Qual è il rimedio più efficace per le allergie?

L'allergia, che può causare reazioni pericolose per la vita e può causare reazioni pericolose per la vita, può essere scatenata da molti fattori diversi, alcuni possono causare allergia alle uova e alle arachidi, altri ai pollini o alla polvere presenti in casa. A volte si manifesta come un'allergia cutanea e talvolta come un'allergia alimentare. Gli esperti affermano che il trattamento più efficace per le allergie è evitare l'allergene.

Professore di malattie del torace, immunologia e malattie allergiche Dr. Yavuz Selim Demirel ha spiegato le cause, i tipi e le soluzioni del problema allergico innescato da diversi fattori:

L'allergia è una reazione che si verifica in individui sensibili a sostanze innocue a cui le persone normali non reagiscono. Queste sostanze sono definite "allergeni". Le allergie possono essere stagionali (ad esempio in primavera) o possono durare tutto l'anno. Principali allergeni; È possibile elencare come polline di prato, acari della polvere domestica, peli di animali, muffe, veleno d'api e alcuni allergeni alimentari. Gli alimenti allergenici più comuni sono uova, noci e legumi.

Quando incontri una sostanza a cui sei allergico, il sistema immunitario la considera pericolosa e rilascia un agente chimico chiamato istamina. Questa è l'istamina; Provoca eruzioni cutanee, mal di testa, starnuti, naso che cola, gonfiore della pelle, nausea e diarrea. La reazione più pericolosa è quella che chiamiamo "anafilassi". Può iniziare all'improvviso e causare la morte.

L'ALLERGIA DI OGNUNO ​​È DIVERSA

Se l'allergene è qualcosa che respiri, i tuoi occhi, il naso e il sistema respiratorio ne saranno influenzati. Se l'allergene è una sostanza che mangi, si verifica una reazione nella bocca, nello stomaco e nell'intestino. In questi casi, l'allergologo valuterà il tuo reclamo e la tua storia. Quindi, eseguendo un esame del sangue e della pelle, scopre a cosa sei allergico. Fornisce sollievo applicando protezione, farmaci e immunoterapia quando necessario.

Allergie; Può essere classificato come allergia alimentare, cutanea, farmacologica e primaverile. Tutti hanno diversi fattori allergenici, il modo in cui influenzano le persone e i loro approcci terapeutici.

ATTENZIONE QUANDO SI MANGIA UOVA E PISTACCHI AI BAMBINI!

Le allergie alimentari possono colpire circa il 5% dei bambini e il 3% degli adulti. L'allergia alimentare può causare reazioni nelle persone che vanno da lievi a gravi. I seguenti alimenti sono generalmente responsabili della formazione del 90 percento di tutte le reazioni: uova, latte, arachidi, pesce, gamberetti, grano e soia. La maggior parte delle allergie al latte, alle uova e alle arachidi nei bambini. Il trattamento più efficace per l'allergia alimentare è evitare il cibo.

IL PRURITO RESISTENTE PU PROVOCARE ALLERGIE!

Allergie cutanee; Può essere classificato come dermatite atopica (eczema), orticaria e angioedema. La dermatite atopica è la forma più comune di eczema. Provoca prurito secco e lesioni cutanee arrossate. Allergeni, acari della polvere, peli di animali, sapone, detergenti, lozioni, clima invernale secco possono scatenare l'eczema. L'allergologo rivela i possibili fattori scatenanti dell'eczema, prende misure per ridurre i reclami e prevenire il prurito. L'orticaria è una protuberanza rossa sulla pelle.

Alcuni alimenti, farmaci, punture di api, esposizione al sole caldo freddo, lattice, trasfusioni di sangue, infezioni batteriche e infezioni virali possono scatenarlo. È essenziale evitare trigger noti. L'angioedema è l'edema degli strati più profondi della pelle. Si manifesta come gonfiore agli occhi, bocca, lingua, mani, piedi e gola e difficoltà a respirare. L'opzione farmacologica più comunemente usata nel suo trattamento sono gli antistaminici.

PORTA CON TE LA TUA COLLANA ALLERGIA AI DROGHE

L'allergia al farmaco non provoca una reazione quando il farmaco viene rilevato per la prima volta. L'organismo crea anticorpi contro questo farmaco. Quando il farmaco viene assunto per la seconda volta, il sistema immunitario viene stimolato e questo farmaco viene valutato come estraneo e istamina e alcune sostanze vengono rilasciate.

Di conseguenza; si verificano eruzione cutanea e orticaria, prurito, respiro sibilante, gonfiore, vomito, vertigini e anafilassi. Dopo aver raccolto la storia del paziente e valutato l'esame obiettivo, l'allergologo può ordinare esami della pelle o esami del sangue. Se si sospettano allergie ai farmaci, è possibile applicare test cutanei farmacologici e un test di provocazione.

L'allergologo esamina i farmaci che presentano rischi potenziali diversi dal farmaco attuale, rivela le alternative dei farmaci che causano i reclami e consiglia di avere il documento nella collana, nel braccialetto o nel portafoglio che mostra l'allergia.

messaggi recenti