Il pericolo invisibile dalla gamba: coagulo nel polmone!

Şahin Bey, che è tornato a Istanbul da Elazığ, dove era andato per affari tre giorni fa, si è afferrato il petto ed è collassato poco dopo essere sceso dall'autobus. Le persone alla stazione degli autobus hanno preso il nostro uomo in un taxi con una pompa per corvo e lo hanno portato al pronto soccorso. In un primo momento, è stato avviato il trattamento per sospetto attacco di cuore, ma quando sono usciti i risultati dei primi test, si è capito che il problema doveva essere cercato altrove. Dopo una serie di esami, è stato riscontrato che uno dei principali vasi che trasportano il sangue ai polmoni era ostruito da un coagulo. Da dove viene il coagulo che ha bloccato la vena?

Coagulo nella gamba

La malattia che chiamiamo "embolia polmonare", il coagulo è principalmente causata dalle vene delle gambe. Le vene, con il nome medico della vena, portano il sangue, che si è scurito di colore man mano che perde ossigeno e si carica di anidride carbonica, e lo restituisce al cuore per essere pompato nei polmoni. Le vene che partono dai nostri piedi, attraversano i muscoli delle nostre gambe e raggiungono il nostro inguine e si collegano alle grandi vene qui sono chiamate vene profonde. Ci sono anche vene vicino alla pelle, che sono chiamate vene superficiali. Quando le pareti di queste vene superficiali si indeboliscono e si allargano, si formano vene varicose che possono essere viste sulla pelle. Sebbene le vene varicose siano scomode, raramente sono pericolose. Il pericolo principale è la formazione di coaguli nelle vene profonde. Il coagulo venoso profondo può causare gonfiore, senso di oppressione e dolore alla gamba, ma può anche progredire tranquillamente. Possiamo vedere se c'è un coagulo, le sue dimensioni e se sta crescendo o meno mediante ultrasuoni sulle vene delle gambe. Se il coagulo si trova in vene relativamente piccole sotto il ginocchio, non è molto spaventoso, ma dovrebbe essere attentamente monitorato per vedere se sta progredendo verso l'alto.

Se il coagulo inizia a estendersi nelle vene sopra il ginocchio, è diventato pericoloso. Perché se un pezzo di questo coagulo si rompe, va prima al cuore e poi ai polmoni con il sangue che scorre. Più grande è il pezzo rotto, più grande è la vena che ostruisce. Più grande è la vena occlusa, più grave è il problema.

Ci sono piccole valvole nelle vene che riportano il sangue dalle gambe, che facilitano il flusso del sangue contro la gravità. Il coagulo inizia a formarsi vicino a questi tappi e progredisce.

Se il coagulo va ai polmoni

Il sangue che torna al cuore da tutte le parti del corpo e torna al polmone dove si riempirà di ossigeno non può passare attraverso la vena bloccata dal coagulo. Se spieghiamo con un esempio; Una parte del fabbisogno di ossigeno del corpo non può essere soddisfatto, poiché i camion del pane vuoti bloccati nel traffico non possono raggiungere il panificio e il sangue che non può passare attraverso la vena non sarà riempito di ossigeno, proprio come alcune persone che aspettano il pane hanno fame. A volte il coagulo è così grande che metà, a volte anche quasi tutto, del sangue ai polmoni si blocca. Il paziente crolla prima di raggiungere l'ospedale. Non è facile diagnosticare pazienti con un coagulo di medie dimensioni, anche se arrivano al pronto soccorso con mancanza di respiro e palpitazioni, o dolore toracico e sensazione di peggioramento. Perché non appena lo vedi, spesso non ci sono risultati speciali che indicherebbero "c'è un coagulo nel polmone". Tuttavia, se non viene diagnosticato rapidamente e il trattamento non viene avviato, può costare la vita al paziente. Inoltre, non è affatto una malattia rara. Per questo motivo, pur insegnando il principio medico "Solo se guardiamo, vediamo" il principio medico degli studenti di medicina, l'embolia polmonare viene mostrata come esempio.

Il coagulo proveniente dalla gamba e bloccando la vena del polmone impedisce al sangue di raggiungere la parte del polmone dove si riempirà di ossigeno.

Il pericolo è prevedibile?

