Processo di recupero dopo un trauma cerebrale

Possono esserci dei problemi dopo il trauma, senza bisogno di alcun trattamento o monitoraggio, per un tempo molto breve, perdita di coscienza o il paziente perde e si riprende.

Se non ci sono problemi negli esami radiologici eseguiti quando necessario, non hanno importanza. Inoltre, non è necessario attendere o mettere in discussione il processo di guarigione per molto tempo.

I danni possono essere permanenti
Se il carico meccanico assunto dalla persona ha causato danni al cranio, alle ossa o ai vasi cerebrali o al cervello, è necessario verificare se questo danno necessita di riparazione a breve termine. Se non è richiesto alcun intervento, il paziente deve essere ricoverato e monitorato. Quando è necessario un intervento, il problema deve essere eliminato o ridotto intervenendo.

Alcuni dei danni al tessuto cerebrale che possono verificarsi durante questo periodo possono essere permanenti. Senza questi, se il tessuto cerebrale è danneggiato a causa del carico meccanico, è necessario attendere che si riprenda gradualmente. Ciò potrebbe richiedere un monitoraggio che richiede settimane o addirittura mesi di tanto in tanto.

Il recupero richiede molto tempo
Generalmente, dopo un trauma (questo è un fenomeno simile nei casi di emorragia o occlusione vascolare nel cervello), può essere possibile un periodo di recupero fino a 1 anno, 1,5 anni.

Guardando il problema in termini di qualità e tempo di guarigione, c'è un profilo di benessere che è più veloce all'inizio, rallenta gradualmente e dopo un certo periodo ora segue una linea retta.

Quando il recupero raggiunge questo disegno piatto, in alcuni casi questo processo può richiedere fino a 1,5 anni. Se si sono verificati danni gravi, i pazienti devono essere seguiti nel tempo. In caso di necessità, si cerca di portare il paziente al miglior livello possibile con programmi di riabilitazione, fisioterapia o esercizi per correggere i problemi.
Trauma cranico nei bambini

messaggi recenti