Attenti alla fame di respiro!

Potresti soffrire di mancanza di respiro causata dall'ansia.

Hisar Intercontinental Hospital Psychiatry Specialist Dr. Abbiamo parlato con Bilal Ersoy ...

Affermare che la respirazione, che è assoluta per la continuazione della nostra esistenza biologica, è anche il principale indicatore di vitalità, Uzm. Dott. Ersoy; 'La vita è il tempo tra il primo respiro e l'ultimo. Nella nostra vita quotidiana, ci sono dozzine di idiomi sulla respirazione, come restringere il respiro, fare un respiro profondo, essere senza fiato, non essere in grado di respirare, consumare inutilmente e rimanere senza fiato. Proprio come la nostra frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e i movimenti intestinali, la nostra respirazione è controllata dalla base del nostro cervello (tronco cerebrale). In circostanze normali, non siamo consapevoli di queste funzioni che il nostro corpo svolge da solo. Tuttavia, alcune malattie mentali causano disfunzioni o cambiamenti nella percezione della nostra respirazione. Uno dei sintomi importanti dei disturbi d'ansia, che è il cluster di malattie mentali più comune oggi, è la mancanza di respiro / fame. La parola "Anxios" significa comunque "spremere, soffocare". Molti pazienti soffrono di incapacità di respirare, pressione sul petto e annodamento alla gola come prima ".

Cos'è l'ansia?

L'ansia è più simile e paragonata all'ansia. Mentre c'è una causa nota di ansia come un esame; l'ansia è vista come un prodotto di conflitti mentali soppressi. Ansia, irrequietezza e paura sono un misto di emozioni spiacevoli. Sebbene l'ansia sia fondamentalmente uno stato di emozione, ha anche aspetti fisici, intellettuali e comportamentali. I sintomi fisici includono palpitazioni, mancanza di respiro, sudorazione, tremori, vertigini, dolore / tensione muscolare e dilatazione della pupilla. Può causare cognitivamente pensieri catastrofici, ansie e pensieri ossessivi. Si possono vedere segni comportamentali di irrequietezza fisica, comportamento ossessivo o ripetitivo, ricerca di aiuto o evitamento (la situazione).

Famoso attacco di panico

L'attacco di panico, il più famoso dei disturbi d'ansia, è lo stato di ansia intenso e rumoroso. Gli attacchi di panico inaspettati e l'aspettativa che questi attacchi si ripresentino sono i sintomi principali. I sintomi emotivi, fisici e cognitivi dell'ansia si verificano durante gli attacchi di panico. Possono comparire palpitazioni, sudorazione, tremori, mancanza di respiro, mancanza di respiro, dolore toracico, nausea-dolore addominale, vertigini-sonnolenza, intorpidimento, perdita di controllo (impazzire) o paura della morte. Solitamente questa situazione faticosa e preoccupante è legata alla sensazione di ansia nuda e intensa. Le persone a volte percepiscono se stesse e il loro ambiente in modo diverso. Questa situazione di solito dura 10-15 minuti. Uno degli aspetti importanti e difficili degli attacchi di panico è che non sono abituati agli attacchi nonostante la loro ripetizione. Problemi e fattori di stress nella vita innescano l'insorgenza di attacchi di panico. Coloro che hanno attacchi di panico consultano immediatamente un medico. Pensano di avere problemi al cuore e alla gabbia toracica. Le palpitazioni e la mancanza di respiro sono i sintomi che spaventano maggiormente i pazienti. L'ansia non si manifesta solo con attacchi di panico. Malattie come fibromialgia, gastrite, intestino nervoso, emicrania possono iniziare o peggiorare con l'ansia. La malattia ossessiva (disturbo ossessivo compulsivo), la malattia (ipocondria), le fobie sono incluse nel cluster del disturbo d'ansia.

Fame di respiro

I pazienti con disturbo d'ansia si recano in rami non psichiatrici a causa di sintomi somatici. Dopo gli esami, si capisce che la situazione è psicologica. A volte i sintomi non sono evidenti. Si osservano lamentele sospette come irrequietezza cronica, angoscia, incapacità di rimanere a lungo in un luogo o non essere in grado di svolgere un'attività. Alcuni pazienti soffrono solo del disturbo della respirazione affamata che aumenta con l'irrequietezza. Di tanto in tanto pensano di essere senza fiato e sentono il bisogno di fare un respiro profondo. Si restringono tra la folla e in uno spazio ristretto. L'incapacità di respirare profondamente e in modo soddisfacente, una maggiore attenzione alla respirazione e l'ascolto personale possono anche indicare un Disturbo d'Ansia sottostante. In genere vengono rilevati fattori di stress che disturbano la persona o malattie mentali come la depressione. Se il paziente accetta la situazione, il trattamento avrà successo in un tempo più breve.

messaggi recenti