Gli zombi hanno preso il sopravvento sulla scienza!

Sta succedendo qualcosa al mondo della scienza. Le autorità parlano di una grave invasione di zombi, i professori universitari stanno facendo ricerche sul cervello di zombi, i matematici stanno creando nuovi modelli. Gli zombi possono avere un posto nella scienza positiva? L''autorità zombie 'di Harvard Dr. Steven Schlozman ha raccontato a Tempo il romanzo di fantascienza medica "Zombie Autopsies". Così abbiamo imparato come queste fantastiche creature si uniscono alla scienza.

ÖZLEM SOĞUKDERE-Tempo

Un giorno potrebbe scoppiare un'inevitabile epidemia; un terremoto può appiattire la città in cui viviamo e un meteorite potrebbe colpire la terra. Oppure vedi, gli zombi sono alle nostre porte. Questi non sono i nostri spiacevoli scenari. Questo è ciò che dice il Center for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta.

Lo scorso luglio, l'articolo pubblicato sul sito dell'istituto con la firma del direttore Ali S. Khan ha rivelato che il CDC ha un'altra agenda (!) Grave come l'influenza aviaria e gli uragani. "Possiamo essere preparati a qualsiasi emergenza, anche a un'invasione di zombi", afferma Khan. Sì, avete letto bene; "Invasione di zombie". Potresti ridere in questo momento, ma se un giorno succederà, dirai "Sono contento di aver letto quell'articolo". Vedi, impari una o due cose su cosa fare di fronte a una vera emergenza ", ha detto.

Bristol ha preparato un piano d'azione

L'affermazione, estremamente insolita per uno scienziato, ha centrato l'obiettivo a 12 anni. Mentre i post del blog normalmente ottengono tra mille e 3mila clic, l'articolo di Khan è stato cliccato 60mila volte. La pagina è crollata e l'articolo è diventato un "argomento di tendenza" su Twitter. Tutto ciò ha dimostrato che gli zombi, soprattutto le giovani generazioni, sono attratti come i parafulmini. In effetti, Khan ha fatto questa dichiarazione umoristica come promemoria della prossima stagione degli uragani. L'articolo, in accordo con il suo scopo, descriveva la via da seguire prima e dopo un possibile disastro.

Un'altra notizia sorprendente è arrivata dall'Inghilterra. "Cosa faremo se gli zombi invadessero la nostra città domani giorno dopo giorno", un curioso britannico ha inviato un'e-mail al comune della città di Britsol. stava chiedendo. La risposta è stata sorprendente, oltremodo soddisfacente. Perché il Comune di Bristol aveva preparato il "Piano di emergenza per la risposta agli zombi". Nel piano si affermava che la migliore tecnica per uccidere gli zombi era "separare la testa dal corpo" e avvertenze come "Sarebbero aggressivi, non avvicinarti se non hai una pistola". Sono state contemplate anche zone pericolose della città e fasi dell'invasione.

Sembra che questi personaggi sanguinari della cultura popolare riescano ad attirare l'attenzione di tutti noi, dai comuni cittadini alle autorità scientifiche. Dott. Steven Schlozman ha già scoperto l'effetto degli zombi. Nelle sue lezioni, parla ai giovani studenti di medicina degli zombi. Vede i morti viventi come un modo per evidenziare i problemi di salute del mondo reale. Usando gli zombi come prototipi, i virus cercano risposte a domande come come i virus distruggono il cervello, come le epidemie globali creano caos e paura, cosa fare se le persone contraggono una malattia mortale molto contagiosa e incurabile, quali sono le differenze tra umano e zombi cervelli.

Il suo titolo è "Doctor Zombie". Anche la CNN lo definisce un "esperto di zombi". Ma non pensare allo scienziato "incrinato" che digita. Cerca i loro titoli interessanti: professore associato e direttore del dipartimento di psichiatria presso la Harvard Medical School, direttore della divisione di psichiatria infantile e dell'adolescenza al Massachusetts General Hospital e al McLean Hospital.

