Quali sono i sintomi della sindrome dell'intestino irritabile?

Notando che la prevalenza della sindrome intestinale nella società può aumentare fino al 15-20% negli adulti, il dott. Akbaş ha detto: "La sindrome intestinale è caratterizzata da un cambiamento nelle abitudini di defecazione come diarrea e costipazione, in particolare dolore addominale, che si verifica o aumenta durante i periodi in cui lo stress o la tensione emotiva è alta, e ci sono molti altri cambiamenti. È un intestino funzionale malattia con sintomi.

La prevalenza della sindrome dell'intestino sensibile nella società può raggiungere il 15-20% negli adulti ed è uno dei disturbi più comuni che inducono a consultare un medico tra le malattie intestinali. Non è una vera malattia. Sebbene non vi sia alcun rischio di sviluppare malattie gravi in ​​seguito, influisce gravemente sulla qualità della vita dei pazienti. Sebbene sia una malattia molto comune, il numero di pazienti che considerano questi disturbi come uno stile di vita normale e che non consultano un medico è elevato. Questi pazienti spesso sperimentano disturbi come l'impossibilità di andare al lavoro oa scuola, interrompendo la pianificazione sociale a causa delle loro lamentele e ansia. Secondo uno studio, la sindrome dell'intestino irritabile è al secondo posto tra i motivi per non poter andare a scuola dopo il comune raffreddore ", ha detto.

Quello che mangi è molto importante

Spiegando che gli alimenti sono importanti perché c'è un disturbo legato all'apparato digerente, il dott. Akbaş ha detto: “Nonostante gli studi effettuati, la causa della malattia non è stata determinata. Il fatto che i pazienti siano organicamente normali a seguito degli esami effettuati suggerisce che ciò possa essere dovuto a ragioni psicologiche, fisiologiche e nutrizionali. Sebbene le ragioni dell'aumento dei reclami variano da persona a persona, il cibo è di grande importanza a causa del sistema digestivo. Tuttavia, i trigger più comuni sono; malnutrizione da fibre, sensibilità a determinati alimenti (può differire da persona a persona), sostanze contenenti caffè e caffeina, cioccolato, cibi piccanti, bevande gassate, latticini, stress, problemi psicologici, fumo, alcol, ciclo mestruale, saltare i pasti e improvvisi " Si possono contare eccesso di cibo, infezioni, uso di antibiotici, cambiamenti stagionali e freddo ".

Quali sono i sintomi?

Affermando che la malattia può interessare l'intero apparato digerente, il dott. Akbaş ha detto quanto segue:

“I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile non si limitano all'intestino. La malattia può interessare l'intero apparato digerente, il dolore addominale è il disturbo più comune. È sotto forma di dolore addominale o crampi contusivi. Il dolore arriva a ondate e la sua localizzazione, frequenza, intensità e durata possono variare da paziente a paziente. Lo stress emotivo, il freddo, alcuni cibi, alcuni farmaci aumentano il dolore. Con la defecazione e la flatulenza, il paziente è rilassato.

Quando dorme di notte, il paziente è molto a suo agio. I cambiamenti nel modello di defecazione sono la seconda lamentela più comune. Spesso si alternano periodi di stitichezza e diarrea. Durante i periodi di stitichezza le feci si presentano sotto forma di escrementi duri, di grano, di oliva o di capra, mentre nel periodo di diarrea hanno una consistenza gelatinosa morbida senza cattivi odori. I pazienti sentono il bisogno di defecazione dopo i pasti. Dopo la defecazione si osserva una parziale riduzione del dolore addominale. I pazienti a volte hanno bisogno frequente di urinare e una sensazione di eiaculazione incompleta (tenesmo). O in periodi di stitichezza o diarrea, la secrezione di muco dell'intestino è aumentata. A volte si osserva che le feci diventano sottili come una matita e la stitichezza aumenta gradualmente, non risponde nemmeno ai clisteri con lassativi.I disturbi dispeptici sono presenti nella maggior parte dei pazienti. Soprattutto dopo i pasti, si osservano distensione addominale, disturbi addominali, gonfiore, gas, indigestione, eruttazione, nausea, perdita di appetito. I sintomi nel dente del sistema digerente includono disturbi mestruali, periodi mestruali dolorosi, minzione frequente e bisogno doloroso di urinare, irritabilità, ansia, aggressività, odio, senso di colpa, depressione, affaticamento e debolezza ".

"Mangia spesso e poco"

Notando che non esiste un trattamento per eliminare completamente la sindrome dell'intestino irrequieto, il dott. Akbaş ha affermato: "Tuttavia, il trattamento riesce a ridurre la gravità dei sintomi e a prevenirne il ripetersi. L'obiettivo è garantire che i pazienti continuino la loro vita quotidiana e che la loro qualità di vita non sia deteriorata. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata per evitare il cibi a cui pensi quando il disagio aumenta. Consigliamo loro di non alzarsi pieni di roba (il miglior esempio di ciò è riempire un terzo dello stomaco con acqua, un terzo di cibo e un terzo di aria nel Cultura anatolica-islamica), mangiare regolarmente e organizzare gli orari dei pasti. Assicura un lavoro regolare, soprattutto la colazione del mattino è il pasto più importante che stimola il nostro intestino a lavorare. Consigliamo di bere molta acqua, consumare meno cibi che provocano gas, fare più esercizio fisico , smettere di fumare, interrompere l'assunzione di alcol ed evitare lo stress ”.

messaggi recenti