Tipi di disturbi d'ansia e loro trattamento

Ansia; È uno stato emotivo naturale che si avverte naturalmente di fronte a eventi che minacciano la vita umana ed è molto importante per la sopravvivenza umana, che consente di adottare misure per proteggere le persone dai pericoli. Sebbene scomoda, l'ansia dipende dall'attivazione del sistema di allarme nel nostro corpo. Questa situazione è molto preziosa per l'auto-protezione della persona.

Ogni persona può sentirsi ansiosa di tanto in tanto nella vita quotidiana. Avere lavori urgenti che devono essere tirati fuori in un tempo limitato, essere bloccati nel traffico mentre si va a un appuntamento importante per recuperare il ritardo, sentire improvvisamente un forte rumore mentre si è seduti in un ambiente tranquillo o avere problemi di relazione possono essere esempi di situazioni che creare ansia nella vita quotidiana.

In tali situazioni, è naturale provare ansia e ha la funzione di adattare la persona all'ambiente esterno, di avvertire e attivare contro i pericoli. La percezione degli eventi da parte di ogni persona è diversa. Pertanto, l'ansia può variare da molto lieve a panico. Se l'ansia va fuori controllo e raggiunge un livello molto intenso e interrompe la funzionalità della persona, si possono menzionare i disturbi d'ansia.

Disturbi d'ansia

La caratteristica principale dei disturbi d'ansia è che nella vita quotidiana la persona si sente costantemente arrabbiata, nervosa, a disagio e angosciata in un modo che non può prevenire. Queste sensazioni sono accompagnate da sintomi fisici come palpitazioni, sudorazione, tremori, aumento della pressione sanguigna, respiro accelerato, tensione muscolare, difficoltà a respirare, sensazione di soffocamento, nausea. Inoltre, la perdita di controllo, la sensazione che qualcosa di brutto accadrà in qualsiasi momento, si verificano disturbi del sonno. La caratteristica più importante nella diagnosi del disturbo d'ansia è che l'intensità dell'ansia della persona influisce sulla sua vita quotidiana e porta a difficoltà nelle relazioni professionali e interpersonali. Questa caratteristica distingue i disturbi d'ansia dall'ansia normale.

I disturbi d'ansia influenzano le emozioni, i pensieri e i comportamenti di una persona e, se non trattati, possono portare a problemi significativi nelle relazioni sociali, professionali e interpersonali.

I disturbi d'ansia si verificano principalmente durante l'adolescenza e causano il verificarsi di molti eventi della vita. I disturbi d'ansia sono abbastanza comuni nella società e il tasso di esperienza di disturbi d'ansia nel corso della vita è intorno al 25%. I disturbi d'ansia sono più comuni nelle donne rispetto agli uomini.

I disturbi d'ansia sono un gruppo diagnostico che include molti disturbi, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche uniche e la caratteristica più comune di tutte è l'ansia alta. In questo gruppo, disturbo d'ansia comune, disturbo di panico, agorafobia, fobie specifiche, fobia sociale, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo da stress post-traumatico e disturbo da stress acuto.

Disturbo d'ansia comune

Il disturbo d'ansia pervasivo è eccessivamente ansioso, pauroso e ansioso per i normali eventi della vita quotidiana. Hanno delusioni che accadrà qualcosa di brutto a loro o ai loro cari. L'intensità e la frequenza dell'ansia non sono adatte all'effetto dell'evento temuto. Le caratteristiche tipiche di questa condizione irrealistica e incontrollabile sono irrequietezza, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno, affaticamento e irritabilità.

Il processo mentale più importante nei disturbi d'ansia generalizzati è la sensazione di mancanza di controllo sull'ambiente. I pericoli che possono derivare da eventi che la persona non può controllare occupano costantemente la mente della persona. Monitora costantemente gli stimoli che possono causare una potenziale unicità e ignora gli stimoli che non rappresentano un pericolo. Questa mentalità è automatizzata negli individui con disturbi d'ansia.

