La vitamina K2 è essenziale per arterie e ossa sane

Dalla metà degli anni Trenta, c'è una diminuzione della densità minerale ossea. Pertanto, maggiore è la massa ossea acquisita in giovane età, più a lungo può essere conservata. Mentre gli integratori di calcio vengono utilizzati per rafforzare le ossa, la vitamina K2 aiuta il calcio ad accumularsi nelle ossa e previene l'accumulo di calcio che porta alla rigidità nella parete delle arterie. Ecco perché gli integratori di calcio dovrebbero essere assunti con vitamina K2 nel trattamento dell'osteoporosi.

Milioni di persone in tutto il mondo assumono integratori di calcio per mantenere la salute delle ossa. Tuttavia, poche persone sanno che ci vuole più di un integratore minerale per mantenere l'integrità ossea. La vitamina K2 è una vitamina la cui importanza per le ossa e la salute cardiovascolare è stata compresa solo di recente.Recenti ricerche hanno rivelato che senza vitamina K2, l'integrazione di calcio può portare a risultati incompleti e imprecisi. Perché la carenza di calcio nell'osso porta all'osteoporosi, mentre l'accumulo di calcio nella parete arteriosa può causare malattie coronariche e altre malattie cardiovascolari e malattie renali.

Assoc. Specialista in endocrinologia e metabolismo Dott. Gökhan Özışık afferma che sebbene sia noto da decenni, è sempre stato sottolineato che la vitamina K2 è essenziale per una sana coagulazione del sangue e che è essenziale per mantenere la salute di ossa e arterie. Dott. Gökhan Özışık afferma: "La vitamina K2, che proviene dalla natura, non può essere prodotta nel corpo umano e deve essere assunta dall'esterno".

La vitamina K2 è essenziale per arterie e ossa sane

L'osteoporosi e le malattie cardiache sembrano essere due malattie indipendenti. In superficie, spiccano solo alcune caratteristiche comuni. Entrambe le malattie si sviluppano con l'età. Sebbene sia estremamente raro per una persona di 30 anni contrarre una di queste due malattie, entrambe diventano comuni negli anni '60 e '70. Nessuna delle due malattie si manifesta dall'oggi al domani e si sviluppa nel corso di molti anni. Proprio come lo sviluppo dell'osteoporosi, comunemente nota come osteoporosi, richiede anni, l'aterosclerosi coronarica inizia negli anni '20 e si accumula gradualmente per decenni fino a quando si verifica un attacco di cuore.

Nel 19 ° secolo, gli scienziati sapevano che i vasi malati avevano una sostanza simile alla struttura ossea nelle loro pareti. Tuttavia, nel corso dei successivi 100 anni, questo risultato è stato visto come "l'usura" che deriva dall'invecchiamento proprio come l'artrite, e l'attenzione non è stata prestata. La dott.ssa LindaDemer e il suo team dell'Università di Los Angeles hanno identificato una proteina nell'aterosclerosi tessuto che in precedenza si credeva si trovasse solo nel tessuto osseo, risolse questo misterioso collegamento. Le persone con osteoporosi, o carenza di calcio nelle ossa, hanno riscontrato un eccesso di calcio nelle arterie. I depositi che sono generalmente considerati solo calcificazioni o placche calcificate erano in realtà tessuto osseo completamente formato. Per questo motivo, ha iniziato a essere noto come "vascolarizzazione", ovvero "formazione ossea all'interno del vaso". Allo stesso modo, molti "fattori di rischio" validi per l '"aterosclerosi coronarica" ​​noti come arteriosclerosi sono validi anche per l'osteoporosi. Questi includono invecchiamento, diabete, stile di vita sedentario, fumo e colesterolo alto.

La ricerca attuale sottolinea in particolare il ruolo della vitamina K2 nella regolazione del metabolismo del calcio e nel controllo del legame tra malattie vascolari e ossee. La vitamina K2, prodotta dai batteri, si trova negli alimenti fermentati come il formaggio, alcuni latticini e i tuorli d'uovo. Tuttavia, per ottenere i 45mcg raccomandati di vitamina K2 al giorno, 4 kg di carne o 5 litri di latte o yogurt, e se non esistono, sono necessari 140 grammi di tuorlo d'uovo. L'assunzione di vitamina K2 insieme al calcio fornisce supporto alle donne che hanno crampi muscolari, cure per l'osteoporosi, pazienti cardiovascolari e gruppi a rischio, quelle con aterosclerosi, quelle che hanno problemi di ansia-depressione e quelle che fanno sport, in particolare le donne in menopausa.

I risultati di uno studio internazionale "che esamina se l'assunzione elevata di vitamina K2 aumenta la densità minerale ossea e la forza ossea" mostra anche che la vitamina K2 aumenta il contenuto minerale osseo e lo spessore della parte del collo del femore che entra nel solco dell'anca. Pertanto, un'elevata assunzione di vitamina K2 contribuisce a prevenire la perdita ossea in postmenopausa. In Giappone, la ricerca del Research Institute of Involutional Diseases mostra anche che le nuove fratture ossee nell'osteoporosi in coloro che non assumono vitamina K2 sono molto più alte di quelle a cui è stata somministrata vitamina K2.

messaggi recenti