Modi per sbarazzarsi del prurito durante la gravidanza

La dottoressa Şerafettin Saraçoğlu, specialista in dermatologia, ha affermato: “Un leggero prurito è naturale per le donne incinte e può essere ridotto con semplici precauzioni. Tuttavia, se il prurito è grave, è necessario controllare la funzionalità epatica. In caso di rallentamento del flusso della bile a causa della gravidanza, i sali biliari che si accumulano nel fegato e talvolta fino alla pelle possono causare un forte prurito. Il blocco dei dotti biliari all'interno del tessuto epatico può interessare una gravidanza su 100 ". parlò.

Dott. Şerafettin Saraçoğlu ha detto: “I sali biliari sono prodotti nel fegato e vengono depositati nella cistifellea e secreti nell'intestino tenue per essere utilizzati nella digestione del cibo. Quando questo flusso normale non funziona correttamente durante la gravidanza, i sali biliari si accumulano prima nel fegato e poi passando ad altri organi attraverso il sangue. In questo caso, provoca prurito. Questa immagine, che si chiama colestasi del periodo di gravidanza, diventa normale solo dopo la nascita. In alcuni casi, potrebbe anche essere necessario anticipare la nascita. La lamentela più importante della colestasi correlata alla gravidanza è il forte prurito su tutto il corpo. È più comune negli ultimi quattro mesi di gravidanza. Il prurito è accompagnato in alcuni casi da un'eruzione cutanea diffusa. Il prurito è continuo e diventa più intenso di notte. A volte il prurito diventa più grave sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi. ''

Lo specialista in dermatologia Dr. Şerafettin Saraçoğlu ha dichiarato: "Il trattamento è pianificato in base alla gravità del prurito e al fattore sottostante. La scelta dei vestiti è importante nei casi con lieve prurito. Gli indumenti stretti aumentano l'attrito della pelle e possono causare irritazione. Per questo motivo è preferibile indossare abiti comodi e larghi. Sarebbe opportuno scegliere prodotti di cotone invece di tessuti di lana e sintetici. Stare in un ambiente fresco e fare bagni caldi e frequenti rilassa e rinfresca la pelle. In questo modo si riduce anche la sensazione di prurito. L'uso di prodotti idratanti contenenti ingredienti che riducono il prurito su tutto il corpo dopo il bagno è efficace nel ridurre il prurito. Il lieve prurito non è solo innocuo per la madre, ma non è nemmeno un problema per il bambino. Tuttavia, sarebbe opportuno per le madri che non si sentono a proprio agio discutere la situazione con il proprio medico e, se necessario, farsi aiutare da uno specialista in dermatologia. Anche se prendere le precauzioni che possono aiutare in caso di forte prurito che abbiamo appena elencato non allevia i problemi, dovrebbero essere applicate. Per la diagnosi di colestasi in gravidanza, la funzionalità epatica deve essere esaminata con esami del sangue. Anche se esistono test di funzionalità epatica normali, devono essere seguiti con esami del sangue a determinati intervalli (settimanali o di due settimane). ha dichiarato.

Dott. Şerafettin Saraçoğlu ha continuato le sue parole come segue:

“Si cerca di ridurre i problemi utilizzando farmaci e antistaminici che legano i sali biliari nel trattamento. Ma il vero sollievo sarà solo dopo il parto. Pertanto, nei casi più gravi, la consegna può essere anticipata se necessario. Oltre a questi due problemi di prurito, anche alcune eruzioni cutanee che possono svilupparsi durante la gravidanza possono causare prurito. Se elenchiamo queste situazioni; Vesciche pruriginose, orticarioidi della gravidanza: (PUPPP- Pururitic Urticarien Papulls and Plaques of Gravidanza). Eruzione atopica del periodo di gravidanza. Pemfigoide in gravidanza (pemfigoide gesttationis)

La più comune malattia della pelle specifica per la gravidanza che abbiamo menzionato è la PUPPP. Di solito inizia negli ultimi tre mesi di gravidanza. Tuttavia, poiché può iniziare dal secondo mese, ci sono casi di PUPPP che a volte si sviluppano subito dopo la nascita ".

Dott. Şerafettin Saraçoğlu ha dichiarato: “Non sappiamo esattamente perché inizi il PUPPP. Posso dire che è più comune nelle donne in gravidanza che aumentano di peso nella prima gravidanza o hanno gravidanze multiple. Il PUPPP è un problema che si risolve dopo la gravidanza. È necessario utilizzare misure di alleviamento e farmaci e attendere la consegna. In questo processo, sarebbe opportuno che sia il ginecologo che il dermatologo seguissero frequentemente la gravidanza. ''

Il dottor Şerafettin Saraçoğlu ha detto: "Il pemfigoide in gravidanza è un'eruzione cutanea estremamente rara. La pelle è pruriginosa. Inoltre, sulla pelle compaiono bolle piene d'acqua. Di solito compare negli ultimi due trimestri di gravidanza. La causa esatta del pemfigoide in gravidanza è sconosciuta. Tuttavia, è certo che si tratta di un'immagine autoimmune specifica del periodo di gravidanza. Poiché il problema è legato alla gravidanza, la possibilità di recidiva in altre gravidanze è alta. Anche chi usa alcune pillole anticoncezionali ha la possibilità di sviluppare un quadro simile: la nascita del quadro pemfigoide migliora in un certo periodo di tempo. Ma potrebbe richiedere l'uso di alcuni farmaci. '' Ha aggiunto: “Eruzione cutanea atopica della gravidanza: è una malattia eruzione cutanea comune del periodo di gravidanza. Sebbene a livelli diversi, si verifica in media in un terzo delle mosse. Di solito crea problemi negli ultimi tre mesi di gravidanza. `` C'è spesso una storia personale o familiare di atopia (asma allergica, febbre da fieno o eczema atopico). ''

Il dottor erafettin Saraçoğlu ha detto: "La lamentela più tipica è un forte prurito che non può essere fermato. In concomitanza con eruzioni cutanee eczematose sulla pelle, si possono osservare ulcere cutanee dovute a gravi graffi. La progressione generale della malattia è buona. I problemi possono essere ridotti con cure generali e farmaci. Dopo la nascita regredisce rapidamente. Non rappresenta un problema per il bambino durante la gravidanza, ma il rischio di problemi atopici nei bambini dopo la nascita aumenta in questi casi. ''

Il dottor erafettin Saraçoğlu ha detto: "Di conseguenza, il lieve prurito delle madri è comune durante la gravidanza. Tuttavia, nei casi in cui progredisce con eruzioni cutanee sulla pelle e in caso di aggravamento del prurito, è opportuno che le donne incinte si consultino con specialisti di dermatologia e ginecologo e dermatologo per valutare insieme i problemi. ''

messaggi recenti