Cos'è la malattia della rosa?

Dermatologo Dr. Hülya Sağlamafferma che la malattia della pelle di Rosesea è causata dagli effetti nocivi del sole, dell'inquinamento ambientale, dello stress e del freddo che causano un aumento dell'incidenza e della gravità della malattia.

La nostra pelle, che è il nostro organo più grande in termini di area che copre, assorbe tutti i tipi di effetti negativi come una spugna dalle condizioni ambientali allo stress che subiamo, e quindi possono sorgere molti problemi piccoli o grandi. Soprattutto i suoi effetti nell'area del viso possono creare infelicità in termini di estetica. La malattia della rosacea, che è caratterizzata da arrossamento del viso, bruciore, sensazione di bruciore, vene prominenti, formazioni simili all'acne, è una di queste. Ampiamente definita "malattia della rosa", si ritiene che la causa principale di questo problema della pelle sia l'eccessiva reazione vascolare. Tuttavia, le malattie dello stomaco, la pressione sanguigna, gli acari e un'infezione parassitaria sulla pelle sono tra le cause della malattia.

Specialista in dermatologia Dr. Secondo le informazioni fornite da Hülya Sağlam, gli effetti nocivi del sole, dell'inquinamento ambientale, dello stress e del freddo creano un aumento dell'incidenza e della gravità della malattia. Inoltre, le persone che devono affrontare questo problema devono prendersi cura di se stesse per tutta la vita. Perché, sfortunatamente, queste eruzioni cutanee sul viso non scompaiono completamente.

Non lasciarti ingannare dalla sua guarigione spontanea

Possono ripresentarsi vesciche piccole, arrossate e alcune infiammate sul viso, sebbene scompaiano spontaneamente nella fase iniziale. Tuttavia, le persone che non sperimentano alcuna regressione o addirittura sviluppano una dilatazione capillare dovrebbero assolutamente consultare uno specialista.

La rosacea, che si riscontra principalmente nelle donne di età compresa tra i 30 ei 60 anni, è un problema di cui si lamentano tre persone su cento nel mondo. Inoltre, questo tasso può aumentare fino al 20% in alcune regioni geografiche. Dott. Secondo le informazioni fornite da Hülya Sağlam, la malattia è più comune nelle persone con pelle chiara, in coloro che hanno una transizione familiare, in coloro che lavorano al caldo e al freddo o sotto il sole, come gli agricoltori, i lavoratori edili. Tuttavia, il consumo di quantità eccessive di cibi amari e piccanti, cioccolato e tè e caffè estremamente caldi sono tra i fattori scatenanti. Anche la psoriasi, l'eczema seborroico, la dermatite allergica, l'uso di crema al cortisone, le scottature solari possono causare arrossamento del viso.

Il rossore è accompagnato da bruciore e prurito

La rosacea può verificarsi improvvisamente con l'esposizione a fattori scatenanti, così come il rossore e l'acne possono aumentare nel tempo. Per quanto riguarda questo problema che inizia con un'eruzione cutanea in alcune parti del viso e progredisce gradualmente, il dott. Hülya Sağlam spiega: “Quando la malattia raggiunge il suo secondo stadio, viene vista come eruzioni cutanee simili all'acne dopo la vasodilatazione. Il rossore, accompagnato da disturbi come bruciore e prurito, aumenta principalmente sugli zigomi e nella metà inferiore del naso. Nella fase che definiamo come la terza fase, vediamo che l'eruzione cutanea sul viso del paziente aumenta. A volte può allargare i canali del grasso nel naso, provocando la crescita del naso e cambiando forma (rinofima) "

Malattie della pelle come la dermatite seborroica e il perioralegzema possono accompagnare la rosacea, che si vede solo nella zona del viso. Questa situazione aumenta anche la gravità della malattia. Si è anche osservato che l'incidenza di ipertensione e emicrania aumenta nelle persone con rosacea, oltre a provare prurito, bruciore e bruciore a causa della blefarite.

Protezione a vita necessaria

Dott. Hülya Sağlam ricorda che la malattia di solito progredisce negli attacchi e che l'esposizione a fattori scatenanti aumenta l'esacerbazione e provoca il passaggio alla fase acuta. Poiché non c'è mai un recupero completo della rosacea, la protezione per tutta la vita è estremamente importante nelle persone che hanno il problema.

Tuttavia, a seconda della gravità della malattia, il trattamento viene applicato durante i periodi di attacco, che possono variare da persona a persona. Dott. Hülya Sağlam spiega il suo approccio al trattamento come segue: “La rosacea è una malattia che deve essere trattata utilizzando la tecnologia medica e laser. A seconda della gravità del problema, utilizziamo antibiotici e gel crema adatti. Tuttavia, è importante che i pazienti evitino prodotti irritanti e tonici contenenti alcol ed evitino l'uso di creme topiche a base di cortisone. Tuttavia, è utile eseguire applicazioni come laser pulsato, laser goldtoning, IPL, laser venoso NDYAG una volta al mese in 3 sessioni, specialmente nella fase in cui i capillari sono intensi. Inoltre, applicando la mesoterapia sul viso, l'idratazione viene fornita alla pelle e rafforzando le pareti dei vasi si previene la rottura dei capillari.

È imperativo prendere queste precauzioni!

Evita cibi e bevande calde.

Non bere alcolici e caffeina.

Evita il sole con creme con almeno 30 fattori efficaci contro UVA e UVB.

Nei mesi estivi e sotto il sole, scegli creme con fattori di protezione più elevati.

Idrata regolarmente la pelle.

Sottoponiti alla terapia laser a intervalli regolari.

messaggi recenti