Cos'è l'anoressia, quali sono i sintomi?

Sebbene la frequenza della sua comparsa nella società non sia nota, non è una malattia molto rara come si pensava in precedenza. Circa il 95% delle persone con anoressia nervosa sono donne. E se la sorella di una persona ha questo tipo di disturbo, il rischio di quella persona della stessa malattia aumenta in modo significativo. Il disturbo è più comune nelle classi socioeconomiche più elevate.

Il sintomo più elementare è la paura di ingrassare. Ciò può far sì che la persona raggiunga il punto in cui è quasi fobica per il cibo. Oltre alla paura di ingrassare, c'è anche un deterioramento dell'immagine corporea. Di conseguenza, queste persone possono ritrovarsi grasse anche se sono molto magre e magre.

Usano due modi per tenere sotto controllo il loro peso corporeo: Alcune persone limitano gravemente l'assunzione di cibo. Prestano attenzione al fatto che i pochissimi cibi che assumono sono cibi con pochissime calorie. Tuttavia, queste persone fanno anche esercizi pesanti.

Nell'altro gruppo, si osserva che i periodi di fame in cui l'assunzione di cibo è fortemente ridotta e periodi di eccesso di cibo si susseguono. Le persone in questo gruppo vomitano premendo le dita sulla gola per paura di ingrassare dopo aver mangiato troppo. Le persone che lo fanno spesso possono avere indurimento della pelle sul dorso della mano. Le persone che vomitano frequentemente, con l'effetto dell'acidità di stomaco, hanno disturbi dentali e carie.

La stranezza può essere osservata nei comportamenti alimentari di queste persone e nelle loro relazioni con il cibo. Possono conservare il cibo e trascorrere ore in cucina a cucinare.

Le cause dell'anoressia nervosa oggi non sono note con certezza. L'insorgenza della malattia può essere gestita in tre dimensioni: psicologica, sociologica e biologica. La malattia si manifesta nell'adolescenza; Considerando che questo periodo è carico di conflitti sessuali e sociali; Si può sostenere che l'incapacità di far fronte ai conflitti sessuali e sociali emerge come evitamento fobico del cibo.

Questa condizione è menzionata in presenza di:

1- Non trovare o accettare il peso minimo considerato normale in termini di fascia di età e altezza o un peso superiore a questo peso.

2-Non avere troppa paura di ingrassare o ingrassare nonostante abbia un peso inferiore al previsto considerando l'età e l'altezza.

3-C'è un disturbo nella percezione del peso o della forma del corpo della persona. Incapacità di rendersi conto dell'importanza dell'autovalutazione del peso o della forma del corpo di una persona che occupa una quantità di spazio molto maggiore e insignificante del solito o che ha un peso corrente basso.

4-L'assenza di almeno 3 periodi consecutivi nelle donne

Esistono due tipi di questo disturbo: il tipo ristretto (quando si verifica questa situazione, la persona non ha il comportamento di mangiare fino a quando non scoppia, vomita o toglie quello che mangia con clisteri diuretici) o il cibo disgustoso tipo di espulsione con questi comportamenti.

Il contenuto di pensiero della maggior parte dei pazienti è correlato al cibo. Alcuni di loro non possono lasciare il cibo avanzato che non possono mangiare e accumulare, e alcuni potrebbero provare a ottenere ricette che non potrebbero mai fare. Potrebbero essere riluttanti a mangiare in pubblico. All'inizio, iniziano a limitare l'assunzione di nutrienti per ottenere attenzione e apprezzamento dal loro ambiente, per vedere che hanno il controllo su se stessi. Si prefigge l'obiettivo di ridurre il loro vecchio peso o il peso delle persone apprezzate nel loro ambiente. Pesarsi ripetutamente in momenti diversi durante la giornata

L'abuso di sostanze alcoliche del gruppo appartenente al tipo di alimentazione incontrollata ha per lo più fluttuazioni nello stato emotivo e nelle attività sessuali, ed è stato osservato che è più difficile controllare i loro impulsi.

Le persone fanno esercizi fisici o si impegnano in uno sforzo fisico intenso per aumentare la perdita di peso. Per spendere più energia e perdere peso, una persona potrebbe preferire non sedersi ma stare in piedi o muovere le mani ei piedi dove si trovano. Le relazioni sociali della persona possono diminuire.

Si tratta solo di lavoro, esercizio fisico e pensieri sul peso. Anche se è emaciato, pensa di essere in sovrappeso. Le persone preparano liste per se stesse, affermando i cibi che proibiscono e giurano di non mangiarli. Il fatto che guadagnino anche mezzo chilo fa pensare che stiano passando dalla magrezza all'obesità. Non possono prestare attenzione a un argomento per molto tempo. L'insicurezza in se stessa si fa sentire intensamente. Limitano sempre più il loro ambiente sociale.

Nelle prime fasi dello sviluppo del bambino, viene enfatizzata l'importanza degli interventi sui comportamenti liberi del bambino nella comunicazione madre-figlio.

