Quali vitamine dovrebbero essere prese durante la gravidanza?

Secondo le ricerche, il rischio di autismo aumenta di 2 volte nei bambini di donne con alti livelli di acido folico nel sangue e 3 volte nei bambini di donne con alti livelli di vitamina B12.

Specialista in FIVET e Ginecologia Ostetricia e FIVET op. Dott. Betül Görgen ha dichiarato: “Sebbene assumere alcune vitamine e minerali oltre a una dieta equilibrata durante la gravidanza sia benefico, un uso inconsciamente eccessivo di vitamine può essere dannoso piuttosto che benefico. Per questo motivo è opportuno controllare il livello di vitamina B12 nel sangue con un test da eseguire nelle prime fasi della gravidanza e non assumere integratori inconsci di acido folico ”.

Oltre alla carenza di vitamine, il consumo eccessivo di vitamine può rappresentare un grave pericolo per il bambino durante la gravidanza. Uno studio condotto presso la Johns Hopkins University negli Stati Uniti ha rilevato che il livello di folato nel sangue della madre è superiore a 59 nanomoli / litro (Nmol / L) e il livello di vitamina B12 è superiore a 600 picamolo / l (Pmol / L), il il rischio di autismo nel feto è più di 17 volte.ha dimostrato che è aumentato.

Medical Park Göztepe Hospital Complex FIVET e Ginecologia Specialista in Ostetricia e FIVET op. Dott. Betül Görgen ha sottolineato che un'alimentazione sana durante la gravidanza non è una formula magica e ha effettuato le seguenti determinazioni:

LA DIETA DOVREBBE INIZIARE PRIMA DELLA GRAVIDANZA

Senza dubbio, una dieta nutriente ed equilibrata è uno dei regali più importanti che darai al tuo bambino in via di sviluppo. In effetti, è più ideale iniziare una dieta sana prima della gravidanza e continuarla per tutta la gravidanza.

LO STRESS NON NECESSARIO PORTA A UN CONSUMO ECCESSIVO DI VITAMINA

I principi di base di una sana alimentazione sono gli stessi per tutta la gravidanza, non cambiano. Tuttavia, molte future mamme sperimentano uno stress inutile per l'alimentazione durante questo periodo e spesso consumano eccessivamente alcuni nutrienti e vitamine con le informazioni che ottengono da fonti incerte.

AUMENTA IL RISCHIO DI AUTISMO 17 PIEGHE

È noto che l'assunzione di adeguati integratori vitaminici durante la gravidanza riduce il rischio di autismo nei bambini. Tuttavia, studi recenti hanno dimostrato che alti livelli di vitamina B12 e acido folico (folato / vitamina B9) nel sangue durante la gravidanza sono associati a un aumento significativo del rischio di autismo nel bambino.

1391 madri e bambini che hanno partorito tra il 1998 e il 2003 alla Johns Hopkins University sono stati esaminati per alti livelli di folato nel sangue. Il sangue è stato prelevato dalle madri una volta entro 1-3 giorni dalla nascita e sono state effettuate le misurazioni. I bambini postnatali sono stati seguiti fino all'infanzia.

Nello studio, è stato osservato che il rischio di autismo è aumentato di 2 volte nei bambini di donne con livelli elevati di folato (vitamina B9) nel sangue e il rischio di autismo è aumentato di 3 volte nei bambini di donne con B 12 elevato livelli. È stato rivelato che il rischio di autismo era 17,6 volte più alto nei figli di donne con livelli ematici estremamente alti di entrambe le vitamine. Come si può vedere in seguito a questo studio, sebbene l'assunzione di alcune vitamine e minerali oltre a una dieta equilibrata durante la gravidanza sia benefica, un uso inconsapevolmente eccessivo di vitamine può essere dannoso piuttosto che benefico. Come in altre questioni, è meglio agire in consultazione con il medico di follow-up in merito alla nutrizione e al supporto vitaminico.

NELLE PRIME 12 SETTIMANE DEVONO ESSERE PRESI 400 MICROGRAMMI

L'acido folico viene iniziato 1 mese prima del concepimento e continuato a 400 mcg (microgrammi) al giorno durante le prime 12 settimane di gravidanza. L'uso di acido folico prima e dopo la gravidanza riduce del 70% le malattie del cervello e del midollo spinale che possono verificarsi nel bambino. Svolge anche un ruolo importante nella crescita cellulare e nello sviluppo degli organi.

