Rottura del vaso aortico

Sebbene la rottura aortica (aneurisma aortico) sia una condizione molto rara, purtroppo è fatale, cioè pericolosa per la vita. La vena aortica è la più grande arteria del nostro corpo, la vena principale che fuoriesce dal cuore e permette al sangue di diffondersi in tutto il corpo. Questa struttura della vena è composta da tre strati. Il primo strato è la parte in cui scorre principalmente il sangue e c'è un secondo strato tra la parte più esterna del vaso e questo primo strato.

La situazione vissuta nella sindrome definita come rottura aortica può essere riassunta come segue: il sangue fuoriesce nel secondo strato trovando un'altra via a se stesso dal primo strato e separa gli strati insieme al flusso. Mentre il sangue scorre rapidamente sul nuovo percorso che trova, la vena si rompe. Se lo strato più esterno dell'aorta scoppia, la probabilità di sopravvivenza del paziente si riduce notevolmente. Sfortunatamente, la metà di questi casi muore entro le prime 48 ore.

Quali sono i sintomi?

A volte, senza alcun sintomo, possono formarsi vescicole, ingrossamento e rottura interna. Nei pazienti con pressione alta, può verificarsi lacrimazione con l'aumento della tensione intravascolare. Per questo motivo, la maggior parte dei casi di rottura aortica si verifica in pazienti con pressione alta. A volte, può anche essere sperimentato dall'effetto di un trauma improvviso (come un incidente stradale, una caduta dall'alto). Sebbene sia un caso molto raro al mondo, può essere visto in persone di tutte le età. Tuttavia, vale la pena notare che il rischio di essere vissuti più frequentemente nel gruppo di età compresa tra i 40 ei 65 anni è piuttosto alto. È più comune negli uomini che nelle donne. È una sindrome che può essere vista nelle donne in gravidanza negli ultimi tre mesi.

Il fumo e il consumo di cocaina sono tra i fattori scatenanti. Anche condizioni come malattie vascolari genetiche, malattie del tessuto connettivo e disturbi del grasso nel sangue possono causare dissezione aortica.

Il sintomo più eclatante è un dolore descritto come "lacrimazione" o "taglio con un coltello". Il suo sintomo è simile a un infarto. Il dolore si avverte intensamente nella zona della schiena e del torace. Può anche essere visto con battito cardiaco accelerato e ipertensione. Il paziente può avvertire mancanza di respiro. In alcuni casi, se i vasi cerebrali sono affetti da rottura aortica, ci sono anche situazioni come disabilità visiva, paralisi o svenimento.

Come viene trattata?

La diagnosi è molto importante nella dissezione aortica. Perché, come si può vedere, i sintomi che abbiamo menzionato possono essere visti in molte altre malattie. In caso di forte dolore toracico, è utile sospettare una rottura aortica e agire di conseguenza.

In caso di rottura dell'aorta, il paziente deve essere operato il prima possibile e la vena rotta deve essere sostituita con una vena artificiale, cioè vene artificiali sintetiche. Sebbene l'intervento precoce salvi vite in questi casi, il minimo ritardo e ritardo può provocare la morte. Allo stesso tempo, poiché il sangue dovrebbe essere somministrato continuamente al paziente, l'apporto di sangue dovrebbe essere fornito il più possibile.

La regione svolge anche un ruolo efficace nel metodo di trattamento nella dissezione aortica. In alcuni casi, i farmaci possono essere trattati senza la necessità di un intervento chirurgico.

Allora come possiamo evitare questo pericolo?

In realtà, la risposta è abbastanza semplice: vivendo in modo sano.

Naturalmente, non è possibile prevenire la rottura aortica da un trauma. Una rottura subita a seguito di un incidente stradale può essere una situazione inevitabile.

Tuttavia, è molto importante essere protetti dall'ipertensione, non fumare e mantenere il peso ideale. Quando elimini questi motivi che aumenteranno la tensione intravascolare, eliminerai questo rischio dalla tua vita. Come diciamo sempre, anche l'esercizio fisico regolare e l'essere in movimento ti proteggono.

La domanda più comune attualmente posta è se i movimenti riflessi come la tosse e lo sforzo causano la rottura dell'aorta.

È vero che c'è un aumento della pressione all'interno del corpo quando si tossisce o si spinge, ma questo aumento non causerà certamente tale lacrimazione in una persona sana. Se il paziente ha una malattia vascolare, dilatazione, usura o altri danni ai vasi, i movimenti come la tosse o lo sforzo sono più un fattore scatenante che una causa. Con l'aumentare della pressione sanguigna intravascolare, si verifica la lacrimazione. In una persona sana, non si lacera di fronte a questa pressione.

Bacio. Dott. Mustafa Bolat

Specialista in Chirurgia Cardiovascolare

A tutti gli articoli del nostro esperto da qui puoi raggiungere ...

messaggi recenti