Attenzione a chi starnutisce di frequente!

Gli esperti avvertono che la rinite allergica, che si manifesta con sintomi come starnuti frequenti, congestione nasale o naso che cola, tosse e lacrimazione agli occhi, non deve essere confusa con l'influenza stagionale o l'influenza. Se la rinite allergica viene ignorata, il rischio che il paziente continui la sua vita come paziente asmatico è molto alto.

Fornendo informazioni sulla rinite allergica, lo specialista in malattie del torace dell'ospedale Çakmak Erdem Dr. Derya Sınayan Studi particolarmente recenti mostrano che la frequenza delle allergie nei paesi industrializzati è del 25-30% Il nostro sistema immunitario ci protegge dalle infezioni e dalle sostanze nocive nell'ambiente esterno. Abbiamo sistemi di barriera (pelle, naso e mucosa orale, ecc.) Che impediscono l'ingresso di sostanze nocive nel nostro corpo.

In caso di allergia, le sostanze nocive sono accettate come innocue dai nostri sistemi di barriera e vengono introdotte nel nostro corpo. Pertanto, tutti o alcuni dei sintomi come prurito, arrossamento, lacrimazione agli occhi, congestione nasale, naso che cola, tosse, starnuti e mancanza di respiro si verificano nel nostro corpo. Questa condizione può essere dannosa per la persona colpita. Alcuni fattori come gli stimoli fisici e lo stress indeboliscono il sistema immunitario e di barriera del nostro corpo, facilitando il verificarsi di eventi allergici.

È più comune nell'adolescenza e negli adulti.

Il tipo di allergia varia a seconda dell'età. Mentre l'allergia alimentare e la pelle sensibile sono tipi di allergia comuni nell'infanzia e nell'infanzia, la rinite allergica e l'asma allergico sono tipi di allergia più comuni nell'adolescenza e negli adulti. L'allergia non si sviluppa a causa di una singola causa. Molti fattori giocano un ruolo nello sviluppo delle allergie. I più importanti di questi fattori sono la predisposizione genetica, l'esposizione precoce a sostanze allergeniche, il fumo e l'inquinamento atmosferico.

La gravità e il decorso delle malattie allergiche sono individuali. Varia da persona a persona ed è influenzato da molti fattori. Lo stress emotivo e il fumo di sigaretta facilitano l'emergere di una risposta allergica. I bambini i cui genitori sono allergici hanno il 60% di probabilità in più di essere allergici rispetto agli altri bambini. Le misure di protezione possono impedire al bambino di essere allergico. Tra queste misure di protezione, la madre dovrebbe evitare di fumare durante la gravidanza, ridurre l'umidità in casa, utilizzare filtri dell'aria e aspirapolvere elettrici che riducono gli acari della polvere, nutrire il bambino solo con latte materno per i primi 6 mesi, e non somministrare alimenti ad alto potenziale allergico come uova, pesce e miele nel primo anno di vita, possono essere incluse misure come evitare un ambiente eccessivamente sterile.

Le persone che hanno una storia familiare di allergia e che manifestano i suddetti sintomi durante tutto l'anno o in determinati periodi dell'anno sono sospettate di allergie. La diagnosi è confermata dal medico, con una buona anamnesi e, se necessario, test di allergia cutanea, esame del sangue e test respiratorio per determinare quale sostanza è allergica alla sostanza. Oggi, le sostanze che provocano allergie più comuni sono polline, acari della polvere domestica, peli di gatto, muffe umide, uova e cibi piccanti e piccanti.

Il trattamento più efficace per i pazienti allergici è evitare l'allergene. Nei casi in cui ciò non è possibile, la terapia farmacologica e i trattamenti di desensibilizzazione contro l'allergene possono essere tentati nelle allergie potenzialmente letali. In questo metodo di trattamento, l'allergene viene introdotto nel corpo a un livello moderato, quindi si cerca di ridurre la reazione del corpo contro questo allergene.

messaggi recenti