Il parto normale può essere fatto dopo il taglio cesareo

Ataturk University Faculty of Medicine, Department of Obstetrics and Ginecology, Faculty Member Prof. Dott. Parlando con l'Agenzia Anadolu (AA), Metin İngeç ha affermato che la preferenza primaria di ginecologi e ostetriche per le future mamme è il parto normale.

Sottolineando che i rischi aumentano per la madre e il bambino in determinate condizioni, İngeç ha detto che il più importante di questi è la presenza di un problema che impedirà al bambino di passare attraverso il canale del parto.

Affermando che la testa del bambino è abbastanza grande da impedire il passaggio attraverso il canale del parto, la sua postura ampia e invertita, e specialmente nelle posizioni laterali o incrociate, İngeç ha ricordato che la possibilità di taglio cesareo è aumentata in alcuni interventi chirurgici eseguiti prima del utero.

İngeç ha detto che le operazioni eseguite per rimuovere l'urina dall'utero e correggere la deformità costituiscono anche la necessità del taglio cesareo.

Indicando che il parto normale è un metodo di parto che è raccomandato e accettato come fisiologico nelle donne incinte senza problemi, İngeç ha detto: “Sebbene la nascita normale sia la parola normale all'inizio del parto, potrebbe non essere sempre normale. È aperto a sorprese fino all'ultima fase della nascita. Tuttavia, per lo più risulta senza problemi. Tuttavia, la possibilità di tornare al taglio cesareo, compresa l'ultima fase del parto, è accompagnata dalla possibilità che il bambino soffra di problemi mentre lascia il canale del parto ", ha detto.

"Il numero di persone che hanno partorito normalmente è aumentato dopo il taglio cesareo"

Ricordando che i governi hanno anche lavorato per ridurre il tasso di parto cesareo, che è aumentato in tutto il mondo negli ultimi 30 anni, İngeç ha affermato che la questione del parto vaginale ha iniziato a entrare nell'agenda dopo il taglio cesareo.

Affermando che il primo problema di cui le future mamme sono più curiose è come sarà il parto, İngeç ha continuato così: “Una donna che ha avuto un taglio cesareo avrebbe dovuto subire di nuovo un taglio cesareo? Da un punto di vista medico, si dettava "un cesareo, sempre cesareo" come una legge. Per questo, questa regola ha sempre seguito l'esempio sin dai primi anni del 1900. Un paziente che ha subito un taglio cesareo ha iniziato a essere portato a un taglio cesareo. Ma di tanto in tanto, si sono verificati casi del genere che le donne che hanno subito un taglio cesareo iniziano ad avere dolori, arrivano in ospedale in ritardo e partoriscono normalmente ".

Sottolineando che questi campioni hanno iniziato ad essere esaminati dal punto di vista medico quando hanno iniziato ad aumentare, İngeç ha detto: "È davvero necessario portare di nuovo tutti i pazienti cesarei? Oppure si può dare una possibilità a un parto normale? È stato osservato che una donna incinta che ha subito un taglio cesareo potrebbe partorire normalmente se alcune condizioni fossero soddisfatte. Ma ovviamente questo è un processo basato sulle probabilità. Non è necessario che tutte le donne che hanno subito un taglio cesareo sicuro al 100% partoriscano normalmente ".

İngeç ha detto che una donna che ha partorito con taglio cesareo una volta, la cui incisione chirurgica si trova appena sopra la vescica, la cui struttura ossea non è stretta, può essere lasciata al parto normale se il bambino non è grande e non causa un disturbo del parto . Ricordando che ci sono rischi di parto vaginale dopo il taglio cesareo come in ogni procedura, İngeç ha continuato come segue: “Se le condizioni sono soddisfatte, il rischio di rottura dell'utero è dello 0,5 per cento. Questa piccola percentuale è considerata compresa tra lo 0,5 e l'1%. Il 60-80 per cento dei pazienti che devono partorire in questo modo possono eseguire il normale parto vaginale. Ma il resto può andare al taglio cesareo per qualche motivo. Per questo motivo, una delle condizioni più importanti è che il parto possa essere effettuato solo in un ospedale a tutti gli effetti nei casi in cui è previsto un taglio cesareo d'urgenza. Perché, quando si verifica un contrattempo, potrebbe esserci un'urgente possibilità di tornare al taglio cesareo. Questi pazienti dovrebbero assolutamente partorire in ospedale ".

Studio sulle ostetriche che hanno subito il primo parto per taglio cesareo

Ha detto che stavano lavorando su ostetriche che hanno avuto il loro primo parto per taglio cesareo nell'ospedale di ricerca Yakutiye dell'Università Atatürk tra il 1999-2003.

Affermando che erano un po 'più cauti quando hanno iniziato questo lavoro nel primo piano, İngeç ha detto: "Il nostro tasso di pazienti che hanno partorito un parto normale nel primo anno è del 16%. Questo tasso ha raggiunto il 49% nel quinto anno. Il tasso di natalità di successo è stato di circa il 67% tra quelli che abbiamo lasciato. "Il rischio di rottura dell'utero è nella media mondiale", ha detto.

Affermando che volevano dare maggiori informazioni al paziente e fare la propria scelta, İngeç ha detto: “Sfortunatamente, un paziente con un primo parto e un paziente che aveva avuto 5 nascite prima hanno iniziato a venire da noi con la richiesta di taglio cesareo in generale. Il taglio cesareo si vede come una procedura più semplice che lo renderà meno rischioso. Inoltre, le persone sono intimidite a causa di alcune ragioni negative che sentono dall'ambiente, poiché c'è la possibilità di tornare dalla procedura dolorosa al taglio cesareo ".

İngeç ha affermato che nella letteratura mondiale ci sono 7 pazienti che hanno partorito con taglio cesareo e c'è un paziente che ha avuto il 5 ° cesareo di follow-up a Erzurum. İngeç ha anche notato di aver avuto un paziente che ha avuto 6 nascite per taglio cesareo in passato.

messaggi recenti