Fave uccise e negligenza

Saygın Eyican, che ha affermato che suo figlio di 2,5 anni Erdem Eyican, morto per avvelenamento da pod (favismo) a Edirne, è morto perché non gli è stato possibile diagnosticare in tempo ed è stato indirizzato in ritardo all'ospedale della facoltà, Saygın Eyican, ex capo medico dell'ospedale statale di Uzunköprü, op. Dott. Eyüp Veli Küçük e l'esperto Dr. Ali Kaya ha richiesto un'indagine sulla base della negligenza. Tuttavia, il governatore distrettuale non ha consentito le indagini.

L'ufficio del pubblico ministero e il padre doloroso si sono opposti separatamente a questa decisione. Il tribunale amministrativo, che ha ritenuto giustificata l'eccezione, ha pronunciato una decisione processuale sui medici. Padre Eyican, che ha perso il suo unico figlio entro 39 ore, ha detto:

Il secondo giorno si è ammalato

“Il 25 maggio 2009 mio figlio ha mangiato alcune fave crude e il giorno dopo un pasto cucinato a casa. Due giorni dopo, il sangue ha iniziato a uscire dalle sue urine. Dott. Ali Kaya lo esaminò. Non ha detto cosa fosse. Alla fine ha chiamato la Facoltà di Medicina di Edirne e 'Ha l'urina come la cola. Potrebbe essere la meningite. Ha detto qualcosa come "La milza non è palpabile".

Poi ci ha detto: "La facoltà è molto impegnata, ti mando più tardi". È tornato per il controllo la mattina successiva. Quando gli chiedo cosa sia successo, le sue vie urinarie sono infiammate e versano sabbia; potrebbe essere la meningite ", ha detto. Alla fine hanno deciso di indirizzarci all'università.

Siamo arrivati ​​all'ospedale della Facoltà di Medicina di Edirne in ambulanza. Ci hanno detto che dappertutto era pieno, quando sono arrivato ho visto che 5-6 letti erano vuoti. Sono intervenuti con il ragazzo lì. Ci hanno detto di essere preparati a tutto. È morto alle 21.15 ".

Cos'è l'avvelenamento da fave (favizm)?

Questa malattia è causata da una mancanza di glucosio 6 fosfato deidrogenasi (G6PD), da una carenza o da una scarsa attività di un enzima vitale nel metabolismo dello zucchero nel sangue (glucosio). I sintomi dell'emolisi (distruzione dei globuli rossi) si verificano 48-96 ore dopo che il malato ha assunto una sostanza ossidante (fave, naftalene, aspirina) nel suo corpo. Compaiono sintomi di calore, dolore addominale, nausea, vomito, oscuramento delle urine (minzione del sangue) e ingiallimento dopo diarrea, disturbi renali e ingrossamento della milza. Può provocare la morte. Il suo trattamento consiste nell'aumentare i valori del sangue con integratori di sangue, pillole per la formazione del sangue e alimenti dopo una diagnosi precoce.

messaggi recenti

$config[zx-auto] not found$config[zx-overlay] not found