Ha preso il suo interesse per gli zombie per quanto riguarda la scrittura di fantascienza medica. Nel suo primo romanzo, "Zombie Autopsies", racconta di un pericoloso virus che vaga nell'aria e trasforma le persone in zombi e crea uno scenario apocalittico. Il New York Times, nella sua critica al libro, “L'umanità ha una nuova arma contro i morti viventi. Il nome di quest'arma è Steven Schlozman! " dice. Eppure, "Dov'è la scienza in questo?" Se chiedi, la risposta è nella nostra intervista.

Cosa ci dicono gli zombi?

Il tuo libro "Zombie Autopsies" è solo per farci divertire? Quanto è divertente, quanto costa la scienza?

Spero che tu possa sicuramente imparare la scienza leggendo questo libro. Questo è lo scopo principale. Sì, sappiamo tutti che questa è finzione, ma le storie logiche danzano sempre attorno ai fatti. In questo libro; È possibile visualizzare informazioni su neurobiologia funzionale, epidemie e reazioni umane alla paura e alla sfida. Con la riluttanza dell'eroe del libro ad arrendersi, spero di dimostrare che le persone sono davvero speciali.

NEI FILM DI ZOMBIE CLASSICI, LE PERSONE MORDONO DAGLI ZOMBI E DIVENTANO MORTI VIVENTI (ZOMBIE). CARATTERISTICHE UMANE PERSE E CREATURE CHE DIVENTANO ATTRAVERSO IL SANGUE. Come gestisci gli ZOMBI, COME SCIENZIATO?

Nella mia storia, le persone diventano zombi a causa di un virus infettivo. A differenza degli zombi che conosciamo, colano e tossiscono.

che tipo di virus è questo?

Proprio come un raffreddore, può essere passato con un semplice starnuto. È prodotto da persone malvagie da ingegneri genetici. Si libra nell'aria e trasporta elementi di "prione" (proteine ​​che causano danni cerebrali fatali. Anche la causa del morbo della mucca pazza). L'infezione sta iniziando a rosicchiare le aree più importanti del cervello. In primo luogo, prende di mira l'amigdala (cervello emotivo). Allo stesso tempo, danneggia i punti del cervello che forniscono la sensazione di sazietà (ipotalamo ventromediale). Mangia i lobi frontali del cervello responsabili della risoluzione dei problemi.

ZOMBILITÀ COMUNICATA CON IL VIRUS, L'ECCEZIONALE NELLA VITA REALE simboleggia le malattie, giusto?

Sì. In questo esempio, il virus trasforma una persona in uno zombi. Come risultato di ciò che fanno al cervello, gli zombi non possono prendere decisioni complesse. Non riesce a camminare correttamente a causa del problema nel cervelletto. E inspiegabilmente, ha il desiderio di mangiare carne umana. Sono come coccodrilli ubriachi. Non sono intelligenti, non sanno chi o cosa sono. Il virus distrugge anche la protezione contro altre malattie e il portatore è tentato di diffondere il virus ad altri. (Infezione da ANSD - Zombieismo). Il libro include anche le classificazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità. La malattia è vista in quattro fasi. (Nel libro di Schlozman, un gruppo di chierici decide di considerare "morti" coloro che passano al quarto stadio della malattia. Ciò significa approvazione per distruggere. Bene, come si uccide uno zombi? Molti romanzi dicono che dovrebbero essere uccisi la testa. dice perché le cellule cerebrali svolgono le funzioni più basilari come la respirazione e il battito cardiaco.)

Perché la scienza ama gli zombi?

Perché gli zombi sono "ATTRAENTI" per te come scienziato?

