Problema di incontinenza urinaria dopo un intervento chirurgico alla prostata!

Gli uomini consultano un medico prima delle donne!

Specialista in urologia Prof. Dott. Tufan Tarcan ha toccato punti importanti: "Le donne accettano in particolare le situazioni di incontinenza urinaria che si verificano con l'invecchiamento come conseguenza naturale dell'invecchiamento e il tasso di rinvio al medico rimane basso. Negli uomini, la reazione all'incontinenza urinaria non è così. Indipendentemente da ciò della loro età, gli uomini di solito non nascondono i loro disturbi di incontinenza urinaria e cercano una soluzione ".

Affermando che una delle cause più comuni di incontinenza urinaria negli uomini è l'incontinenza urinaria che si verifica dopo un intervento chirurgico alla prostata, il Prof. Dott. Tufan Tarcan ha continuato le sue parole come segue; "Il tipo di incontinenza urinaria post-prostatectomia può verificarsi dopo interventi chirurgici alla prostata. Tuttavia, gli interventi chirurgici più rischiosi sono gli interventi chirurgici chiamati prostatectomia radicale per il trattamento del cancro alla prostata, non per l'ingrandimento benigno della prostata. Dopo le operazioni eseguite per il trattamento dell'ingrandimento benigno della prostata, permanente Ci si aspetta che l'incontinenza urinaria sia prossima allo zero. Pertanto, gli interventi chirurgici di ingrandimento prostatico benigno sono operazioni molto sicure in termini di rischio di incontinenza urinaria. ei muscoli che trattengono l'urina possono essere danneggiati nonostante tutti i tipi di attenzione e cura. Nella letteratura, è stato dimostrato che l'incontinenza urinaria persistente può essere vista dopo interventi chirurgici per cancro alla prostata a tassi che variano tra il 2% e il 40%.

Quali sono i fattori che influenzano il rischio di incontinenza urinaria dopo prostatectomia radicale? Essere aperti o robotici influisce sul rischio di incontinenza urinaria?

Una delle domande più comuni che incontriamo su questi interventi chirurgici è se ci sia una differenza in termini di rischio di incontinenza urinaria tra la prostatectomia radicale eseguita con chirurgia robotica e la prostatectomia radicale aperta.

Gli studi condotti ci mostrano chiaramente che non esiste tale differenza, ovvero un'operazione non è superiore a un'altra. D'altra parte, i fattori che sappiamo che influenzano il rischio di incontinenza urinaria sono i seguenti:

1) La struttura anatomica delle vie urinarie del paziente, che può differire in ognuno,

2) L'esperienza della persona che esegue l'intervento,

3) La prevalenza del cancro e radioterapia aggiuntiva,

4) Diabete o altre malattie che influenzano la funzione della vescica nel paziente

L'allargamento benigno della prostata causa incontinenza urinaria?

Incontriamo incontinenza urinaria dovuta all'ingrossamento benigno della prostata negli uomini. L'allargamento benigno della prostata, in particolare ostruendo l'uscita della vescica, interrompe lo svuotamento della vescica e nei pazienti il ​​cui muscolo vescicale è interessato, può portare prima al tipo da urgenza e, se questa condizione non viene trattata, all'incontinenza urinaria di tipo da trabocco a lungo termine.

Il rischio aumenta con l'età

Affermando che la possibilità di incontinenza urinaria aumenta con l'aumentare dell'età negli uomini, il Prof. Dott. Tufan Tarcan ha affermato che l'allargamento della prostata con l'età è efficace nell'incontinenza urinaria. D'altra parte, ha detto che non tutta l'incontinenza urinaria negli uomini anziani è correlata alla prostata e che l'invecchiamento della vescica può anche portare all'incontinenza urinaria.

Spiegando l'importanza di recarsi ai controlli urologici per prevenire l'incontinenza urinaria, il Prof. Dott. Tufan Tarcan ha continuato le sue parole come segue; “Dopo i 50 anni, anche se ogni uomo non ha lamentele una volta all'anno, si reca dall'urologo e si sottopone a un controllo, che consente il riconoscimento precoce e la prevenzione di alcune situazioni, per questo ci concentriamo sul controllo urologico di routine.

