Annullamento dell'atto e caso di registrazione per abuso di procura

La procura dovrebbe essere utilizzata principalmente a vantaggio del datore di lavoro. Il lavoro deve essere svolto secondo la volontà dell'avvocato, l'avvocato è vincolato dalla sua volontà e istruzione. Se l'avvocato non adempie a tale obbligo e utilizza la procura a scapito dell'avvocato ea vantaggio suo o di qualcun altro, il contratto di procura verrà abusato.

Gli accordi di procura per uno o un gruppo di atti o transazioni legali sono chiamati accordi di procura generale. È richiesto un contratto di procura speciale per i lavori che non possono essere visualizzati con la procura generale. Per intentare una causa, per risolvere, per concludere un accordo di arbitrato, per rinunciare, accettare, rilasciare, accettare o rifiutare il giuramento proposto, prendere ciò che è stato ordinato, abolire il pignoramento, prendere un impegno in valuta estera, fare un donazione e, in particolare, cedere un bene immobile o assoggettarlo ad un'obbligazione come un'ipoteca Esistono poteri speciali, solo quando sono specificati nella procura, le procedure in merito possono essere espletate dal delegato.

In sostanza, l'autorità speciale più importante che costituisce l'oggetto del nostro articolo è che il delegato ceda un bene immobile a terzi mediante procura e come dovrebbe agire mentre lo fa, l'avvocato non obbedisce alla volontà e le istruzioni dell'avvocato quando si utilizza questa speciale autorità e i danni che sorgeranno se non rispetta i suoi interessi.Queste sono le conseguenze che riguardano sia l'avvocato che i terzi.

L'avvocato è tenuto a rispettare le istruzioni dell'avvocato. L'istruzione è che dopo che è stato stipulato il contratto di procura, l'avvocato dichiara unilateralmente la sua volontà di eseguire il lavoro. Con l'istruzione, il contratto oi limiti del contratto di procura sono determinati la natura e l'ambito del lavoro che deve essere svolto dall'avvocato. Abbiamo dichiarato che l'avvocato è tenuto a rispettare le istruzioni espresse della procura. Tuttavia, l'avvocato deve proteggere i diritti dell'avvocato e adempiere al suo dovere con lealtà e cura. Quando l'avvocato è autorizzato a vendere l'immobile, non può vendere questo immobile al di sotto del suo valore reale. Anche se alla procura viene conferito "il potere di vendere alla persona che desidera e per il prezzo che desidera", non si può pensare che debba agire a beneficio del suo cliente a causa del suo debito di fedeltà e venderà il proprietà a scapito della distruzione del suo cliente.

"Dare procura per la vendita della proprietà immobiliare al prezzo che desidera" non significa che la vendita sia autorizzata al di sotto del valore effettivo della versione. Se l'avvocato entra nel bene immobile a questa terza persona maligna concludendo un tale contratto con la terza persona con la quale è in collaborazione e con l'intenzione di danneggiare l'agente legale, sebbene tale autorizzazione gli sia stata concessa in potere di procura, l'operazione effettuata in questo caso non vincola chi conferisce la procura e la procura. Il concedente può richiedere l'annullamento dell'atto di proprietà registrato alla terza persona di conseguenza senza essere esposto ad alcun termine di prescrizione o periodo di prescrizione e un caso di "Annullamento dell'atto a causa di abuso della procura".

Una delle presunzioni che rivelerà l'intento doloso della terza persona nel caso pertinente è che la terza persona che ha effettuato una transazione con l'avvocato sappia che l'avvocato ha abusato della sua procura, o quando si è capito che lo è in grado di sapere quando mostra le cure previste. Ad esempio, la terza persona che stipula un contratto con il delegato per l'acquisto di un immobile di grande valore con un prezzo di gran lunga inferiore al suo valore, sebbene conosca il valore reale di un immobile di grande valore, è considerato dannoso.

Un'altra delle prescrizioni, infatti, che si riscontra frequentemente nelle cause intentate su questo argomento e che dimostrano in pratica la malafede del terzo è il fatto che è stata effettuata la vendita al terzo da parte del delegato 1 o 2 giorni dopo la data della procura, e l'altro è che l'immobile è stato pagato. L'affermazione che il prezzo di vendita è stato pagato a mano e la mancata presentazione di una chiara ricevuta bancaria che dimostri che questo prezzo è stato pagato, la terza persona L'assegnazione del patrimonio immobiliare da parte dell'avvocato è generalmente un parente o un caro vecchio amico dell'avvocato, e il verificarsi di coloro che si conoscevano da tempo.

Tutti questi casi dimostrano che l'avvocato e la terza persona che ha ceduto l'immobile agiscono di concerto con l'interesse dell'intestatario dell'atto con l'intento di recare danno all'avvocato, e in tal caso l'operazione effettuata non vincola il procuratore. Per questo motivo, l'avvocato può intentare un'azione legale contro l'avvocato e la terza persona malintenzionata per la risoluzione del contratto e l'annullamento del titolo di proprietà, nonché la causa solo per il risarcimento del danno. Graduale richiesta può essere avanzata nella causa intentata. Se l'atto di proprietà non è registrato con l'annullamento, può essere richiesto il risarcimento del valore reale dell'immobile.

A causa dell'uso improprio della procura, può essere aperto in qualsiasi momento poiché non vi è alcun termine di prescrizione o termine di prescrizione nei casi di registrazione dell'annullamento dell'atto. Tuttavia, il punto più importante da considerare qui è che la proprietà immobiliare cambia più di una volta nell'atto prima che la causa sia intentata e le difese di terzi ben intenzionati che hanno acquisito la proprietà facendo affidamento in buona fede sul titolo atto di registrazione e pagando un prezzo di vendita reale. In questo caso la bontà della terza persona è tutelata dal tribunale, e la richiesta di annullamento dell'atto di proprietà e registrazione da parte del legale viene respinta, e se il vicedirettore ex proprietario ha chiesto il risarcimento del danno di l'avvocato e la terza persona che lo ha danneggiato collaborando con lui, si decide di risarcire il valore dell'immobile da parte dell'avvocato.

A seguito del processo del caso di registrazione dell'annullamento dell'atto derivante dall'abuso della procura, si scopre che la procura è stata abusata dall'avvocato e la terza persona è nota a questa situazione, il tribunale deciderà annullare la registrazione dell'atto di proprietà per conto del terzo malintenzionato e la registrazione a nome dell'ex procuratore makik.

Avvocato Ebru Şahin

messaggi recenti