L'AIDS non uccide!

Grazie ai nuovi farmaci sviluppati, è possibile per i malati di AIDS convivere con il virus HIV e persino realizzare tutti i loro sogni! Tuttavia, oggi, i pregiudizi nella società impediscono alle persone sieropositive di vivere la propria vita, non i virus. La vediamo come una malattia omosessuale e dimentichiamo che i rischi sono per tutti noi e che, come ogni altra malattia, ognuno di noi un giorno può avere l'HIV!

Specialista in malattie infettive Dr. Aylin İzat Liceoğlu ha fornito informazioni sul virus HIV che causa la malattia e sugli ultimi sviluppi nel suo trattamento:

• Il mondo ha incontrato l'AIDS nel 1982: negli Stati Uniti, nel 1981, hanno iniziato a verificarsi malattie infettive straordinarie e casi di cancro straordinari. In queste persone sono state rilevate debolezze del sistema immunitario che ci consentono di combattere le malattie. Nel 1982, il termine AIDS (Sindrome da immunodeficienza acquisita) è stato utilizzato per la prima volta con l'aumento di pazienti con quadri clinici simili in diverse regioni del paese.

Nel 1984, il virus era ormai separato in laboratorio e l'HIV (virus dell'immunodeficienza umana) aveva preso il suo posto nella storia umana come la nuova malattia mortale dell'uomo.

• L'immunità collassa in circa 10 anni: influenza il modo in cui il virus entra nel corpo, lo stato immunitario individuale della persona, ecc. A seconda della media di dieci anni, il sistema immunitario del corpo è insufficiente ed emerge un quadro clinico di infezioni opportunistiche e tumori, che chiamiamo AIDS. Nel periodo fino alla comparsa dei sintomi, la persona non ha alcun reclamo specifico correlato all'HIV. Se il test non viene eseguito in questo momento, la presenza del virus non può essere rilevata. Inoltre, la persona con l'HIV continua nel frattempo la sua vita da contagiosa.

• Non una malattia omosessuale: inizialmente si pensava che fosse una malattia solo degli omosessuali; Tuttavia, in seguito è diventato chiaro che questa informazione era sbagliata ed è stata trasmessa anche attraverso relazioni eterosessuali. Quando il virus è stato riconosciuto, sono stati compiuti seri progressi nel controllo e nel trattamento della malattia.

• La società è ancora prevenuta: nonostante i gravi sviluppi dell'AIDS, i malati di AIDS sono ancora accusati della loro malattia ed esclusi dalla società. Per questo motivo, devono purtroppo nascondersi. L'unico modo per uscire da questa situazione è avere informazioni reali sul malattia.

Il paziente di Aids sta uccidendo i pregiudizi sociali, non un virus!

• Vivere con l'HIV è diventata una situazione che non impedisce di convivere con la medicina odierna per la persona cosciente. Oggi stiamo ancora impedendo alle persone sieropositive di vivere la loro vita, non i virus, cioè la società. Temiamo ciò che non sappiamo ed escludiamo ciò che temiamo. Tuttavia, i rischi esistono per tutti noi e ognuno di noi può avere l'HIV un giorno; proprio come la probabilità di avere altre malattie!

Con nuovi trattamenti, il malato di AIDS può realizzare tutti i suoi sogni!

• Più di un farmaco in una pillola: nei primi anni di lotta contro la malattia sono stati utilizzati molti farmaci con effetti collaterali elevati. Tuttavia, al giorno d'oggi, sono stati sviluppati nuovi farmaci ei loro effetti collaterali sono altamente controllati. Assumendo più di un farmaco contemporaneamente con una sola pillola, un malato di AIDS può continuare la sua vita senza gli effetti collaterali che influiscono sulla vita.

• Malattia cronica, non mortale: l'AIDS non è più fatale ed è diventata una malattia cronica. Un malato di AIDS cosciente può passare la vita a realizzare tutti i sogni e i piani che vuole realizzare, senza rinunciare ai farmaci.

Come si trasmette l'HIV?

Attraverso il rapporto sessuale

Attraverso il sangue

• Dalla madre al bambino

Come non si trasmette l'HIV?

Vita familiare, con vita sociale INFETTABILE!

• Con una stretta di mano, abbraccio, contatto con la pelle INFETTABILE!

Con baci sociali INFETTABILE!

Con cibi e bevande, piatti, cucchiai, bicchieri INFETTABILE!

Con piscina INFETTABILE!

• Bagno con wc INFETTABILE!

Con vestiti e lavanderia INFETTABILE!

• Con punture di insetti e mosche INFETTABILE!

• HIV essendo nella stessa stanza nella vita di tutti i giorni INFETTABILE!

• Respirando la stessa aria INFETTABILE!

I pazienti con HIV possono avere figli sposati

• Le persone con HIV possono sposarsi e avere figli. Le persone sieropositive non devono sposarsi tra loro; Prestando attenzione alla protezione, una persona sieropositiva può sposare una persona che non ha il virus. I test HIV vengono effettuati anche durante i controlli sanitari prima del matrimonio in Turchia.

Lo scopo di questo test è proteggere i coniugi l'uno dall'altro e garantire la nascita di un bambino sano; non per impedire il matrimonio. Prendendo speciali precauzioni durante la gravidanza, è ora possibile per una persona sieropositiva dare alla luce il proprio bambino senza trasmettere il virus.

Cosa si dovrebbe fare per proteggere?

Rapporto sessuale sicuro: Il modo più importante per prevenire la trasmissione attraverso i rapporti sessuali è adottare comportamenti sessuali sicuri. Avere un gran numero di partner aumenta il rischio. Tuttavia, è utile usare il preservativo anche in caso di monogamia. I preservativi forniscono anche protezione per altri microrganismi a trasmissione sessuale.

Linea di sangue: Le siringhe comuni sono un modo comune per le malattie infettive. Evitare luoghi incontrollati in cui i farmaci possono essere contaminati da sangue, piercing all'orecchio e aree del tatuaggio incontrollate e in nessuna circostanza devono essere utilizzati iniettori comuni e sangue e prodotti sanguigni incontrollati.

• Dalla madre al bambino: Se esiste una situazione rischiosa, è necessario eseguire un test prima di rimanere incinta. In Turchia, lo screening dell'HIV viene solitamente eseguito durante i controlli durante la gravidanza.

messaggi recenti