Infatti; Gli zombi sono materiale didattico quasi perfetto in termini di medicina e scienza. La prima e forse la parte più importante dell'essere un buon medico è l'osservazione. Chiedo ai miei studenti: "Se vedeste uno zombi che si trascina, come nella Notte dei morti viventi, cosa notereste per primo?" Mi rispondono: "Non riescono a camminare bene" e questa volta iniziamo a pensare a quale sia il loro problema principale. Oppure, possiamo determinare che hanno sempre fame e chiedere: "Cosa rende le persone patologicamente affamate?", "Qual è la regione del cervello responsabile della fame?" Possiamo anche addentrarci negli argomenti più difficili della medicina; Ad esempio, "Cosa significa i morti viventi?", "Sono davvero morti?", "Cosa definisce la morte?", "Può il cuore di qualcosa tecnicamente non vivo?" come.

Come sono le reazioni dei tuoi studenti?

Alla maggior parte dei miei studenti piace, ad alcuni non importa nemmeno.

e i tuoi colleghi?

Le persone con cui lavoro mi supportano incredibilmente. Ho menzionato i nomi di molti di loro nella sezione dei ringraziamenti del mio libro.

sei uno psichiatra infantile e hai un titolo come "Dottor Zombie" I bambini non hanno paura di te?

Bella domanda! Ovviamente ai bambini piace. Le loro famiglie, invece, sembrano un po 'preoccupate.

Ti piace essere accettato come "la principale autorità mondiale sulla neurobiologia dei morti viventi"?

No, non posso essere il principale esperto mondiale. Affrontiamolo; Sebbene sappiano molto bene che si tratta di personaggi di fantasia, tuttavia coloro che sono interessati alla fantascienza costituiscono un piccolo gruppo. Ma questo lo so Ci sono persone super intelligenti che riflettono su questo argomento.

E se gli zombi fossero reali?

Cosa pensi che renda gli zombi diversi dalle altre creature oscure?

Mi sono sempre piaciuti i film sugli zombi; Adoro i film dell'orrore comunque. C'è quasi sempre un significato sociale e politico alla storia nei buoni film dell'orrore, specialmente quelli che narrano eventi soprannaturali. Prendi i film sui vampiri; Mentre guardi questi film, potresti chiederti com'è essere fuori, essere una minoranza. Oppure puoi pensare in questo modo; sei un essere emotivo, ma sei bloccato in un testo (devi trovare il sangue ogni notte e dormire di giorno). Guardando i lupi mannari vediamo che possiamo combattere la speranza per controllare la nostra rabbia. Ma devo dire che gli zombi sono diversi da tutti questi generi horror. Perché gli zombi hanno una natura impersonale. Gli zombi non si preoccupano di noi. Se uno zombi mangia il tuo intestino, non è niente di personale. Questa situazione spaventosa assomiglia ad atti di violenza casuali. E questo sta ora iniziando a caratterizzare la vita moderna.

Quali sono i tuoi film di zombi preferiti?

Uno dei miei preferiti è "La notte dei morti viventi". Questo è seguito da "Dawn of the Dead". Amo i classici.

Gli zombi sono il tuo unico interesse straordinario?

Scrivo di programmi TV, musica rock, videogiochi e sport. La cultura popolare ci permette di discutere questioni difficili.

È una domanda folle: vorresti che gli zombi fossero reali solo per un giorno?

No. Amo la mia vita e la mia famiglia. I veri zombi fanno tutto questo male.

Se ci fosse un'invasione di zombi, cosa faremmo?

Se pensiamo chiaramente, possiamo sopravvivere a una vera invasione di zombi.

Preparati per l'invasione!

Non dimenticare di fare le valigie. Vedete, funzionerà anche in caso di terremoto, alluvione o simili. "Ti gestirà per alcuni giorni, almeno fino a quando non ti rifugerai in un campo libero da zombi", dice Ali S. Khan del Center for Disease Control and Prevention negli Stati Uniti. I materiali principali che dovrebbero essere nella borsa sono i seguenti: acqua, cibo non deperibile, medicine, nastro di alluminio resistente al calore, strumenti (un utile coltello, radio a batteria, ecc.), Sapone, asciugamano, disinfettante, vestiti e coperte per i familiari, fotocopia della patente di guida, passaporto, certificato di nascita, forniture di primo soccorso.

