Cosa fa bene al prurito vaginale? Cosa si dovrebbe fare per prurito e bruciore nella vagina?

Il prurito vaginale è solitamente un sintomo doloroso che può verificarsi a seguito di un uso allergico e chimico oa causa della menopausa. Ci sono molte ragioni per il prurito vaginale. Può anche verificarsi a seguito di alcune malattie della pelle o malattie a trasmissione sessuale. In rari casi, può svilupparsi prurito vaginale a causa dello stress o del cancro della vulva. La maggior parte del prurito vaginale della vagina non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, se il prurito è grave o sospetti di avere una condizione sottostante, dovresti contattare il medico o il ginecologo. Il medico può determinare la causa del prurito vaginale attraverso l'esame e il test. Saranno anche in grado di consigliare trattamenti appropriati per questo sintomo fastidioso.

Cosa causa il prurito vaginale?

Ecco alcuni dei fattori che causano prurito vaginale ...

L'esposizione della vagina a sostanze chimiche irritanti può causare prurito vaginale. Questi irritanti possono scatenare una reazione allergica che provoca un'eruzione cutanea pruriginosa su varie parti del corpo, compresa la vagina.

In generale, le sostanze chimiche che causano prurito nella vagina sono le seguenti?

Sapone

Spray vaginali

Creme

Unguenti

- Detergenti

- Ammorbidenti per tessuti

- carta igienica profumata

- Se hai il diabete o una malattia correlata al tratto riproduttivo, la tua urina può anche causare irritazione vaginale e prurito.

Malattie della pelle

Alcune malattie della pelle, come l'eczema e la psoriasi, possono causare arrossamenti e prurito nella zona genitale. L'eczema, noto anche come dermatite atopica, è un'eruzione cutanea che si verifica principalmente nelle persone con asma o allergie. L'eruzione cutanea è rossa e con una consistenza curva e ruvida e può diffondersi alla vagina in alcune donne con eczema. È una condizione della pelle comune che causa chiazze rosse, pruriginose e squamose che di solito si verificano sul cuoio capelluto e sulle articolazioni. A volte il verificarsi di questi sintomi è visibile anche nella vagina.

Infezione fungina

Il fungo Candida è un fungo presente in natura che si trova normalmente nella vagina. Di solito non causa problemi, ma se la sua crescita non è controllata, può causare un'infezione fastidiosa. Questa infezione è nota come infezione da lievito. Secondo la Mayo Clinic, questa è una condizione molto comune che colpisce 3 donne su 4 ad un certo punto della loro vita. L'infezione di solito si verifica dopo aver preso un ciclo di antibiotici; Perché tali farmaci possono distruggere batteri buoni insieme a batteri cattivi. Sono necessari batteri buoni per tenere sotto controllo la crescita del lievito. La crescita eccessiva di lievito nelle vagine può causare sintomi fastidiosi come prurito, bruciore e secrezione grumosa.

Vaginosi batterica

La vaginosi batterica (BV) è un'altra causa comune di prurito vaginale. Come un'infezione da lievito vaginale, la BV è innescata dallo squilibrio naturale tra batteri buoni e cattivi nella vagina. La condizione non causa sempre sintomi. Quando compaiono i sintomi, tipicamente includono prurito vaginale e secrezioni anormali e maleodoranti. Questo tipo di fungo può talvolta assumere la forma di una consistenza grigia bianca e schiumosa.

Malattie trasmesse sessualmente

Più malattie sessualmente trasmissibili possono essere trasmesse durante i rapporti sessuali non protetti e causare prurito nella vagina.

Questi includono:

1- Verruche genitali

2- Gonorrea

3- Herpes genitale

4- Vaginite da Trichomonas

Queste malattie possono causare sintomi aggiuntivi, tra cui perdite vaginali verdi o gialle e dolore durante la minzione.

Menopausa

Le donne che stanno attraversando la menopausa sono già a rischio di prurito vaginale o lo ha già fatto. Ciò è dovuto alla riduzione dei livelli di estrogeni che si verificano durante la menopausa che porta all'atrofia vaginale. Questo è l'assottigliamento della mucosa che può causare un'eccessiva secchezza. La secchezza può causare prurito e irritazione se non si riceve un trattamento.

Fatica

Lo stress fisico ed emotivo può causare prurito e irritazione vaginale, ma questo non è molto comune. Lo stress può verificarsi quando il tuo sistema immunitario è indebolito; questo ti rende più suscettibile alle infezioni che causano prurito.