Le persone possono essere consapevoli che la loro ansia non è realistica, ma non possono prevenire l'ansia che stanno vivendo. A volte potrebbero non ammettere che la loro ansia è eccessiva e ingiustificata. Poiché le persone sperimentano sintomi fisici legati all'ansia in modo continuo e intenso, questi sintomi fisici causano ansia da malattia fisica nelle persone. Questa situazione intensifica ulteriormente l'ansia e induce le persone a consultare un medico per motivi come cuore, disturbi di stomaco, dolore alla testa, al collo e alle spalle.

La prevalenza del disturbo d'ansia generalizzato nella società è piuttosto alta. L'incidenza è maggiore nelle donne rispetto agli uomini.

Attacchi di panico

La caratteristica principale del disturbo di panico è la presenza di attacchi di panico molto gravi, improvvisi e inaspettati. L'attacco di panico è una sensazione di intensa paura e ansia, che viene vissuta di volta in volta, ma raggiunge il livello più alto in pochi minuti, accompagnata dalla sensazione che ci sia un pericolo in avvicinamento con vari sintomi fisici ed emotivi.

Palpitazioni, sudorazione, tremori, aumento del battito cardiaco, sensazione di mancanza di respiro, dolore al petto, nausea, vertigini, svenimento, intorpidimento, febbre, derealizzazione (alienazione dall'ambiente, sensazione irreale), spersonalizzazione (alienazione dal proprio corpo, sensazione di fuori), sintomi come perdere il controllo, paura di impazzire e sentirsi come se morissero. Almeno quattro di questi sintomi coesistono e compaiono all'improvviso, in luoghi inaspettati. Questi attacchi possono durare da 5-10 minuti a diverse ore.

Le persone con disturbo di panico temono di avere di nuovo attacchi di panico, sono costantemente preoccupate per la gravità e le conseguenze degli attacchi e mostrano cambiamenti comportamentali significativi per evitare di sperimentare nuovamente questi attacchi. Gli attacchi di panico possono mostrare l'evitamento dei luoghi e delle situazioni che sperimentano. Ecco perché alcune persone con attacchi di panico hanno paura di uscire. agorafobia può accadere.

Agorafobia

L'agorafobia è evitare e stare lontano da luoghi in cui può essere difficile scappare / ottenere aiuto in caso di pericolo o luoghi in cui pensano di vergognarsi. L'agorafobia è il disturbo d'ansia più comune.

Le persone con agorafobia in genere evitano di trovarsi in mezzo alla folla, alla guida, alle autostrade e ai luoghi alti, come ascensori, autobus, aerei, mercati, centri commerciali. Queste persone potrebbero non uscire mai di casa o possono uscire solo con persone di cui si fidano. Sebbene di solito sia visto con attacchi di panico, l'agorafobia può essere vista anche da sola.

Alcune persone che hanno avuto attacchi di panico ricorrenti iniziano a stare lontano dai luoghi in cui hanno questi attacchi. Questa situazione disturbo di panico accompagnato da agorafobia È chiamato.

Fobia specifica

La fobia specifica è una paura molto intensa e persistente di un particolare oggetto e situazione e di evitare tali situazioni e oggetti. Finché la persona è lontana dall'oggetto o dalla situazione che crea la fobia, non ci sono problemi. Quando è esposto all'oggetto o alla situazione di cui ha paura, prova una paura intensa e sperimenta un'ansia che assume la forma di un attacco di panico.

Le fobie più comuni sono l'altezza, gli spazi chiusi, il volo, la vista del sangue, le ferite, le iniezioni e le fobie degli animali come gatti, cani, ragni e serpenti. Queste paure sono così intense nelle persone che fanno uno sforzo irrazionale per evitare questi oggetti e situazioni. Ad esempio, non possono mai fare iniezioni o addirittura evitare di andare dal medico, anche in caso di disturbi gravi, perché hanno paura di ricevere un'iniezione.

Fobia sociale

Le persone con fobia sociale hanno una paura irrazionale, eccessiva e testarda di essere umiliate o imbarazzate in situazioni sociali o situazioni che richiedono prestazioni (come tenere un seminario, tenere un discorso) ed evitare queste situazioni. Temono di essere imbarazzati o umiliati e credono costantemente che commetteranno errori e non si esibiranno bene. Cercano di rendere tutto perfetto e perfetto per far fronte a questa situazione. Per questo motivo, limitano il loro comportamento nelle situazioni sociali o evitano di entrare in situazioni sociali.

