Come capire il vero miele?

Il miele, che è stato usato come medicina naturale nel corso della storia, è mostrato tra gli alimenti con la fonte curativa preferita del Ramadan con il sapore che aggiunge alle tavole ei benefici che fornisce a coloro che digiunano. È curioso se il miele venduto alle bancarelle, che si è attivato con l'intensificarsi della spesa di iftar e sahur, sia reale oppure no. Il buongustaio del miele Ahmet Bağran Aksoy ha affermato che il miele è tra gli alimenti con la più lunga durata di conservazione e che il vero miele, tranne il miele di pino, cristallizza, ha detto che il miele, che può essere conservato per secoli senza rovinarsi, può essere zuccherato e congelato in quattro o cinque mesi in ordine per proteggersi. Aksoy ha aggiunto che la pasticceria di vero miele grezzo è un evento naturale e il miele può cristallizzare entro un anno al più tardi per proteggersi.

Il vero miele si congela e cristallizza

Sottolineando che il vero miele è cristallizzato ma non tutto il miele congelato è vero miele, Ahmet Bağran Aksoy, gourmet di Honey, ha detto: "Il miele di fiori genuini si congela rapidamente ma il miele falso venduto con il nome di miele con l'aggiunta di sciroppo di glucosio ed essenza non cristallizza. Il miele si protegge per rimanere intatto per migliaia di anni e quindi cristallizza. Il miele cristallizzato non perde le sue proprietà nutritive e il suo gusto. L'uso del miele cristallizzato è abbastanza comune, soprattutto nei paesi europei. Nel nostro paese viene fatta un'analogia con il miele e lo zucchero congelati, ma non lo è. Il miele di fiori grezzo genuino e naturale congela, caramella e cristallizza. Questo è un evento naturale nel miele ".

Il miele congelato dovrebbe essere riscaldato con attenzione

Dicendo che la cosa migliore è mangiare il miele candito nel suo stato naturale senza alcuna lavorazione, Aksoy ha detto: “L'unico metodo per ripristinare il miele è scioglierlo a bagnomaria. Per evitare che i mieli cristallizzino e fermentino, vengono lavorati e riscaldati inconsciamente, facendo perdere completamente a questi mieli il loro valore nutritivo scientifico. Se il miele bolle improvvisamente, esposto a temperature elevate; Perde aroma, enzimi e valore nutritivo. "Se il riscaldamento è assolutamente necessario, la temperatura del miele non deve superare i 45 gradi".

messaggi recenti