È una malattia non dire di no?

Affermando che non essere in grado di dire di no potrebbe essere il risultato della preoccupazione di indebolire il legame con le persone, lo psichiatra Asst.Prof.Dr. del policlinico dell'Università di Üsküdar Etiler Alper Evrensel fornisce le seguenti informazioni sul "non poter dire di no", che considera un problema strutturale.

Perché abbiamo problemi a dire "no"? Quando si impara ad accettare e rifiutare? C'è qualche possibilità di correzione dopo una certa età? È una malattia non dire di no ed è correlata ad altri disturbi psicologici? Assist. Alper Evrensel ha sottolineato che non poter dire di no è un problema strutturale e può causare sintomi di depressione.

Dire "No" richiede una forte forza di volontà

“Quando le persone intorno a noi fanno una richiesta, potremmo non essere sicuri se soddisfarla o meno. Dire di no richiede una forte volontà. Se affermiamo che la richiesta non può essere soddisfatta, temiamo che il rapporto venga danneggiato. Possiamo pensare che le persone che ci circondano continueranno a comunicare con noi solo quando soddisfiamo le loro richieste, e se non soddisfiamo la richiesta e diciamo di no, la relazione finirà. Preoccuparsi dell'indebolimento della connessione con le persone è una delle maggiori preoccupazioni, soprattutto per le persone dipendenti. Per mantenere il legame, devono sempre scendere a compromessi dicendo di sì. In seguito, si arrabbiano molto per la vittimizzazione che hanno subito, ma non riescono a liberarsi di questo ciclo.

Le basi di una forte volontà vengono poste nell'infanzia. Il senso di autonomia del bambino si sviluppa spontaneamente. In questo processo, se gli atteggiamenti dei genitori impediscono questa tendenza all'autonomia, il bambino diventa dipendente. Perché ha paura di perdere i suoi genitori quando diventerà indipendente, cioè quando le aspettative dei suoi genitori andranno contro di lui. Questa tendenza è rafforzata se i genitori premiano i figli quando fanno quello che vogliono e li puniscono quando non lo fanno. Quando il bambino cresce, inizia a stabilire relazioni simili con i suoi genitori con altre persone. Preferisce essere scontento per accontentarli. Si compromette costantemente materialmente e spiritualmente, solo per evitare che quelle persone rompano la relazione, si arrabbino o si offendano. Il debito non può essere rifiutato quando richiesto. Quando viene richiesto aiuto, non può resistere.

Non essere in grado di dire "No" è un problema strutturale, non una malattia

Non poter dire "no" non è una malattia; è un problema strutturale. Se ci fosse una malattia, potrebbe essere eliminata con un trattamento farmacologico. È un problema che si verifica nelle persone con una natura dipendente. Può anche essere tra i sintomi della depressione. Le persone depresse perdono l'iniziativa. Possono essere facilmente manipolati. I truffatori di telefoni cellulari possono facilmente trascinare persone dipendenti e depresse nella loro rete. Le paure possono essere risvegliate con alcune minacce e possono essere fatte entrare nelle abitazioni come se fossero ipnotizzate.

Come possiamo separarci quando diciamo "No" e "Sì"?

La decisione di dire "no" o sì riguarda la nostra volontà. La forza di volontà è sempre sotto pressione. Deve prendere una decisione prendendo in considerazione la realtà di fronte alle motivazioni e ai suggerimenti della mente. Questa decisione sarà chiarita in base alle circostanze. Nel prendere decisioni, tutti gli equilibri interni ed esterni dovrebbero essere considerati il ​​più possibile. Come risultato della decisione, dovrebbe esserci il minor conflitto possibile. A volte la domanda endogena-impulsiva può essere molto forte. Normalmente, una persona dalla volontà molto forte con una posizione di autorità non può dire di no alle richieste del suo ego. Una struttura autonoma, non dipendente con un senso di autocontrollo può svilupparsi solo dall'infanzia con l'aiuto di genitori consapevoli. Se questi problemi vengono rilevati nella vita adulta, una forte volontà può essere sviluppata con il trattamento.

È necessario un trattamento?

Anche il non poter dire di no, se è causato dalla depressione, scomparirà con il trattamento. I problemi strutturali possono essere eliminati solo con la terapia. Ci sono anche persone depresse perché da anni non sanno dire di no. Sia la terapia farmacologica che la terapia dovrebbero essere applicate insieme in queste persone. Se si cura la depressione con farmaci e si raggiunge uno stato di benessere artificiale e non si interviene sulla struttura della personalità a terra, la stessa immagine apparirà dopo il trattamento.

5 suggerimenti per chi non sa dire "no"

1. Devi ascoltare cosa dicono i tuoi impulsi (le tue anime).

2. Devi ascoltare ciò che dicono la tua logica e la tua coscienza.

3. Devi ascoltare ciò che dice il mondo esterno.

4. Dopo aver ascoltato tutte queste voci, dovresti prendere la decisione giusta e attuare questa decisione con la tua volontà.

5. Se la tua decisione non è buona e provi una grande angoscia, dovresti chiedere aiuto a uno psichiatra. "

messaggi recenti