In situazioni che richiedono prestazioni ed essere in situazioni sociali, si verifica un'improvvisa risposta di ansia e questa ansia può essere sotto forma di attacchi di panico. In generale, le fobie sociali sentono il desiderio di allontanarsi dall'ambiente, di fuggire dall'ambiente con la convinzione che questa ansia e sintomi fisici saranno notati da altre persone e saranno piccoli. Di conseguenza, il lavoro, la scuola e le attività sociali della persona sono influenzate negativamente, causando problemi in queste aree.

La fobia sociale di solito si manifesta in situazioni come parlare in pubblico, partecipare a una festa, incontrare nuove persone, incontrare / parlare con il sesso opposto, parlare con persone di alto rango come il capo, parlare al telefono, essere osservati da altre persone mentre fare un lavoro (come mangiare, scrivere).

La fobia sociale di solito inizia nell'adolescenza ed è più comune nelle donne che negli uomini.

Disturbo ossessivo-compulsivo

Ossessione significa ossessione. Le ossessioni sono pensieri ostinati, impulsi considerati privi di significato dalla persona, che si ripetono involontariamente e che non riesce a togliersi dalla mente e che disturbano seriamente la persona. Cercano di neutralizzare questi pensieri e impulsi con altri pensieri e comportamenti ripetitivi al fine di distrarli, ignorarli e sbarazzarsene. Questi pensieri e comportamenti ripetitivi sono chiamati compulsioni.

Le compulsioni sono comportamenti ripetitivi o occupazioni mentali che le persone sviluppano in risposta a ossessioni ripetitive. Lo scopo delle compulsioni è alleviare la sensazione di disagio e prevenire eventi spaventosi. Tuttavia, la connessione di ciò che viene fatto con l'evento / situazione che stanno cercando di prevenire o superare non è realistica. Le persone ripetono certi comportamenti anche se pensano che sia esagerato o irragionevole. Ad esempio, ho chiuso a chiave la porta dopo essere uscito di casa? Si sentono obbligati a prendere misure non realistiche e ripetitive, come voltarsi e controllare la porta più e più volte o contare i numeri in modo che non accada nulla di male al loro bambino. Le compulsioni più comuni sono la pulizia, il controllo e i movimenti ripetitivi.

Le persone con disturbo ossessivo-compulsivo sono spesso imbarazzate di trovarsi in questo stato e cercano di nasconderlo. È comune nella società, il tasso di occorrenza negli uomini e nelle donne è uguale. L'età media di esordio è tra i 18 ei 30 anni. Tuttavia, può iniziare prima negli uomini che nelle donne. Tuttavia, può essere visto anche negli anziani e nei bambini.

Disturbo post traumatico da stress

Questo disturbo è un problema a lungo termine che si verifica dopo che una persona è stata sottoposta o è stata testimone di un evento traumatico come violenza sessuale, tortura, morte, incidenti stradali o disastri naturali. Le persone continuano a provare i sentimenti di paura, impotenza e orrore che hanno provato per molto tempo dopo tali intense situazioni di stress.

Le persone con disturbo da stress post-traumatico sperimentano costantemente l'evento traumatico sotto forma di flashback più e più volte, oltre ad evitare la paura intensa e gli stimoli che ricordano il trauma. Inoltre, possono verificarsi anche sintomi come mancanza di risposta, risposta lenta e apatia. Evitano fortemente qualsiasi discorso o evento che potrebbe ricordare loro l'evento traumatico.

QUALI SONO LE CAUSE DEI DISTURBI D'ANSIA?

È noto che molteplici fattori possono essere efficaci nella formazione dei disturbi d'ansia. Ci possono essere molti fattori come i tratti della personalità, la struttura genetica, l'apprendimento e gli stress recenti. A volte solo uno o più di uno di essi può riunirsi e svolgere un ruolo nella formazione dei disturbi d'ansia.