Spesso i comportamenti ossessivo-compulsivi possono iniziare dopo l'inizio dell'anoressia. In particolare, si possono incontrare ossessioni per la pulizia (come le eccessive attività domestiche) e ossessioni per lo studio. Oltre ai problemi con il loro sviluppo sessuale, sono accompagnati anche l'anoressia sessuale e altri problemi sessuali.

Cambiamenti corporei causati dalla malattia in queste persone:

Anemia nei pazienti, deterioramento dell'equilibrio del sale nel corpo, aumento dei livelli di colesterolo nel sangue e urea, aumento degli enzimi epatici, diminuzione degli ormoni della ghiandola tiroidea, diminuzione dei livelli dell'ormone femminile chiamato estrogeno nelle donne, ormone maschile chiamato testosterone negli uomini, diminuzione delle funzioni sessuali, diminuzione della frequenza cardiaca e irregolarità, può verificarsi un aumento del volume coperto dalle cavità cerebrali rispetto al tessuto cerebrale.

Chi è visto:

Questo disagio è più comune nelle aree urbane, nelle società occidentali dove sono disponibili possibilità alimentari regolari e abbondanti e il piacere per gli occhi è considerato parallelo a una struttura corporea debole. Il 90-95% dei pazienti sono donne. L'anoressia nervosa si riscontra a un tasso dello 0,5% nelle ragazze giovani e di solito si riscontra tra i 12 ei 25 anni.

Secondo gli studi condotti all'estero negli ultimi anni, si è riscontrato che la malattia si osserva tra il 15-20 ogni centomila persone.

Fattori di rischio efficaci nel verificarsi del disturbo:

- Il fatto che la debolezza sia il criterio assoluto di bellezza dovuto all'effetto dell'ambiente socio-culturale vissuto rende la situazione diffusa. Alcuni settori professionali (hostess, modellismo, danza e musica) sono quindi particolarmente a rischio.

La depressione, l'alcolismo, l'obesità e un disturbo alimentare sono più comuni nelle famiglie di coloro che soffrono di questo disturbo. È stato osservato che le madri di questi individui per lo più diete, hanno disturbi alimentari, sono costantemente in prosa con pensieri di dieta e le loro figlie possono avere pensieri intensi sulla loro dieta.

- Rapporti con strutture familiari, dove la libertà di movimento non è concessa in modo autonomo, e il funzionamento familiare non è sufficientemente soddisfatto.

-Struttura corporea estremamente obesa che esisteva prima

Presenza di diabete ad esordio infantile (diabete mellito)

- Abusi sessuali e fisici subiti in passato.

Mentalità personale nel disagio:

- Personalmente si considerano bisognosi ma inutili.

Hanno paura di perdere il controllo su se stessi e sul proprio ambiente.

- Possono mantenere la fiducia in se stessi essendo eccessivamente dipendenti dalle opinioni degli altri e vedersi come niente quando non hanno un sostegno sufficiente o positivo

- Persone che hanno la convinzione che qualcosa dovrebbe essere completo o per niente.

Il decorso della malattia:

È stato stabilito che la metà dei pazienti si è ristabilita nel periodo successivo, un quarto dei pazienti si è parzialmente ripreso, ma alcuni reclami sono continuati. È stato osservato che il tasso di mortalità a causa della malattia è intorno al 5%.

Fattori che influenzano negativamente il decorso della malattia:

-Eccessiva discordia familiare, ambiente controverso

-bulimia che accompagna la malattia

-Vomito, uso di farmaci per aumentare la defecazione

-A causa delle strutture comportamentali ossessivo-compulsive, isteriche, depressive, nevrotiche, problemi psichiatrici a terra, disturbi del corpo (gastrite, colite, ecc.)

- Impegnarsi in comportamenti che negano la malattia.

Tra i fattori che influenzano positivamente la prognosi della malattia si annoverano l'età di esordio precoce, l'accettazione della malattia e la presenza di una personalità sicura di sé.

Trattamento:

Il trattamento dei pazienti con anoressia nervosa è spesso irto di difficoltà. Nella maggior parte dei pazienti, la malattia è iniziata alcuni anni fa. Sono riluttanti a partecipare al trattamento e a pianificare il trattamento. Per questo motivo, di solito vengono portati dal medico dai genitori che sono tristi e preoccupati per le condizioni del loro bambino. Metodi come la psicoterapia individuale, la terapia di gruppo e familiare e la terapia farmacologica possono essere utilizzati nel trattamento.

In psicoterapia, il paziente cerca di esprimere le proprie emozioni in modo appropriato, cambiare il modo di pensare sbagliato basato sul comportamento alimentare, correggere le percezioni negative sul proprio corpo, stabilire la fiducia in se stesso, identificare e risolvere i problemi interpersonali. la terapia può essere utilizzata nel trattamento.

Se il disturbo alimentare ha causato una perdita di peso pericolosa per la vita, il supporto nutrizionale del tubo (con nasogastrico o PEG) salva vite.

Exp. Dr. Enver Mahir GÜLCAN

doktorsitesi.com

messaggi recenti