candeggina

Attenzione agli scarafaggi!

È stato rivelato che gli insetti che chiamiamo scarafaggio o scarafaggio in casa aumentano i reclami. Per protezione:

1. I punti di ingresso degli insetti dovrebbero essere distrutti

2. Spruzzatura con insetticida seguita da pulizia intensiva

3. La spazzatura, gli oggetti non necessari e il cibo non devono essere lasciati all'aperto, occorre prestare attenzione alla pulizia della cucina.

Evita le infezioni!

Le infezioni sono la causa più comune di attacchi negli asmatici. Da proteggere:

1. Assicurati di fare il vaccino antinfluenzale a ottobre di ogni anno.

2. Non entrare in stretto contatto con la persona che ha l'influenza.

3. Soprattutto nei luoghi di lavoro con ventilazione centralizzata, si consiglia ai dipendenti di utilizzare un dispositivo di depurazione dell'aria come protezione contro i fattori di infezione che possono derivare dalla ventilazione.

4. Diffidare della sinusite, che è comune nei pazienti asmatici. Non uscire con i capelli bagnati. Se si hanno sintomi di sinusite (congestione nasale, secrezione nasale scura, espettorato della tosse), potrebbe essere necessario utilizzare antibiotici per un lungo periodo per 15-20 giorni con la raccomandazione del medico.

5. Potrebbe essere necessario aumentare la dose dei farmaci per l'asma durante il periodo di infezione.

La protezione psicologica è importante ...

È uno dei fattori più importanti che rendono difficile il controllo nell'asma. I problemi psicologici possono scatenare un attacco d'asma e rendere difficile l'adesione al trattamento dell'asma.

1.Imparare e praticare tecniche come rilassamento, tecniche di respirazione rilassante, meditazione.

2. Prova a pensare sempre in modo positivo. Se necessario, svolgere attività educative come la lettura di libri e corsi.

3. Se il medico lo ritiene necessario, usa un farmaco che ti sosterrà psicologicamente.

Una vita di esercizio è impensabile ...

La maggior parte dei pazienti con asma soffre di mancanza di respiro dopo l'esercizio. Da proteggere:

1. Evita di fare esercizio, specialmente con tempo freddo e secco.

2. Evita di fare esercizio con tempo sporco e nebbioso.

3. Prima dell'esercizio, riscaldati con brevi corse.

4. Se necessario, prendi il tuo farmaco per l'alito rilassante prima dell'esercizio.

Asma e reflusso

Alcuni dei pazienti asmatici hanno disturbi di reflusso. Il reflusso è il nome dato all'acido dello stomaco che fuoriesce dall'esofago verso l'alto. Può manifestarsi con sintomi come bruciore dietro il petto, stomaco acido e acqua amara e acida in bocca. Tuttavia, la metà di quelli con reflusso non ha sintomi di reflusso. Quando l'acido dello stomaco penetra nelle vie aeree, può rendere difficile il controllo dell'asma e causare una tosse persistente.

Smettere di fumare!

· Il rischio di sviluppare l'asma è alto nei bambini di madri che fumano durante la gravidanza, così come il rischio di sviluppare l'asma nei bambini di donne in gravidanza che sono esposti al fumo passivo durante la gravidanza (ad esempio, se il padre fuma).

· L'esposizione dei bambini al fumo nei primi anni di vita influisce negativamente sullo sviluppo polmonare, provoca funzioni respiratorie inferiori rispetto ai loro coetanei e aumenta la probabilità di sviluppare l'asma.

· L'esposizione passiva al fumo degli asmatici aumenta la frequenza degli attacchi di asma e ne rende difficile il controllo.

· Il fumo riduce significativamente la capacità dei farmaci terapeutici di curare gli asmatici.

L'asma può essere completamente eliminata?

Potrebbe non essere possibile eliminare completamente l'asma, ma il pieno controllo può essere possibile nell'asma. È possibile il pieno controllo dell'asma, soprattutto con un follow-up regolare, l'uso di farmaci disciplinati e seguendo le raccomandazioni del medico.

Il pieno controllo nell'asma è che il paziente non ha respiro corto, tosse, congestione toracica, mancanza di respiro durante lo sforzo, non svegliarsi con mancanza di respiro durante la notte, non usare farmaci di soccorso, non ricoverare al pronto soccorso a causa alla mancanza di respiro, al mancato ricovero in ospedale a causa dell'asma e, pur fornendo questi, qualsiasi lato del farmaco non significa alcun effetto. Questo è un obiettivo raggiungibile per la maggior parte dei pazienti. L'istruzione è la base del trattamento dei pazienti asmatici.

Il paziente dovrebbe avere tutte le informazioni sulla malattia e dovrebbe essere in costante dialogo con il medico. Dovrebbe condividere i minimi cambiamenti nella sua salute con il suo medico, usare regolarmente i farmaci raccomandati per il periodo raccomandato e andare a controlli regolari. La maggior parte dei farmaci per l'asma sono medicinali per inalazione e vengono somministrati con strumenti speciali. Dovresti assolutamente ricevere una formazione dal tuo medico sull'uso di questi diversi strumenti e dovresti essere controllato dal medico se li usi correttamente nelle visite ripetute.

Userò la medicina per la vita?

Sì se necessario! I farmaci utilizzati nel trattamento sono farmaci affidabili che sono stati utilizzati per anni e sono stati provati da milioni di persone. La loro affidabilità è stata dimostrata per periodi di utilizzo molto lunghi.

Lo scopo del trattamento dell'asma è rendere l'asma grave asma moderato e l'asma moderato in asma lieve. A tal fine, potrebbe essere necessario utilizzare i farmaci in modo continuativo per 6 mesi a 1 anno alla dose che si controlla, senza ridurre affatto la dose. Se si ottiene il pieno controllo alla fine di questo periodo, il medico può provare a ridurre la dose. Non ridurre la dose da solo. È possibile che alcuni pazienti non siano più in grado di utilizzare farmaci dopo un po 'riducendo gradualmente la dose. Tuttavia, non ridurre da solo la dose dei medicinali e non interrompere i farmaci da solo.

Per le risposte a tutte le vostre domande sull'asma, potete ottenere gratuitamente dal centro dell'associazione il libro "Asma per i pazienti e i loro parenti" pubblicato dalla Turkish Respiratory Research Association, un'associazione di pubblica utilità.

messaggi recenti