Cancro vulvare

In rari casi, il prurito vaginale può essere un sintomo di cancro vulvare. Questo è un tipo di cancro che si sviluppa nella vulva, che è la parte esterna dei genitali femminili. Include le labbra interne ed esterne della vagina, il clitoride e l'apertura della vagina. Il cancro vulvare potrebbe non causare sempre sintomi. Tuttavia, quando si verificano i sintomi, potrebbero esserci prurito, sanguinamento anormale o dolore nell'area della vulva. Il cancro vulvare può essere trattato con successo se il medico lo diagnostica in una fase precoce. Tuttavia, una visita ginecologica di 1 anno è essenziale per la diagnosi precoce del cancro vulvare.

Quando vedere un medico per il prurito vaginale?

Se il prurito è così grave da disturbare la tua vita quotidiana o il sonno, potresti dover consultare il medico per il prurito vaginale. La maggior parte del prurito vaginale non è grave, ma alcuni trattamenti medici ridurranno il disagio del prurito vaginale.

Se il prurito vaginale dura più di una settimana o se si manifesta con i seguenti sintomi, consultare il medico:

Ulcere o vesciche sulla vulva

Dolore o tenerezza nella zona genitale

Rossore o gonfiore sessuale

Difficoltà a urinare

- Perdite vaginali

Dolore durante i rapporti sessuali

Cosa ti aspetta quando vai dal dottore per il prurito vaginale?

Il medico chiederà quanto dura il prurito vaginale e quanto è grave. Allo stesso tempo, esaminerà l'area della vagina e della vulva durante l'esame pelvico.

Durante un esame pelvico, il medico esaminerà visivamente la vulva e utilizzerà uno speculum per visualizzare l'interno della vagina. Premono sull'addome mentre ti mettono un dito guantato sulla vagina. Ciò consente loro di controllare i loro organi riproduttivi per eventuali anomalie.

Il medico può anche prelevare un campione di tessuto cutaneo dalla vulva o un campione per l'analisi. Allo stesso tempo, il medico può eseguire esami del sangue o delle urine.

E il trattamento medico per il prurito vaginale?

Una volta che il medico ha individuato la causa alla base del prurito vaginale, consiglierà le opzioni di trattamento. Il corso specifico di trattamento richiesto dipenderà dalla situazione specifica che causa il problema:

Il medico può trattare le infezioni da lievito vaginale con farmaci antifungini. Questi possono assumere una varietà di forme, comprese creme, unguenti o pillole.

I medici di solito trattano la BV con antibiotici. Questi possono essere sotto forma di pillole che prendi per via orale o creme che metti nella tua vagina. Indipendentemente dal tipo di trattamento che utilizzi, è importante seguire le istruzioni del medico e integrare tutti i farmaci.

Puoi trattare le malattie sessualmente trasmissibili con antibiotici, antivirali o antiparassitari. Dovresti prendere i tuoi farmaci regolarmente ed evitare i rapporti sessuali fino a quando l'infezione o la malattia non saranno scomparse.

Il prurito associato alla menopausa può essere trattato con crema a base di estrogeni, compresse o un anello vaginale.

Altri tipi di prurito e irritazione vaginale sono solitamente chiari da soli. Nel frattempo, puoi applicare creme o lozioni steroidee per ridurre l'infiammazione e alleviare il disagio. Tuttavia, quando usi queste creme, dovresti anche limitare quanto le usi in quanto possono portare a irritazione cronica e prurito se le usi troppo.

Come sbarazzarsi del prurito vaginale a casa?

Con una buona igiene e abitudini di vita, puoi prevenire la maggior parte delle cause di prurito vaginale.

Ci sono alcuni passaggi che puoi fare a casa per prevenire l'irritazione e l'infezione vaginale:

1- Usa acqua tiepida e un detergente delicato per lavare la zona genitale.

2- Evita saponi, lozioni e bagnoschiuma profumati.

3- Evita di usare prodotti per l'igiene femminile come spray e gel doccia.

4- Fai attenzione a cambiare la biancheria intima dopo il nuoto o l'esercizio.

5- Indossa biancheria intima di cotone e cambia la tua biancheria intima ogni giorno.

6- Consuma molto yogurt per ridurre le possibilità di contrarre infezioni da lieviti.

7- Usa un preservativo durante i rapporti sessuali.

messaggi recenti