Un altro motto in medicina è che è necessario vedere il treno del pericolo prima di svoltare l'angolo e prendere precauzioni. È possibile per la maggior parte delle persone anticipare e prevenire la coagulazione delle vene profonde nelle gambe. Il rischio di coaguli aumenta nei pazienti ospedalizzati. Soprattutto se il paziente trascorre la maggior parte della giornata a letto a causa di malattie come infarto, insufficienza cardiaca, polmonite, malattie polmonari, cancro, l'ambiente appropriato per la formazione di coaguli nelle vene è pronto. Il rischio è elevato anche nei pazienti che hanno subito un intervento chirurgico. Tra questi, il rischio più elevato è nei pazienti ortopedici che hanno subito fratture dell'anca e interventi chirurgici alle articolazioni del ginocchio. L'obesità e il fumo aumentano ulteriormente il rischio.

Anche la "trombosi venosa profonda (coagulo)" può essere considerata un problema di salute delle donne. C'è un alto rischio di coaguli durante la gravidanza e il puerperio. La formazione di coaguli è uno dei primi problemi che dovrebbero venire in mente se in una donna incinta si verificano improvvise mancanza di respiro e palpitazioni. Il rischio di coagulazione è alto nelle donne che prendono la pillola anticoncezionale, soprattutto se fumano, questo rischio aumenta ancora di più. Il rischio è anche leggermente più alto in coloro che assumono ormoni dopo la menopausa. L'obesità e il fumo sono fattori che aumentano maggiormente questo rischio.

Rischio di coaguli per i passeggeri

Per quanto riguarda Şahin Bey; Questo giovane non ha nessuno degli elementi di rischio che ho elencato sopra. Il lungo viaggio in autobus potrebbe avere avuto effetto?

Quando guardiamo la letteratura medica per trovare una risposta a questa domanda, vediamo che ci sono una serie di studi che esaminano la relazione tra i viaggi aerei e la formazione di coaguli venosi profondi. Il più grande di questi è uno studio di medici olandesi, pubblicato due anni fa. Questi ricercatori lo hanno seguito per quattro anni, dopo aver registrato le caratteristiche di circa 9.000 persone che lavoravano in grandi aziende e dovevano viaggiare frequentemente per affari. Quando hanno esaminato i dati raccolti, hanno scoperto che il rischio di coaguli è triplicato per i voli più lunghi di quattro ore. Più lungo è il tempo di volo, maggiore è il pericolo. Se ci sono voli frequenti, il rischio aumenta parecchie volte di più. L'obesità e il fumo aumentano ulteriormente il rischio.

In un altro studio, gli stessi scienziati hanno confrontato quasi 2.000 pazienti con coaguli di vene con un gruppo di controllo sano. Hanno dimostrato che i lunghi viaggi in autobus, auto e treno sono rischiosi sotto questo aspetto quanto i lunghi voli.

I ricercatori hanno evidenziato in particolare che il rischio di coaguli è ulteriormente aumentato nei passeggeri che assumono pillole anticoncezionali o fumano.

L'arteria e i rami del polmone, data una sostanza visibile ai raggi X, sembrano rami di un albero (a sinistra). Nell'immagine a destra, la vena della parte superiore del polmone destro è ostruita da un coagulo (freccia) e il sangue che non può raggiungere il lobo superiore del polmone destro (linea rossa) è rimasto senza ossigeno.

L'ereditarietà è importante?

Sappiamo che alcune persone tendono a formare coaguli. Più precisamente, quando queste persone iniziano a formare un coagulo, i loro sistemi naturali di dissoluzione del coagulo che normalmente cercano di dissolverlo immediatamente non funzionano bene. Se esiste una tale tendenza dovuta ad alcune malattie genetiche, il rischio di coaguli nella gamba aumenta in modo esponenziale.

Şahin Bey ha 32 anni, il suo peso è normale, non fuma. Andando da Istanbul a Elazig in una settimana, ha viaggiato in autobus per un totale di 24 ore. Negli esami del sangue eseguiti in ospedale è stata rilevata un'anomalia genetica chiamata "fattore V di Leida". Ogni gene è composto da due parti, una copia proveniente dalla madre e una proveniente dal padre. Una di queste copie è stata corrotta da Şahin Bey. Sebbene questa anomalia genetica non provochi altri sintomi, aumenta il rischio di formazione di coaguli. Leida è un esempio di 5 malattie ereditarie V, ce ne sono altre.

Cosa fare?

È più importante prendere precauzioni senza interrompere il test. Se il test ha iniziato a rompersi, è anche necessario vederlo e ripararlo immediatamente e per evitare che si rompa completamente. Rivedremo i dettagli delle precauzioni e dei trattamenti la prossima settimana.

messaggi recenti