PIÙ DI 1000 MCG PERICOLOSI

Durante la gravidanza, non è necessario misurare l'acido folico nel sangue né nel nostro paese né nel mondo. Perché l'assunzione di vitamine dell'acido folico (B9) con una dieta sana composta da cibi naturali non causa mai livelli eccessivi nel sangue. Livelli estremamente elevati nel sangue sono dovuti all'eccessivo consumo di forme sintetiche, solitamente sotto forma di farmaci.

Consumare più di 1000 microgrammi di acido folico al giorno può essere rischioso. È improbabile che superi i 1000 microgrammi di acido folico al giorno mangiando una dieta sana di verdure a foglia verde, carne, uova e yogurt. Se non è raccomandato dal medico, può essere rischioso consumare compresse di acido folico da 5 mg sul mercato per lungo tempo. Pertanto, i controlli effettuati nel primo periodo di gravidanza e la corretta informazione sono di grande importanza. Un altro problema creato dall'eccesso di acido folico è che maschera la rilevazione della carenza di vitamina B12.

IL LIVELLO B12 DEVE ESSERE CONSIDERATO

La vitamina B12 è essenziale per la formazione di globuli rossi sani. Fegato, reni, manzo, uova, latte, formaggio e pesce sono tra gli alimenti contenenti vitamina B 12. Anche i prodotti a base di soia fermentata e le alghe sono alimenti con vitamina B 12.

La carenza di vitamina B12 è comune soprattutto in chi segue una dieta vegetariana e causa anemia. Durante la gravidanza, il livello di vitamina B12 deve essere controllato nel sangue.

PECCATO VITAMINE DI CAPRA DI SOVRAPPESO

Poiché la gravidanza nella nostra cultura significa "consumare tutto ciò che si desidera", è anche difficile controllare il peso. In effetti, le vitamine e l'aumento dell'appetito sono spesso accusati di aumento di peso.

LA CARENZA DI B12 È COMUNE NEI VEGETARIANI

La vitamina B12 è essenziale per la formazione di globuli rossi sani. Fegato, reni, manzo, uova, latte, formaggio e pesce sono tra gli alimenti contenenti vitamina B 12. Anche i prodotti a base di soia fermentata e le alghe sono alimenti con vitamina B 12.

La carenza di vitamina B12 è comune, soprattutto in chi segue una dieta vegetariana, e causa anemia. Durante la gravidanza, il livello di vitamina B12 deve essere controllato nel sangue. Nel nostro paese, osserviamo il livello di vitamina B12 durante la gravidanza e di solito incontriamo livelli bassi a seconda delle abitudini alimentari.

La mancanza di ferro è ancora comune nelle donne in gravidanza

In Turchia, le donne incinte sono più attente all'alimentazione e all'uso di vitamine rispetto agli anni precedenti. Tuttavia, l'assunzione di proteine ​​e il consumo di alimenti di origine animale (soprattutto carne e pesce) non sono ancora sufficienti. Pertanto, l'anemia da carenza di ferro è molto comune nelle donne in gravidanza.

BOX ... VITAMINE E MINERALI CONSIGLIATI IN GRAVIDANZA (GIORNALIERO)

400 mcg (microgrammi) di acido folico

400 UI di vitamina D (10 mcg di vitamina D)

200-300 mg di calcio

70 mg di vitamina C

3 mg B1

• 2 mg B2

20 mg B3

• 6 mcg di vitamina B 12

• 10 mg di vitamina E

15 mg di zinco

17 mg di ferro

• 150 mcg di iodio

LA SCATOLA ... CIBO RICCO DI ACIDO FOLICO (IN QUANTITÀ INFERIORE A QUANTO ALTA)

Fegato

Verdure a foglia verde (spinaci, portulaca, crescione, rucola, lattuga, prezzemolo)

• Altre carni d'organo

• Carne rossa

• Fagioli secchi

• Uovo

• Yogurt

• Latte

Cereali integrali (frumento, segale, ecc.)

messaggi recenti