Attenti agli appassionati di tè freddo!

Quando l'uomo di 56 anni, il cui nome non è stato rivelato, è andato dal medico lamentando stanchezza, vari dolori e debolezza, all'inizio non è stato riscontrato alcun problema. Come risultato dei test, è stato rivelato che i suoi reni erano in bancarotta. L'uomo che non ha malattie renali nella sua famiglia ha dichiarato di aver bevuto 16 tazze di tè freddo al giorno quando gli sono state poste delle domande.

L'elevata quantità di ossalato presente nel tè nero causa problemi ai reni. Affermando che una persona che beve 16 bicchieri di tè freddo al giorno consuma più di 5 volte il consumo normale di ossalato, i medici non sono sorpresi che i loro reni vadano in bancarotta.

Il tè nero aumenta anche il rischio di cancro e malattie cardiache, soprattutto se consumato in grandi quantità.

Se siete amanti dei tè freddi che consumiamo frequentemente, soprattutto nei mesi estivi, fate attenzione a non esagerare.

messaggi recenti