La causa di ogni disturbo d'ansia può essere diversa e in alcuni casi potrebbe non essere facile individuarne la causa.

Genetico

Le caratteristiche ereditarie possono essere efficaci nei disturbi d'ansia. Il rischio di disturbi d'ansia aumenta nelle persone con disturbo d'ansia nella loro famiglia o con qualsiasi disturbo mentale. La probabilità di disturbi d'ansia aumenta negli individui che sono ansiosi, depressivi, critici, hanno grandi aspettative, non permettono al bambino di esprimersi e crescono in famiglie oppressive.

Personalità

Gli individui con determinati tratti della personalità sono più inclini ai disturbi d'ansia. Le persone che sono rapidamente eccitate, arrabbiate, ritirate, timide, emotive e sensibili hanno un rischio maggiore di sperimentare disturbi d'ansia.

Apprendimento

Alcune persone sviluppano una reazione specifica a eventi / situazioni preoccupanti, spaventose o irritanti. Successivamente, possono provare ansia mostrando la stessa reazione a eventi o situazioni simili. Ad esempio, una persona che è stata attaccata da un cane randagio può mostrare segni di estrema ansia, paura ed evitamento, anche quando incontra un animale domestico docile.

Eventi di vita stressanti

Come risultato di eventi di vita stressanti che le persone sperimentano ripetutamente, aumenta il rischio di sperimentare disturbi d'ansia. Gli stress incontrati nella vita, come difficoltà finanziarie, problemi di salute, responsabilità eccessiva, storia di ansia, stress frequenti, perdite, supporto sociale insufficiente sono anche fattori di rischio per lo sviluppo di disturbi d'ansia.

TRATTAMENTO DEI DISTURBI D'ANSIA

I disturbi d'ansia sono un problema che può essere superato ottenendo l'aiuto di professionisti della salute mentale come psicologi clinici e psichiatri.

Le terapie cognitivo-comportamentali e le terapie farmacologiche sono utilizzate nel trattamento dei disturbi d'ansia.

Soprattutto le terapie cognitivo-comportamentali sono molto efficaci nel trattamento dei disturbi d'ansia. Le terapie generalmente insegnano alla persona a comprendere le proprie emozioni, pensieri e comportamenti e a gestire l'ansia, nonché a trattare i disturbi d'ansia.

Nelle terapie cognitivo-comportamentali, agli individui viene insegnato a porre fine ai loro comportamenti indesiderati utilizzando tecniche come l'esposizione, la desensibilizzazione sistematica e a rilassarsi con esercizi di respirazione e rilassamento. Inoltre, le persone sviluppano nuovi modi di pensare alla propria ansia e modi per affrontarla in modo più efficace esaminando e ristrutturando i propri pensieri.

-L'uso di droghe costituisce un posto molto importante nel trattamento dei disturbi d'ansia. I farmaci alleviano in modo significativo i sintomi dell'ansia. Tuttavia, i trattamenti farmacologici da soli non sono sufficienti. L'uso a lungo termine di questi farmaci può essere utilizzato solo temporaneamente, poiché comportano vari rischi come la dipendenza. Pertanto, la psicoterapia dovrebbe essere assolutamente presa e i pensieri che causano il disturbo d'ansia dovrebbero essere riconsiderati e dovrebbero essere resi più funzionali. La ristrutturazione dei pensieri riduce la possibilità di recidiva di questa malattia e consente alla persona di avere una struttura di pensiero più sana.

EMOZIONI COME ANSIA E PAURA NEGLI EVENTI CHE MINACCIANO LA VITA SONO NATURALI. MA SE QUESTE ANSIE E PAURE SONO FUORI CONTROLLO E INFLUENZANO NEGATIVAMENTE LA TUA VITA, PUOI SEMPRE AIUTARE UNO PSICOLOGO O UNO SPECIALISTA PSICHIATRICO A SUPERARE QUESTO PROBLEMA E PROTEGGERE LA TUA QUALITÀ DI VITA.

Exp. Psk.Nilgun HASAN DEREKOY

doktorsitesi.com

messaggi recenti