Perché è pericoloso essere deboli nel diabete?

Essere in sovrappeso o obesi è un fattore di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 2, ma sembra che i pazienti in sovrappeso possano avere un vantaggio: quando viene diagnosticato il diabete, le persone in sovrappeso vivono più a lungo dei diabetici deboli.

Questo dilemma dell'obesità, in cui l'eccesso di peso sembra proteggere dalla morte prematura, è stato visto anche nell'insufficienza cardiaca e nella malattia renale cronica in precedenza.

Ma gli autori dello studio affermano che questo non significa che il sovrappeso sia una strategia sanitaria; Al contrario, le persone che sono deboli quando viene diagnosticato il diabete sono già inclini a peggiorare la loro salute. "Abbiamo suggerito che il loro diabete potrebbe essere diverso", dicono. "Il diabete può essersi verificato a causa di motivi non correlati all'obesità".

In generale, l'85% delle persone con diabete è in sovrappeso. L'aumento di peso in eccesso è uno dei maggiori fattori del diabete di tipo 2 perché le cellule adipose in eccesso possono influenzare il modo in cui il corpo scompone il glucosio e produce insulina, ma il diabete può anche entrare in gioco in alcuni individui di peso normale.

Gli autori di uno studio hanno esaminato i dati di cinque studi precedenti che monitorano i fattori di rischio di malattie cardiache negli individui. Gli studi condotti tra il 1990 e il 2011 hanno incluso 2625 persone con diagnosi di diabete, il 12% delle quali erano di peso normale.

Secondo i risultati dei ricercatori, i pazienti magri sembravano simili a quelli che erano metabolicamente obesi tranne che per il loro peso. Ma avevano il doppio delle probabilità di morire per i diabetici in sovrappeso. Anche dopo l'adeguamento per altri fattori di rischio per il diabete, come l'ipertensione, il colesterolo alto e il fumo, gli alti tassi di mortalità sono rimasti. Inoltre, per spiegare la probabilità che i pazienti di peso normale perdessero peso a causa di altre malattie sottostanti, i ricercatori hanno escluso coloro che morivano entro due anni dalla diagnosi di diabete. Il rischio di morte prematura rimane due volte.

In totale, era dell'1,5% all'anno nelle persone in sovrappeso e obese con diabete e del 2,8% nei pazienti magri.

Quindi, cosa distingue questa malattia nelle persone con peso normale? Ci vuole molto lavoro per spiegarlo, ma gli autori hanno alcune ipotesi. “Una predisposizione genetica alla produzione inappropriata di insulina può essere parte del problema. Dobbiamo esplorare le variazioni genetiche coinvolte nella secrezione di insulina. È anche possibile che fattori genetici attivino la resistenza all'insulina e influenzino qualcos'altro associato alla mortalità. Non lo sappiamo davvero ".

È anche possibile che il grasso corporeo abbia ancora un ruolo. Gli studi hanno misurato l'indice di massa corporea dei partecipanti, il rapporto tra altezza e peso, ma non hanno potuto prendere in considerazione la composizione del grasso corporeo o quanto del loro peso corporeo complessivo fosse grasso e muscolare. Molte delle persone apparentemente magre avevano più grasso che muscoli, quindi erano grasse all'interno, anche se sembravano deboli all'esterno. Ad esempio, anche le persone con un indice di massa corporea sano possono ospitare il grasso viscerale, il tipo di grasso particolarmente dannoso per la salute, nelle profondità dell'addome perché secernono ormoni e sostanze che interrompono la capacità dell'insulina di abbattere lo zucchero. È probabile che molti dei diabetici sottopeso coinvolti nel nuovo studio avessero meno massa muscolare e più grasso perché erano più anziani.

I risultati avvertono che il diabete non è solo una malattia delle persone in sovrappeso o obese e che i medici dovrebbero cercare segni nei pazienti fragili, specialmente quelli più anziani. "I medici dovrebbero essere più preoccupati per il diabete nelle persone di peso normale che nei diabetici in sovrappeso".
Nuovo vaccino nell'istruzione primaria

messaggi recenti