Le malattie neurologiche sono anche tra le cause importanti dell'incontinenza urinaria negli uomini.

Oltre a questo, le malattie neurologiche causano l'incontinenza urinaria negli uomini. Gli eventi cerebrovascolari, comunemente noti come ictus, sono i principali. Questi causano incontinenza urinaria con compressione improvvisa. Inoltre, il morbo di Parkinson, il diabete in stadio avanzato, la sclerosi multipla sono tra le cause dell'incontinenza urinaria negli uomini. Altre malattie neurologiche come lesioni del midollo spinale e tumori del midollo spinale, tumori cerebrali possono anche causare incontinenza urinaria.

Esistono diversi tipi di incontinenza urinaria negli uomini come nelle donne?

Quando diciamo incontinenza urinaria negli uomini, diciamo che questi includono tutti i diversi tipi di incontinenza urinaria. Ad esempio, l'incontinenza urinaria da stress, la tosse, l'incontinenza urinaria con starnuti compaiono nella tabella che chiamiamo incontinenza urinaria post-prostatectomia. C'è un'immagine simile alla vescica iperattiva nell'evento cerebrovascolare. In altre parole, c'è un'incontinenza urinaria che si manifesta con un'improvvisa sensazione di urgenza e / o un'improvvisa contrazione della muscolatura liscia della vescica. Un'incontinenza urinaria simile può verificarsi nella sclerosi multipla, vale a dire la SM. Nella malattia di Parkinson, i pazienti hanno difficoltà a controllare il loro spincter. Può essere difficile per lo spincter prevenire l'incontinenza urinaria per contrazione improvvisa. Possiamo incontrare sia l'incontinenza urinaria da urgenza che l'incontinenza urinaria da stress negli uomini ", ha detto.

Il metodo di trattamento cambia a seconda del tipo di incontinenza urinaria?

Affermando che nel trattamento del problema dell'incontinenza urinaria negli uomini, il tipo di incontinenza urinaria dovrebbe essere compreso per primo e il metodo di trattamento dovrebbe essere applicato di conseguenza. Dott. Tufan Tarcan ha spiegato che la maggior parte dei problemi di incontinenza urinaria sono curabili. “I metodi di trattamento cambiano a seconda della causa sottostante. Ad esempio, dopo un intervento di prostatectomia radicale, iniziamo gli esercizi del pavimento pelvico subito dopo l'intervento come routine contro il problema dell'incontinenza urinaria. La maggior parte dei pazienti soffre già di incontinenza urinaria temporanea. Gli esercizi per il pavimento pelvico sono utili perché questo guarisca il prima possibile ", ha detto.

Prof. Dott. Tufan Tarcan ha dichiarato: “Incontinenza urinaria post prostatectomia Usiamo principalmente esercizi per il pavimento pelvico e terapia medica per il rafforzamento dello sfintere nell'incontinenza urinaria dopo prostatectomia radicale. Se questi non hanno successo, il trattamento chirurgico viene alla ribalta. Nell'incontinenza urinaria associata alla vescica iperattiva, ricorriamo a cure mediche che leniscono i muscoli della vescica ".

Non esiste un gruppo di pazienti che non può essere curato?

“Sì, in realtà c'è. Esiste infatti un gruppo di pazienti con incontinenza urinaria, che classifichiamo come pazienti con incontinenza urinaria funzionale; Questi pazienti perdono urina a causa di insufficienza mentale o fisica, ovvero ragioni non urologiche. Ad esempio, ci possono essere pazienti che hanno gravi difficoltà di mobilizzazione e non possono alzarsi dal letto e quindi non possono alzarsi e hanno incontinenza urinaria. Spesso questi pazienti possono avere un declino cognitivo, vale a dire un ritardo mentale; come la demenza, l'alzheimer ... Poiché il motivo principale è che il paziente non può gestire il bagno andando in bagno, la chirurgia urologica o le cure mediche non sono efficaci in queste persone. In tal caso, possiamo consigliare pannolini per pazienti, assorbenti vescicali o biancheria intima adatti a questo scopo ".

messaggi recenti