Cos'è la malattia di Meniere?

La malattia di Meniere è anche nota come tensione dell'orecchio interno tra le persone. È più comune nella mezza età e nella vecchiaia. La malattia di Meniere è una malattia episodica con forti capogiri, perdita dell'udito e acufene. Prese il nome da Prosper Meniere, che fu il primo a descrivere la malattia nel 1861. Le vertigini che si verificano in questa malattia sono chiamate "vertigini".

Qual è la causa della malattia di Meniere?

La causa principale della malattia di Meniere è l'aumento del fluido nell'orecchio interno e questa pressione del fluido. Non si sa esattamente perché la pressione di questo fluido aumenta e cosa fa scattare questa situazione. Sebbene la causa non sia nota esattamente, si ritiene che infezioni da virus, allergie, meccanismi autoimmuni e struttura genetica scatenino questa condizione.

Come viene diagnosticata la malattia di Meniere?

La diagnosi della malattia di Meniere si basa sull'anamnesi della persona e sull'esame del medico. La diagnosi viene fatta dalla presenza dei seguenti sintomi e dal supporto di questi sintomi con esami e test.

1.Almeno due attacchi di vertigini che durano più di 20 minuti e meno di 24 ore

2. Tinnito o sensazione di pienezza nell'orecchio

3. Perdita dell'udito confermata da test dell'udito

4. Questi sintomi non si sono sviluppati a causa di un'altra malattia nota.

Le persone che hanno avuto un attacco di Meniere possono avere alcuni disturbi dell'equilibrio anche dopo che gli attacchi sono passati. Vengono eseguiti vari test di equilibrio per comprenderli. Elettron-sitagmografia, posturografia, test dei potenziali miogenici evocati vestibolari (VEMP) sono alcuni di questi.

Sintomi della malattia di Meniere:

Vertigine: È un capogiro molto grave. La persona ha la sensazione di cadere anche se è sdraiata a letto e si aggrappa saldamente al letto. Anche la nausea e il vomito, che sono generalmente osservati nelle vertigini, sono presenti in questa malattia. Le vertigini arrivano negli attacchi e durano da 20 minuti a diverse ore.

Tinnito: Nell'orecchio si sentono suoni sotto forma di ronzio, squillo, rumore, ruggito o fischio.

Perdita dell'udito: La perdita dell'udito, che si verifica all'inizio della malattia ed è temporanea, diventa permanente con l'aumento degli attacchi.

Sensazione di pienezza nell'orecchio: si esprime come una sensazione di pienezza o pressione nell'orecchio.

Nota: Sintomi come palpitazioni, sudorazione, panico e paura della morte possono verificarsi anche durante gli attacchi della malattia di Meniere. Le vertigini gravi innesca questa condizione.

Trattamento della malattia di Meniere

Non esiste un metodo di trattamento che eliminerà completamente la malattia di Meniere. Lo scopo principale dei trattamenti è ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi, proteggere l'udito e migliorare la qualità della vita. Il trattamento della malattia può variare da vari farmaci somministrati allo scopo di calmare gli attacchi agli interventi chirurgici in futuro.

Trattamento per gli attacchi: Il trattamento farmacologico viene applicato per alleviare la persona a breve termine.

Diuretici: I diuretici possono essere utilizzati per prevenire l'aumento della pressione del fluido nell'orecchio interno. È iniziato con l'obiettivo di ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi.

Restrizione del sale: Viene applicato per limitare il sale nella dieta, per prevenire la ritenzione idrica e per ridurre la pressione nell'orecchio interno.

Restrizione di fumo e alcol: Il fumo e l'alcol aumentano la frequenza e la gravità degli attacchi.

Ridurre il consumo di caffeina

Evitare lo stress

L'iniezione può essere eseguita nell'orecchio medio

Nonostante i farmaci, se gli attacchi continuano e interrompono la vita quotidiana della persona, i farmaci possono essere somministrati nell'orecchio con un ago.

Operazioni:

Decompressione del sacco endolinfatico: Il sacco endolinfatico regola la quantità di liquido nell'orecchio interno. Con questo intervento si riduce la pressione del fluido dell'orecchio interno.

Labirintectomia: È un intervento chirurgico per rimuovere l'equilibrio e l'udito nell'orecchio interno. Anche l'udito è perso con questo intervento chirurgico. Pertanto, viene applicato solo a persone con ipoacusia totale o quasi totale.

Chirurgia di taglio del nervo vestibolare: È un'operazione eseguita per controllare gli attacchi di vertigini proteggendo l'udito nelle persone con malattia di Meniere. Il nervo che esce dall'orecchio interno ed è responsabile dell'equilibrio viene tagliato. Poiché il nervo responsabile dell'udito non viene toccato, viene preservato anche l'udito.

messaggi recenti