Dopo aver preparato la borsa, pianifica le tue vie di fuga e la destinazione con la tua famiglia.

Oltre agli zombi, considera i tipi di disastri naturali nella tua zona; nel caso in cui!

Per ulteriori informazioni: blogs.cdc.gov

INDAGINE MATEMATICAMENTE ZOMBIE

Gli zombi interessano non solo i neuroscienziati ma anche i matematici. Uno di quei nomi è il matematico australiano Robert Smith dell'Università di Ottawa? (perché è un nome così comune, mette un punto interrogativo alla fine del nome), gli zombi giustappongono malattie reali e matematica, creando modelli matematici di epidemie.

Secondo i loro calcoli, se uno zombi entra in una città con 500.000 persone, entro una settimana ogni essere umano diventa uno zombi o muore.

Smith? Non è molto fiducioso di poter sconfiggere gli zombi. “Se c'è un'invasione di zombi, siamo in grossi guai. Possiamo ucciderne alcuni, ma non siamo molto bravi a rimuoverli dalla radice. Quello che succederà è che gli zombi vincono e vincono. Perché si stanno diffondendo molto rapidamente. "La soluzione migliore è un attacco strategico piuttosto che la difesa di tutti".

Studiando come si diffondono le malattie infettive, Smith afferma che gli zombi contengono più di un elemento complesso, quindi sono più utili di molti modelli matematici. In effetti, sta lavorando al virus del papilloma umano (HPV) nella vita reale basato su teorie sugli zombi. È anche un ottimo modo per coinvolgere i giovani, dice Smith? Dice anche che il suo lavoro sugli zombi ha attirato l'attenzione di persone con una fobia della matematica.

'ALTRI LEADER DELLA SCIENZA ZOMBIE

Dott. Abbiamo chiesto a Steven Schlozman di altri esperti di zombi che sono scienziati, ci ha indirizzato alla Zombie Research Society. La community mira ad aumentare l'importanza degli zombi nel campo dell'arte e della scienza. “Zombi, esseri biologici; Sono costituiti da sangue e carne. Sono sotto la stessa legge della scienza di tutti gli esseri terrestri ”dicono.

Il comitato consultivo della comunità, composto da scienziati e scrittori, si riunisce regolarmente. Dott. Anche Schlozman è nel consiglio. Il nome numero uno del consiglio è George A. Romero, noto come il più importante rappresentante della cultura zombi con il suo film cult del 1968 "La notte dei morti viventi". E gli scienziati? Ecco l'elenco che fa per te.

Bradley Voytek

Neuroscienziato presso l'Università della California.Il suo lavoro con esseri umani con danni cerebrali incarnava la sua teoria della neuroanatomia del cervello zombi (anatomia del sistema nervoso). Con questa teoria, si spera di comprendere la "mancanza di disturbo della coscienza" negli zombi.

Dott. Timothy Verstynen

Neuroscienziato presso il "Center for the Neural Basis of Cognition" di Pittsburgh. La sua specialità è la neuroimaging e la modellazione di reti neurali. Si occupa da vicino della struttura del cervello degli zombi.

Mike Harris

Professore associato di biologia in neuroscienze presso l'Università dell'Alaska. Specialista in neuroanatomia. È interessato allo stato psicologico degli zombi.

Brendan Riley

È professore associato di cultura popolare e nuovi media al Columbia College di Chicago. Esperto di storia e teoria degli zombi.

Kim Paffenroth

Professore associato di religione allo Iona College. Autore di diversi libri sugli zombi, tra cui "Gospel of the Living Dead", che ha vinto il Bram Stoker Award nel 2006.

messaggi recenti