Cos'è un pesticida?

I pesticidi sono miscele di sostanze o sostanze utilizzate per prevenire, controllare o ridurre gli organismi nocivi.

Il pesticida può essere un agente chimico, un agente biologico come un virus o un batterio, un antimicrobico, un disinfettante o qualsiasi veicolo.

Gli organismi nocivi possono essere insetti, agenti patogeni delle piante, erbe infestanti, molluschi, uccelli, mammiferi, pesci, vermi e microbi che danneggiano le risorse alimentari umane, le proprietà e gli insetti che diffondono malattie. Sebbene ci siano alcuni vantaggi nell'usare i pesticidi, può anche creare alcuni problemi a causa della loro potenziale tossicità per l'uomo e altri animali.

Gli effetti negativi dei pesticidi su animali e esseri umani

Un pesticida può essere un agente chimico o un agente biologico come un virus o un batterio. Poiché la maggior parte dei pesticidi chimici non mostra attività selettiva contro l'organismo bersaglio, possono causare varie malattie e persino essere fatali in organismi diversi dall'organismo bersaglio.

Molti pesticidi sono anche dannosi per l'uomo. Causano malattie comuni e sofferenza indesiderata negli esseri umani a causa dell'uso delle creature in cui vengono utilizzati sotto forma di cibo. I pesticidi chimici e i loro principi attivi hanno effetti tossici acuti.

Molti pesticidi, inclusi i carbammati, gli organofosfati e gli idrocarburi clorurati, hanno un effetto genotossico. Negli studi condotti su persone impegnate in agricoltura ed esposte a pesticidi, in questi individui sono state osservate anomalie cromosomiche strutturali e numeriche e un aumento dello scambio cromatidico fratello.

I lavoratori agricoli esposti agli effetti cronici dei pesticidi hanno visto disturbi al fegato, ai reni e ai muscoli, nonché molti danni genetici.

L'effetto dei pesticidi sugli esseri viventi inizia dalla vita fetale. Questi farmaci passano dalla placenta al feto e di conseguenza si osservano aborti spontanei, parto iperpigmentati e ipercheratatici. Negli esperimenti sugli animali, è stato osservato che il pesticida etichettato come radioattivo e somministrato alla madre è passato dalla placenta al feto dopo 5 ore e si è depositato nell'occhio, nel sistema nervoso e nel fegato del feto.

Gli insetticidi organofosfati e carbammati, invece, minacciano la vita mostrando i loro effetti direttamente sul sistema nervoso periferico e centrale.

Molti pesticidi danneggiano le persone, gli animali e l'ambiente.

I primi studi su questo aspetto sono stati dimostrati all'inizio degli anni '70, durante il processo di preparazione della Convenzione UNEP sull'ambiente umano di Stoccolma. Trent'anni dopo, Stati Uniti, Australia, Canada, Giappone e Nuova Zelanda, piegati alle pressioni internazionali, decisero di redigere un accordo globale.

Nell'ambito di questi studi, molti prodotti chimici, denominati POP (Persistent Organic Pollutants), ampiamente utilizzati anche in agricoltura, sono stati banditi, salvo alcuni casi speciali, ed è vietata la produzione di nuove sostanze chimiche con caratteristiche POP. . In base a questo accordo; Aldrin, endrin, toxafen, clordano, dieldrin, eptacolo, myrex, DDT e prodotti chimici industriali esaclorobenzene e PCB sono stati banditi e le loro scorte sono state seguite.

In Turchia, Çok et al. Queste sostanze chimiche sono state trovate in una certa quantità nel latte materno in molti studi condotti da I pesticidi clorurati organici, che sono inquinanti organici persistenti, sono descritti da Cafer Turgut et al. e il trasporto a distanza è stato rilevato nelle montagne del Tauro.

I pesticidi hanno anche effetti negativi sulle cellule del sangue. Gli insetticidi organofosforici prevengono la funzione eritrocitaria modificando le proprietà della membrana degli eritrociti (globuli rossi). Alcuni altri pesticidi provocano la deformazione delle dimensioni e delle forme superficiali degli eritrociti e modificano l'attività degli enzimi del sistema antiossidante eritrocitario.

Uno degli effetti più importanti dei pesticidi è che inibiscono l'enzima acetilcolinesterasi. In questo caso, va a vivere la morte con la soppressione dei centri di controllo respiratorio nel tronco cerebrale inferiore. Ancora una volta, in uno studio condotto sui pesticidi, è stato scoperto che i pesticidi causano l'inibizione degli enzimi TCA (malato deidrogenasi, succinato deidrogenasi).

messaggi recenti