Attenzione a questi sintomi!

È noto fin dall'antichità che il fegato è uno degli organi con la più alta capacità di rigenerarsi dopo un danno. Tuttavia, nei danni a lungo termine che superano la capacità rigenerativa del fegato, inizia a formarsi "tessuto cicatriziale (fibrosi)" invece del normale tessuto epatico e la cirrosi si sviluppa come risultato della copertura del fegato con tessuto fibroso.

Ospedale Universitario Medipol, Specialista in Gastroenterologia Prof. Dott. H. Yasemin Balaban, richiamando l'attenzione sui dettagli della cirrosi che può essere osservata a qualsiasi età, ha suggerito di avere un fegato sano e di evitare la cirrosi.

La cirrosi dovuta all'obesità è in aumento piuttosto che l'alcol oggi

Prof. Dott. Secondo Balaban, la causa più comune di cirrosi fino al nuovo millennio era l'alcol nelle società occidentali e l'epatite virale cronica in altre società turche. Tuttavia, a causa dell'epidemia di obesità emersa con il nuovo millennio, la cirrosi dovuta alla steatosi epatica sta rapidamente salendo al primo posto nel mondo e nel nostro Paese. Cause meno comuni di cirrosi sono malattie del fegato autoimmuni dovute a disturbi del sistema immunitario, disturbi metabolici e altre tossine incluse nei farmaci. In alcuni pazienti, la causa della cirrosi non può essere determinata ed è classificata come "cirrosi criptogenetica".

Attenzione a questi sintomi!

Sebbene il danno epatico sia avanzato nei pazienti con cirrosi in stadio precoce, non vi è alcun riscontro clinico ad eccezione di disturbi vaghi come debolezza e affaticamento. I pazienti con cirrosi avanzata consultano un medico con disturbi molto diversi come insorgenza improvvisa di ittero, gonfiore addominale, cambiamento di personalità e sanguinamento dello stomaco.

La base del trattamento della cirrosi è la corretta diagnosi della malattia epatica sottostante e l'inizio di un trattamento appropriato. Per i pazienti con insufficienza epatica, il trapianto di fegato è l'unica speranza di vita ".

Anche il fattore genetico è efficace

Soprattutto le malattie metaboliche del fegato come il morbo di Wilson, l'emacromatosi, la carenza di anti-tripsina, a causa dell'eredità genetica, la presenza di una persona malata in famiglia rappresenta un rischio per i parenti di primo grado. Per questo motivo, dopo la diagnosi dovrebbe essere fornita una consulenza genetica alla famiglia e lo sviluppo della cirrosi può essere prevenuto con l'inizio di un trattamento appropriato in tali individui che vengono diagnosticati precocemente.

Può essere visto a tutte le età

Infatti, la cirrosi può essere diagnosticata a qualsiasi età dal periodo neonatale all'infanzia, all'età adulta e all'età avanzata. D'altra parte, poiché il tasso di sviluppo della cirrosi dipende dalla gravità del danno sottostante e dalla capacità del fegato di rinnovarsi, in alcune persone si sviluppa in 3-5 anni, mentre in altre possono essere necessari 30-40 anni.

La combinazione di più fattori accelera lo sviluppo della cirrosi

Ad esempio, l'uso simultaneo di alcol da parte di qualcuno con epatite virale crea un effetto sinergico per la fibrosi. Allo stesso modo, anche la steatosi epatica primaria o la coesistenza di più di un fattore di epatite virale aumenta il rischio.

Regole generali di vita sana si applicano anche per prevenire la cirrosi

Prima di tutto, l'obesità dovrebbe essere evitata e dovrebbe essere fatto un regolare esercizio fisico per prevenire il fegato grasso.

Per una dieta sana, la dieta dovrebbe essere a basso contenuto di calorie e grassi saturi, evitare bevande a base di fruttosio e mangiare frutta e verdura ricca.

L'esercizio abbassa la resistenza all'insulina, riduce la quantità totale di grasso sotto la pelle e nel fegato, regolando così il metabolismo. Per questo motivo, l'esercizio protegge il fegato dall'ingrasso, indipendentemente dall'indice di massa corporea, e ha un effetto terapeutico nelle persone con malattia del fegato grasso.

È difficile parlare di una quantità "sicura per il fegato" nel consumo di alcol. Perché ci sono molti fattori che influenzano la sensibilità del fegato all'alcol, come sesso, età, abitudini alimentari, fattori genetici e altre malattie di accompagnamento.

I pazienti affetti da fegato non dovrebbero usare farmaci non controllati o integratori a base di erbe senza la raccomandazione di un medico.

Infine, come per l'intera società, i pazienti con cirrosi dovrebbero essere vaccinati contro i virus dell'epatite A e B per essere protetti dall'epatite virale.

messaggi recenti